Francesco Sole, incendiata l’auto del contestato YouTuber e conduttore di ‘Tu Sì Que Vales’

Francesco Sole

Nella giornata di ieri è dilagata la notizia dell’incendio che ha colpito l’auto dello YouTuber e conduttore di ‘Tu Sì Que Vales‘ Francesco Sole. Parcheggiata in una strada della città di Modena, la Bmw di Sole è rimasta seriamente danneggiata dalle fiamme, mentre è andata completamente distrutta la Range Rover del calciatore del Sassuolo Davide Biondini, che si trovava parcheggiata proprio accanto a quella del conduttore.

Immagine

Sebbene i carabinieri stiano ancora svolgendo le indagini, dalle prime indiscrezioni riportate dalla stampa parrebbe che l’incendio sia divampato accidentalmente dal motore della Range Rover del calciatore, ma inutile dire che sono in molti, primo fra tutti il suo team di manager composto da Francesco Facchinetti ed Eugenio Scotto, a pensare ad un atto di vandalismo ai danni del contestatissimo YouTuber vista la vera e propria campagna d’odio condotta sul web contro di lui da mesi e mesi e visto anche che non sarebbe affatto la prima volta che Sole viene minacciato. Ecco le parole con le quali ieri sera, turbato, ha commentato l’accaduto:

Ciao, mi chiamo Francesco Sole, e ora vi racconterò una storia, una storia un po’ diversa dal solito, che oggi non entra in un post-it:

Sono un ventenne italiano.
Sono un giovane ragazzo che ha una passione, quella di scrivere storie e fare video.
un ragazzo a cui piace recitare e che vorrebbe in un futuro di fare un film.
un ragazzo a cui piace la musica e che vorrebbe di imparare a suonare meglio la chitarra.
insomma sono un semplice ventenne italiano del cazzo, magari non speciale, ma sicuramente con tanti sogni,
e da un anno a questa parte ho avuto la fortuna, grazie soprattutto a chi mi segue su internet, di realizzarne alcuni.

Sono diventato testimonial di diverse pubblicità, ho avuto l’opportunità di condurre un programma tv e ho scritto un libro.
Forse con qualche ingenuità, qualche piccolo sbaglio, ma sempre con passione.
E tutto questo l’ho realizzato comprando con 10 euro un microfono per registrare dei video con la fotocamera di un mio amico.
Molti mi danno del “raccomandato”, ma la verità è che non ho parenti nel mondo dello spettacolo
ne amici che mi hanno dato “spinte” nel settore,
ma in compenso avevo tanta voglia di fare, e bisogno di gente che mi ascoltasse.
Insomma mi sentivo uno sfigato e volevo “essere cagato” da qualcuno.

GRAZIE PRIMA A YOUTUBE e POI A FACEBOOK,

Ho trovato persone a cui piace quello che scrivo e come lo interpreto, in brevi video che tutt’ora IO STESSO, nessun altro per me, MONTO.
Poi è arrivato qualcuno che mi ha notato e ha creduto in me, ma all’inizio, sul web, sono partito come tutti, sconosciuto.
E ho sempre deciso di tacere quando mi criticavano. Ho accettato di essere il bersaglio di molte frecce avvelenate.
Ho accettato il fatto di essere chiamato “raccomandato”.
Ho accettato che chi non mi conosce dica falsità sul mio conto.
Ho accettato di sorridere e offrire da bere ai ragazzi che in coro mi gridano “coglione” o “scemo” ogni volta che vado in discoteca.
Ho accettato di leggere ogni giorno su internet “minacce di morte” o leggere chi per “divertirsi” mi augura le peggiori malattie.
Ho accettato il fatto che a mia sorella abbiano tirato le uova più volte all’uscita da scuola e che spesso venga presa in giro per “colpa” mia.
Ho accettato il fatto di sentire mia madre piangere al telefono quando riceve per posta lettere minatorie indirizzate a me.
Ho accettato di vedere sotto casa striscioni sul muro con scritto “muori”.
Ho accettato di dover fare, almeno una volta al mese, “denunce ad ignoti” per atti di vandalismo alla mia macchina.
E ho accettato che su internet facciano dei “movimenti sociali” con pagine facebook deliranti per “distruggere Francesco Sole”.
Che mi si odi, perfino.
Ho accettato che a questa brutta parte della mia vita assista anche mio Padre.

Insomma, ho sempre accettato “tutto”, perché infondo credevo che quel “tutto” ne valesse la pena.

POTEVO OGNI GIORNO SCRIVERE QUELLO CHE MI PASSAVA PER LA TESTA E AVERE CENTINAIA DI MIGLIAIA DI PERSONE CHE MI SEGUIVANO.
(Per amarmi o odiarmi. Ma mi seguivano.)
E TRA TUTTE QUELLE PERSONE, POTEVO POTENZIALMENTE, FAR SORRIDERE QUALCUNO.
POTEVO DIRE AI MIEI COETANEI DI AVERE SPERANZA PERCHE’ AL GIORNO D’OGGI GRAZIE AD INTERNET SI CI PUO’ INVENTARE UN LAVORO.
ANCHE IN ITALIA.
E POTEVO GUARDARE NEGLI OCCHI CHI ERA DIFFIDENTE, anche quelli che pensavano fossi sopravvalutato, anche chi mi odiava un po’ e dirgli:
“SE CI SONO RIUSCITO IO, FIDATI, PUOI FARLO ANCHE TU, BASTA UN SOGNO E LA VOGLIA DI SACRIFICARSI”.

INSOMMA, NE ANDAVO FIERO.
ANDAVO FIERO DI CIO’ MI STAVA ACCADENDO E DELL’UMILTA’ CON CUI GESTIVO IL MIO PICCOLO “SUPER-POTERE”.
ALMENO FINO AD OGGI.

(Se ciò che sto scrivendo fosse un mio video, ora si fermerebbe la musica e sullo schermo ci sarei io da solo che fisso il vuoto alla finestra.)

STAMATTINA ALLE 5.30 MI E’ SUCCESSO QUELLO CHE NON PENSAVO MAI MI POTESSE ACCADERE.

MIA MADRE PER L’ENNESIMA VOLTA MI HA CHIAMATO IN LACRIME, PREOCCUPATA,
DICENDOMI CHE QUESTA NOTTE MI AVEVANO FATTO esplodere SOTTO IL MIO UFFICIO, la macchina.
E CHE SI TRATTI DI UN INCIDENTE
( PERCHE’ MAGARI NON VOLEVANO DARE FUOCO ALLA MACCHINA,
MA SOLO SPEGNERE UNA SIGARETTA,
O FORSE NON SAPEVANO NEMMENO CHE FOSSE LA MIA)
O CHE SIA UNA COSA MIRATA
(PERCHE’ MAGARI IERI HO FATTO POST-IT TROPPO SDOLCINATO
O PERCHE’ VAFFANCULO, FRANCESCO SOLE E’ UNO STRONZO)
BEH, LA COSA MI HA DAVVERO BUTTATO A TERRA.
E’ STATA LA FAMOSA “GOCCIA CHE HA FATTO TRABOCCARE IL VASO”.
PERCHE’ ORMAI VIVO PERENNEMENTE COSI’, CON L’ODIO DI CERTA GENTE APPICCICATO ADDOSSO.
QUELL’ODIO CHE OGGI MI HA PORTATO A RACCONTARVI QUI SU FACEBOOK TUTTE LE OMBRE CHE “AI TEMPI DI WHATSAPP” TI COPRONO SE TI FAI CHIAMARE “SOLE”.
NON VOGLIO PIAGNUCOLARE, VOGLIO ESSERE FORTE.
MA NEL MIO CERCARE DI “ESSERE FORTE”, OGGI, MI CHIEDO: PERCHE’?
E’ GIUSTO CHE OGGI, UN ventenne italiano DEL CAZZO CHE PUBBLICA POST-IT E SELFIE IN CUI AUGURA A TUTTI IL BUONGIORNO LA MATTINA,
SI RITROVI A SVEGLIARSI CON LA MACCHINA IN FIAMME E LA PAURA DI RIMANERE “ON-LINE”?

IO NON CREDO, MA SE PER LA SOCIETA’ IN CUI VIVIAMO LO E’,
ALLORA FANCULO, ANCHE IO ODIO FRANCESCO SOLE.
E DA DOMANI GLI FARO’ SMETTERE DI USARE FACEBOOK.

GLI CHIUDO LA PAGINA FACEBOOK A QUELLO STRONZO.
OPPURE GLIELA LASCIO TENERE, MA SOLO SE COMINCIA A PUBBLICARE POST-IT CARICHI D’ODIO,
IN CUI INVITA A FARE LA GUERRA A QUESTO O A QUELLO, A INSULTARE,
A LANCIARE HASHTAG PER DISTRUGGERE LA VITA DELLA GENTE.
Questo mi verrebbe da fare, perché oggi mi sento demoralizzato, senza più la voglia di scrivere e di continuare a fare ciò che amo.
Perchè tutto questo mi preoccupa, e tanto.
Mi sento male, molto male.
Vedere e sentire mia madre piangere per me è indescrivibile, non riesco a trovare le parole giuste per potervi esprimere al meglio la mia paura verso i miei affetti, i miei cari e coloro che mi stanno vicino.
So che mi passerà e tornerò a sorridere, ma oggi è così.
E scusate se non sono stato quello di sempre, ma ho subito per tanto tempo in silenzio
e oggi avevo voglia di raccontarvi che magari c’è molto altro (c’è una vita, una famiglia, dei sentimenti) anche semplicemente dietro a un post-it.

Grazie.

Ed ecco invece le parole di Facchinetti e di Scotto, che smentiscono fermamente la teoria dell’incidente parlando chiaramente di fuoco appiccato al tettuccio della macchina di Sole, che non avrebbe preso fuoco subito solo perché dotata di motore diesel:

Facebook

Clicca sull’immagine per leggere

Facebook

Clicca sull’immagine per leggere

Che dire, mettendo anche solo un attimo da parte questo episodio gravissimo è veramente triste vedere come il fanatismo mediatico, sia esso fanatismo in senso stretto o, all’inverso, odio virale, possa scatenare tutto questo astio e risentimento verso un personaggio che alla fine dei conti con quello che fa non danneggia in modo concreto nessuna delle nostre vite. Serve un grande equilibrio interno per saper usare la macchina mediatica o social senza rimanerne schiacciati, e ci auguriamo che Sole non si lasci abbattere da questi fenomeni di massa che purtroppo accadono, sistematicamente, in tutto il mondo e difficilmente si possono gestire.

About Redazione_IsaeChia

19 commenti

  1. cavolo, mi dispiace!
    Purtroppo viviamo in un mondo troppo brutto. Questi personaggi televisivi, lui, Belen, sono diventati uno strumento utile per sfogare le proprie frustrazioni. Lo stesso vale per il calcio, che ormai è diventato violento perchè valvola di sfogo di tutte le insoddisfazioni della vita. Sinceramente non mi capacito di come si possa arrivare a questo, come si possa sprecare tanto tempo ed energie per insultare gratuitamente Tizio o Caio, o fargli esplodere addirittura la macchina. Spero che alla fine sia stato solo un incidente, visto che anche l’altra auto è andata in fiamme, ma resta il fatto che la gente si dovrebbe dare una calmata, c’è già abbastanza odio sulla faccia della terra.
    Quanto a facchinetti, sinceramente ha un po’ stancato, sempre pronto ad intervenire con questi vittimismi. Francesco Sole è abbastanza grande da rispondere personalmente, non ha bisogno del paparino mediatico che sguaina la spada su facebook. Che noia, davvero. Ormai quando leggo i suoi post qui sul blog mi scatta in testa la musichetta triste da telefono azzurro.

  2. Non ho parole 🙁 ma dove viviamo? Che tristezza infinita…

  3. Io ho letto che sono state brucia altre macchine a causa di una combustione spontanea, ma magari era una notizia falsa. Spero sia così onestamente.

  4. Io non giustifico assolutamente violenza e atti intimidatori, ma appoggio gli youtuber e gli utenti che si sono sentiti presi in giro da questo ragazzo e dal suo entourage, che anche in questa situazione sta facendo del becero vittimismo volto a raccogliere più visualizzazioni.
    In un’epoca in cui il lavoro è precario e ci sono raccomandati anche per la fila alle poste, Youtube era l’unico posto dove si emergeva per meriti (o demeriti) personali e dimostrando volontà e perseveranza, nel bene e nel male.
    Questo è arrivato già preconfezionato e pompato ( pompa, pompa , pompa )

    • coppa coppa coppa

      Fucchinetti e soci #nonmentite

    • Scusami, ma perché parli di raccomandazioni?
      Io credo che si tratti proprio di meritocrazia invece. Non sono esperta di YouTube e di video in genere, ma Gabriele è stato scelto e pubblicizzato da Facchinetti, che lo ha scelto tra tutte le persone che pubblicavano video. Tra l’altro credi che se al posto di Gabriele fosse stato scelto da Facchinetti un altro YouTuber, questo avrebbe rifiutato il suo aiuto ( e quindi visibilità ) perché contro le ” raccomandazioni”? Io non credo proprio…

    • Quoto quoto quoto!

      Spero che i colpevoli, chiunque essi siano (non mi stupirei di nulla onestamente…anche se fosse uno scherzo andato male o se fosse stato organizzato da qualcuno vicino a Sole), vengano individuati e paghino per ciò che hanno fatto.

      Detto ciò approvo e sostengo la contestazione mediatica di cui è stato fatto oggetto. Perché il problema non è che Sole abbia presenziato (condurre ha un significato diverso) ad un programma televisivo e abbia dato alle stampe una raccolta di post-it (scrivere un libro è un’altra cosa), ma che venga presentato per quello che NON è.

      • LadyGaga, a quanto pare ( ricostruzioni dei carabinieri) non ci sarebbero stati atti intimidatori, ma le fiamme sarebbero partite dal motore difettoso dell’auto di un calciatore del Sassuolo, parcheggiata lì vicino.
        L’auto gli verrà risarcita dall’assicurazione.

  5. Io pensavo che Sole fosse solo quello della pubblicità Mediaset Premium promosso a Tu si que vales!
    Odio viscerale, qualora fosse vero, per cosa? Cosa scrive? Illuminatemi.

  6. Se si trattasse davvero di un atto vandalistico appoggerei in pieno Sole e il suo entourage, nonostante la mia antipatia per loro. L’inciviltà non si giustifica mai.
    Ma dal momento che non ci sono conferme sulla causa dell’incendio non mi esprimo. Sole e company hanno preso la palla al balzo per fare l’ennesima campagna vittimistica e non poteva essere altrimenti visti i personaggi.

  7. Mah, non conosco questo sole e la sua storia, ma mi sembra che l’atto di vandalismo non sia confermato, mentre quello di vittimismo sembra evidente. Che dovremmo dire noi anonimi, che ci fregano le ruote e poi la bici tutta intera che usiamo per andare a lavorare? Le teste di minchiam esistono per tutti, purtroppo.

  8. Questo Facchinetti è un genio, riesce sempre a fare disinformazione e trarre vantaggio da qualsiasi situazione. Ha preso la palla al balzo per accusare (nemmeno in maniera tanto velata) gli youtuber che nei giorni precedenti hanno GIUSTAMENTE espresso il loro dissenso dinanzi alle sue trovate di far soldi, tra le quali prendere per i fondelli il pubblico da casa e considerarlo completamente stupido e capace di abboccare a qualsiasi notizia diffusa.

    I carabinieri hanno quasi del tutto accertato l’ipotesi che l’incendio sia divampato a partire dall’auto di un calciatore del Sassuolo (mi pare) e che poi si sia esteso ad altri due veicoli tra cui l’auto del malcapitato Sole. Nessun complotto quindi contro di lui, semplicemente si é trattato di un episodio sfortunato che poteva capitare a chiunque.
    Io mo dico, non basta che già di per sé Sole e agente non siano tanto amati, pure loro non é che facciano qualche sforzo per risultare simpatici, continuano con questa filosofia del “ci criticate per invidia, la vostra opinione non conta, dunque continuiamo a prendervi per i fondelli stupidoni” ..
    Eh no non si ragiona così, quegli stupidoni sono gli stessi che permettono ai vari Sole, Facchinetti e company di vivere agiatamente.
    Ci vuole più rispetto e onestà nei confronti del pubblico che li segue, è il minimo.

  9. Il mese scorso il mio vicino si è svegliato la mattina e ha trovato l’auto completamente bruciata a causa dell’auto combustione. Ho scoperto che non è affatto raro che accada. Chissà.

  10. Non conosco Francesco Sole e non ho mai visto nessun suo video, se non qualche puntata di tu si que vales, ma per quanto mi riguarda anche se fosse super antipaticissimo e raccomandato non sarebbe comunque una giustificazione per atti di vandalismo e intimidazioni.
    Se è tanto banale nelle sue esternazioni basta direi non guardare ciò che pubblica.
    Lo capisco sinceramente che faccia vittimismo … cavolo gli è andata a fuoco la macchina ! che sia atto volontario o o meno ha preso fuoco, direi che chiunque anche solo tamponato avrebbe un bel giramento di cocomeri .. pensa in una situazione simile

Inserisci un commento

Not using HHVM