Claudia Galanti e Arnaud Mimran di nuovo insieme nel dolore

Vip

Lo scorso mese, l’ex naufraga dell‘Isola dei famosi Claudia Galanti è stata colpita da una tragedia: la perdita improvvisa della figlia Indila Carolina, di soli nove mesi (QUI l’articolo in cui ne avevamo parlato). Inizialmente la sua morte era stata attribuita a problemi di respirazione o ad un’asfissia nel sonno, probabilmente causata da un rigurgito. Ma la modella ha presto smentito, precisando che la causa era un’infezione del sangue di origine batterica (QUI  per leggere la sua smentita). Seppur paralizzata nel suo dolore, la bella paraguaiana sta riprendendo in mano la sua vita, se non altro per il bene dei suoi altri due figli, Tal Harlow e Liam, avuti dall’ormai ex compagno, il ricco imprenditore Arnaud Mimran. Negli ultimi mesi, infatti, Claudia e Arnaud si erano improvvisamente separati (secondo alcuni per un periodo lavorativamente difficile per lui, secondo altri per infedeltà) e non si erano più visti. Eppure, i due si sono ritrovati a condividere un unico, grande dolore. Il primo riavvicinamento tra i due, che nel frattempo hanno chiuso i propri profili Instagram, c’era stato alcune settimane fa, proprio quando i genitori di Indila Carolina avevano firmato un comunicato stampa per spiegare le cause del decesso della loro bimba. Adesso, i due sono stati fotografati di nuovo insieme: al fianco di lui non c’è più Tamara Pisnoli, l’ex moglie di Daniele De Rossi, ma c’è di nuovo Claudia, avvolta da una pelliccia bianca, che ha lasciato la casa di Parigi, piena di tristi ricordi, e ha fatto ritorno a Milano. I due sono apparsi tristi, ma uniti come quando erano una famiglia. E non si sa mai che non vogliano ripartire da dove erano rimasti, ossia da quelle nozze annunciate e mai celebrate.

Fonte: Vip

About Edicola

2 commenti

  1. non oso pensare al dolore di questi due genitori. e qua soldi e bellezza non aiutano mi sa. che modo tremendo di capire che, in fondo, siamo tutti uguali. mi dispiace moltissimo per loro due e per i fratellini.

  2. La frequenza con cui ricorre il nome di Tamara Pisnoli in vicende drammatiche è ai limiti del kafkiano.

Inserisci un commento

Not using HHVM