Lorella Boccia: “Sono una ragazza fortunata, sul lavoro e in amore” e suggerisce ai nuovi ‘Amici’: “Restate voi stessi!”

Vip

Da quando è uscita da Amici, ormai oltre due anni fa, la carriera di Lorella Boccia è in continua ascesa: prima spalla di Paolo Ruffini a Colorado, adesso è in scena al Teatro Sistina di Roma con Evolushow, in cui divide il palco con Enrico Brignano. “La mia carriera va a gonfie vele e lavorando con dei grandi professionisti ho la possibilità di imparare e migliorarmi ogni giorno. Brignano è il vero padrone del palcoscenico e la tournée mi sta regalando emozioni incredibili. A teatro il contatto con il pubblico è immediato e mi fa sentire in mezzo alla gente. Ho avuto la fortuna di collaborare, prima a Si può fare e poi a Tale e quale show, con Carlo Conti. Lavorare nel corpo di ballo di due trasmissioni così seguite, ha rappresentato per me un grande onore. Amici mi ha dato tantissimo: non capita tutti i giorni di collaborare con tanti professionisti del mondo della danza e non solo. Maria De Filippi è fantastica, incoraggia i suoi ragazzi in ogni momento. Una volta terminato il talent, mi sono sentita più forte e sicura ed è stato un importante trampolino di lancio. Agli allievi in gara per il serale, consiglio di rimanere sempre sé stessi, perché interpretare un ruolo differente di come si è realmente non porta a nulla. Meglio concentrarsi solo sulla propria persona e giocarsi al meglio quest’opportunità; poi di lavorare tanto, con la massima educazione, ma anche di divertirsi. Molti ex concorrenti lo rinnegano, ma so che sono le persone a cui è andata male. Anche se a me fosse andata male, mi sarei rimboccata le maniche per raggiungere comunque i miei traguardi. Molti pensano che una carriera può dipendere solo dalla partecipazione ad Amici, ma non è che fatto quello, si risolve tutto. Prima di Amici ero troppo schietta, dicevo qualsiasi cosa mi passasse per la mente. Lì ho imparato l’arte della diplomazia e dell’autocontrollo. Quando mi hanno chiamata per Colorado, mi sono detta ‘Perché no?’; sono stata me stessa e mi sono divertita, ma poi mi sono messa a studiare sul serio perché non si può improvvisare sempre“. Lorella continua poi parlando delle sue altre esperienze, come quando è stata ad Hollywood, dove ha debuttato come attrice: “Essere nel cast di Step up All In è stato un sogno ad occhi aperti. Prima di allora, non avevo mai avuto modo di lavorare all’estero. Ancora adesso, quando ci penso, non riesco a rendermene conto. Spero che in futuro mi si presentino occasioni così belle e sorprendenti. Dopo questa tournée, partirò con un nuovo lavoro a cui aspiravo da tempo. Non posso dire niente, se non che sarà in televisione e che sarà una grande possibilità per me. Da piccola volevo cantare, ballare, suonare il piano, ma poi mia mamma mi ha consigliato di scegliere un’unica strada ed io ho scelto la danza. La danza rimarrà sempre il mio più grande amore, ma allo stesso tempo sono incuriosita da tv e cinema. Anche Enrico mi ha consigliato di studiare e non soffermarmi solo sulla danza, ma ampliare le mie conoscenze e cercare di imparare anche qualcos’altro. Il mio desiderio più grande è non smettere di ballare. Il secondo è lavorare nel cinema, per questo sto studiando recitazione e dizione”. Infine, Lorella parla anche della sua vita privata: “Tra me e il mio fidanzato Bruno Centola, che è ballerino e coreografo, va tutto bene. Lui mi incoraggia sempre e facendo il mio stesso lavoro, capisce le mie esigenze senza mai limitarmi. Non è geloso, almeno non in modo fastidioso, mentre io sono possessiva! Al momento sono concentrata sul lavoro, ma spero che il futuro mi riservi la possibilità di avere una famiglia tutta mia“.

Fonte: Vero, Vip

About Edicola

Un commento

Inserisci un commento

Not using HHVM