Fattore M: spazio dedicato a Marco Mengoni. Il videoclip di “Esseri umani” è primo su iTunes. L’iniziativa #credonegliESSERIUMANI

Marco Mengoni

( rubrica a cura di Valentina P.)

Salve a tutti! E per questa settimana, ci sentiamo tutti, ancora più convintamente, #EsseriUmani. E’ uscito infatti il secondo singolo dell’ultima fatica discografica mengoniana, “Esseri umani”, traccia numero due di #PAROLEINCIRCOLO > 1UNO/DI2DUE. Un brano di stampo cantautorale, scritto da Marco in collaborazione con Matteo Valli, sinceramente molto bello e orecchiabile, ma nel contempo profondo e “sensibile”. Un pezzo impreziosito da un video che – signori miei! – mi ha strappato più di un brivido. E saranno gli ormoni femminili, sarà il rammollimento dell’età che avanza, fatto sta che io questo Mengoni “introspettivo” lo adoro ogni giorno di più.

Il videoclip è stato diretto da Cosimo Alemà, ma ovviamente nasce da un’idea del vulcanico Marco. Il quale nelle immagini indossa una maschera gialla dipinta sul suo viso, che occulta in parte i lineamenti del volto, ed è lo stesso per le persone attorno a lui; questo per cercare di rappresentare visivamente il travestimento che ognuno di noi è costretto a indossare nella vita di tutti i giorni per nascondere le proprie fragilità. E tanto per offrirvi un commento breve ma significativo, ecco l’articolo pubblicato questa settimana su TV Sorrisi&Canzoni, e dedicato al making of del video. In cui Marco spiega con semplicità estrema il concept del videoclip, basato su una sorta di dichiarazione di “uguaglianza della diversità” (QUI e QUI):

Volevo mostrare la bellezza della diversità e il fatto che siamo tutti uguali. Con le nostre maschere, ma siamo pur sempre esseri umani”.

Bellissima l’idea di inserire il linguaggio dei segni nel videoclip, a rinsaldare il concetto di universalità dell’essere umano. Siamo tutti diversi e unici, ma comunque, inevitabilmente, esseri umani.

Inutile dire (anzi, diciamolo!) che il videoclip di “Esseri umani” è meritatamente primo su iTunes, e tanto per rafforzare il primato nelle classifiche, sabato prossimo, 7 marzo 2015, Marco sarà ospite per la milionesima volta a “Che tempo che fa” da Fabio Fazio per presentare il singolo ufficialmente. E sarà gloria.

Correlata all’uscita del nuovo singolo, una bella iniziativa ben descritta nell’app ufficiale (QUI) e intitolata #credonegliESSERIUMANI – Il racconto collettivo. Si tratta di un nuovo format di parole&immagini, partito da Instagram e consistente nel postare una foto di un qualsiasi essere umano, incontrato per strada. Per “raccontare la sua vita, in pochissime righe, attraverso un suo ricordo, una sua opinione, qualsiasi argomento gli stia a cuore purché narrato in prima persona”. Ogni settimana i 7 racconti ed ESSERI UMANI più originali e creativi saranno pubblicati sui canali social ufficiali. A mio parere, un modo come un altro per con-dividere, e nello stesso tempo tenere aperto il canale comunicativo tra Marco e la sua fanbase. Perché se è vero che il Mengoni ha spinto per la realizzazione di un progetto discografico in due tempi, ciò significa che teneva e tiene particolarmente a dare vita a un #PAROLEINCIRCOLO > 2DUE/DI2DUE influenzato delle emozioni e dalle suggestioni regalategli dall’incontro con il suo pubblico in questa intensa fase promozionale.

A me l’iniziativa piace, mi pare perfettamente coerente e in linea con il mood del brano e del progetto discografico; tra l’altro, Marco stesso ha fatto da apripista, pubblicando su Instagram il suo personale #credonegliESSERIUMANI:

Instagram

Prima di chiudere, direttamente dal sito TicketOne, ripropongo l’elenco delle tappe dell’attesissimo #Mengonilive2015: QUI.

Alla prossima!

About Isa

Inserisci un commento

Not using HHVM