Ignazio de Il Volo: “All’inizio a ‘volare’ era soprattutto…l’ago della bilancia!”

Di più

Quando apparvero la prima volta in tv nel 2009, i tre ragazzi de Il Volo erano ben diversi da come appaiono ora: due di loro erano molto più “paffuti”, uno solo era più magro, ma aveva comunque qualche chilo in più di oggi. Recentemente, i vincitori dell’ultimo Festival di Sanremo sono apparsi in una foto in cui sono a petto nudo e, se si paragona quest’immagine a quella di allora, le differenze sono notevoli. In particolare, Ignazio, è quello dei tre che è dimagrito di più: ben 35 chili. Infatti, anche durante il Festival, per non perdere tutti i sacrifici fatti, Ignazio mangiava solo un panino: “Sto sempre attento a tavola e sono 4 anni che non mangio pasta” ha confessato lui, che racconta: “Ci pensavo da tempo a perdere peso, ma ogni volta perdevo 4 o 5 chili e poi mi fermavo. Poi, però, la svolta è arrivata per merito di una febbre alta. Nel 2011, eravamo in Asia per presentare un nostro album e mi venne una febbre a 39 o 40. Non mangiai per alcuni giorni e persi 5 chili. Poi iniziai a mangiare solo riso e pollo e ne persi altri dieci. Poi però, quando tornai a casa a Marsala, diciamo che feci festa a tavola e ne ripresi 15 e tornai a pesare 120 chili. Però decisi che volevo dimagrire e stavolta sul serio. Il manager mi diceva che ormai avevo creato ‘un personaggio’ e che potevo anche rimanere così. Ma io mi sono fatto consigliare da un allenatore personale e ho abbinato la dieta all’attività fisica. Un’ora di corsa e poi altri esercizi in palestra e quando ero a casa giocavo a calcio e pallavolo. In un anno e mezzo ho perso 35 chili. Adesso ne peso 85 e vorrei raggiungere il mio peso forma, 81 chili, ma va bene così: mi sento più a mio agio con me stesso rispetto a qualche anno fa. Resistere alle tentazioni, però, è stato più facile di quanto immaginassi. Piero e Gianluca mi incoraggiavano e mi dicevano ‘Bravo, continua così’. Tuttavia, dimagrendo, i muscoli addominali possono afflosciarsi e ciò può avere ripercussioni negative sulla voce. Quando si canta, si prende fiato, si fa l’appoggio e poi l’esecuzione. E l’appoggio si fa contraendo i muscoli addominali. Quindi, a prescindere da ogni altra considerazione, dovevo affiancare alla dieta la palestra. Oggi noi tre andiamo in palestra insieme e lo facciamo con più costanza quando siamo in giro per il mondo che a casa nostra. Alloggiamo sempre in alberghi con palestra e quando insieme, siamo più disciplinati. A casa, invece, ci facciamo prendere dalla pigrizia anche perché ci piace rilassarci con le nostre famiglie!

Fonte: Di più

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM