Niccolò Centioni, ora a Notti sul ghiaccio: “Spero di non lavorare più con quelli dei Cesaroni!”

Top

Tra i concorrenti del nuovo show di Milly Carlucci Notti sul ghiaccio c’è anche Niccolò Centioni, l’attore lanciato dalla fiction I Cesaroni, che poi ha partecipato insieme alla collega Micol Olivieri a Pechino Express. “Tempo fa avrei dovuto partecipare a Ballando con le stelle, ma non mi è stato possibile perché stavo girando I Cesaroni. Stavolta, invece, ero libero e Milly si è ricordata di me. Mi piace ballare, cantare e recitare da quando ero piccolo e quando c’è una nuova sfida non mi tiro indietro. Quando sono dietro le quinte sono sempre elettrico, pieno di adrenalina, poi scarico tutta l’energia in scena e così riesco ad esibirmi al meglio. Gli altri concorrenti sono persone meravigliose, è una compagnia fantastica. E poi non c’era una ragazza brutta: non sapevo dove guardare! Mi piacerebbe, ad esempio, invitare a cena fuori la mia insegnante Claudia…Speriamo ce ne sia occasione! Dopo esser uscito da una bella storia durata due anni e mezzo, credo che dovrei cominciare a comportarmi come altri miei colleghi: più che cercare una persona che possa completarmi, penserò ad essere felice con me stesso” racconta lui. Quando gli si chiede se Claudio Amendola o gli altri colleghi de I Cesaroni l’hanno chiamato, risponde: “Veramente non ho mai avuto il suo numero né mi sono mai azzardato a chiederglielo. Sono timido su queste cose. Anche se abbiamo lavorato anni insieme, non mi sono mai preoccupato di approfondire le conoscenze oltre il set e ho perso tutti i contatti, come quando si finisce il liceo e poi ognuno prende una strada diversa all’università. Quello che non spero, però, è rincontrare le stesse persone de I Cesaroni anche in altri progetti professionali, altrimenti non si esce mai da quel personaggio. Anche se la serie fosse proseguita, io l’avrei abbandonata. Non potevo certo fare quello tutta la vita: la gente mi avrebbe chiamato sempre Rudi ed io ero stanco di questa cosa, così come delle stesse persone, dello stesso set. Ora voglio conoscere nuove persone e farmi conoscere da loro, come a Notti sul ghiaccio. Oltre che l’attore, sogno di fare il doppiatore. Adoro anche cantare e a breve mi iscriverò a una scuola di canto. Suono la chitarra e disegno bene: ho ereditato la vena artistica da mamma, che fa la pittrice e i tatuaggi. Se non fosse stato per lei, non avrei fatto i provini per I Cesaroni. Non ho mai studiato recitazione e ho preso il mio talento naturale da lei“.

Fonte: Top

About Edicola

Un commento

  1. basta decidi di nn farne più parte, detto così sembra obbligato e poi quel titolo fa pensare male, ingannevole

Inserisci un commento

Not using HHVM