‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata di oggi del Trono over

Trono over

Devo fare una premessa: presa dall’euforia per l’ennesima interessantissima puntata del Trono over mi sono scolata quasi un litro di latte di mandorle, e ora sto malissimo. Ma male male male. Peggio di come sta Gemma Galgani quando Giorgio Manetti balla con una bionda a caso, per farvi capire la devastazione.

Della puntata di oggi quello che sono riuscita a capire, tra un sorso e l’altro, è:

– che a Uomini e Donne ci mancava solo la fervente cattolica per completare il carro delle allegorie. E come trovo allucinante quando elementi come Samuel Baiocchi chiudano conoscenze con ragazze come Jessica solo perché non stanno ai loro desideri del momento, trovo altrettanto pazzesco che la signora Maria abbia voluto interrompere la conoscenza con Gennaro -che pure le piaceva molto- solo perché è ateo. Ateo, voglio dire, non satanista. In quest’ultimo caso avrei capito il suo brivido schifato, ma di fronte ad un ateo proprio no. Un ultrà dell’Atalanta non si potrà mai fidanzare con una tifosa del Brescia, ma con qualcuno che non segue il calcio non vedo che problema ci sia. Per altro Gennaro mi è sembrato un bravissimo signore, molto diverso da tanti suoi coetanei lì dentro (e ogni riferimento a quei bavosi che aspettano la 40enne gnocca non è puramente casuale), quindi sinceramente il fatto che da morto voglia farsi cremare non vedo che tipo di problema poteva costituire per Maria. Mica voleva cremare lei, voglio dire.

– che il teatrino di LuckyLove2015 non so quanto potrà andare ancora avanti prima di scadere nel ridicolo più totale. Certo, George ha chiarito come stavano le le cose da subito, facendo delle premesse che gli hanno parato le chiappe da qui all’eternità, però c’è da dire che questa situazione di stallo è paradossale. Lui sta lì, si spupazza Gem per tutta la settimana e poi arriva in studio nella speranza che la tanto agognata 25 enne abbia chiamato per conoscerlo. Finché fanno passare pazze o donne con prole nulla da farsi, meglio tenere il porto sicuro. E poi? Cioè, sto copione lo stiamo vedendo ogni settimana da quattro o cinque settimane.. Poi te credo che qualcuno arriva a pensare che i due siano d’accordo, se l’unica cosa che cambia nel corso del tempo sono le immagini lovvose che si mandano su WhatsApp.

– che Mary la vendetta non la serve fredda, ma ghiacciata. Ieri sembrava cadere dal pero quando Giampietro Valti raccontava delle sue tristemente note apparizioni televisive e dei suoi video autocelebrativi dove sfotteva la Sanguinaria e tutto il carrozzone, oggi invece ha sottilmente precisato che si stava solo gustando lo spettacolo di lui che le si prostrava mandando in vacca quel briciolo di dignità che gli rimaneva. E sono questi i momenti in cui mi ricordo perché nonostante tutto la amo.

Video dalla puntata: Puntata interaUn bacio di troppoAntonio, Tony e Maurizio..Cinzia o Giampietro?Due diversi “pensieri”Baci e abbracci6 minuti di fuocoAlessia, Lara e Alessia Z.A proposito di taxiGeorge, sempre George!

About Chia

113 commenti

  1. Non ho visto la puntata e non so se la reazione di questa signora sia stata esagerata e poco educata, concordo però con lei sulla questione religiosa, se tu credi a qualcosa e in nome di questa fede hai delle abitudini, tipo andare a Messa, festeggiare il Natale è la Pasqua e cose così è difficile vivere con qualcuno che non condivide, non accetta e magari ridicolizza anche il tuo credo religioso; penso ad una giovane coppia che si trova a litigare per l’educazione religiosa dei figli, per un matrimonio da celebrare in Chiesa oppure no , capisco che non è il caso della signora vista l’età peró la fede non è una partita di pallone, non si possono mettere sullo stesso piano le due cose, ovviamente mi riferisco a qualunque credo religioso, ho solo fatto l’esempio con la fede cattolica perchè la conosco ma rispetto tutti anche gli atei, sono due punti di vista validi ma troppo diversi, come se si sposassero due persone ma una vuole aver dei figli e l’altra no, sarebbe dura decidere chi deve cedere avendo entrambi diritto alla propria visione della vita

    • Il paragone calcistico era OVVIAMENTE per ironizzare ed alleggerire la situazione 😉

      Detto questo, io non credo che Gennaro avrebbe mai ridicolizzato il credo di Maria, e non mi sembrava non lo avesse accettato. Semplicemente, la pensava diversamente.

      Io sono atea, i miei cattolici. E non mi sembra che io non festeggi il Natale o la Pasqua insieme a loro, pur senza andare a messa.

      Fossero stati una giovane coppia magari sarei stata d’accordo con la signora, perché in ballo c’erano molti più risvolti possibili, ma sinceramente a 70 anni se trovi un brav’uomo che ti piace snobbarlo perché ateo non mi sembra una gran mossa 😉

      • più che un affaire don camillo vs peppone,mi sembrò la mancata voglia della signora di quagliare:il peppone non mi sembrò un mangiapreti o un ammazza beghine.
        +la fede è un fatto intimo,personale,individuale .è il discorso tra un umano e l’invisibile .non abbisogna di consensi,di applausi,di condivisioni.basta che non ci siano opposizioni.
        +la praticante fu disposta a rapportarsi a popeye.voglio dì.

      • Chia, il fermo immagine che hai scelto fa troppo ridere!
        “Vade retro satana!” sembra dire la signora.

    • Sono assolutamente in disaccordo. Io sono atea e mio marito cattolico, ma se ci di vuole bene e c’è rispetto si trova il modo di mediare come su altri argomenti. Non ho avuto difficoltà nello sposarmi in chiesa perché lui ci teneva e a me non cambiava la vita, e lui gestisce la sua vita religiosa senza coinvolgermi. I figli avranno i due punti di vista e poi sceglieranno. Chi pensa che non ci possa essere accordo è perché in fondo non accetta una visione diversa dalla propria.

      • Ecco, tatyna, la penso esattamente come te, ma tu l’hai detto meglio 😀

        • …io sono atea convinta e non riuscirei a giurare su un Dio che per me non esiste, quindi il matrimonio in Chiesa sarebbe una farsa che andrebbe contro i miei principi e non lo farei nemmeno per accontentare il mio eventuale marito..se uno crede in qualcosa lo fa fino in fondo altrimenti è tutto un bluff…

          • quest’estate partecipai al matrimonio buddista di una mia amica.
            tra gli invitati c’erano musulmani,ebrei,atei,evangelici,cristiani ed interessati al buffet.tutti partecipammo al rito.tutti ripetemmo parole ,per noi,astruse e di cui non conocevamo il significato.ma il rito ci unì.ci mise in contatto col nostro sentire ,mentre sentivamo il sentire altrui.fu poetico,emozionante,illusorio,trascendentale.per qualche razionale spiritoso sparso,fu un concerto dei pink Floyd.
            +la mia amica buddista ,quella stessa mattina,si era sposata col rito cattolico con un marito cattolico.
            +nessuno si sentì un ipocrita,nessuno si sentì in colpa.si erano venuti incontro.si erano addentrati l’uno nell’altra.trattavasi d’amore.i trattati di teologia furon riposti.
            +eppoi,qualunque dio che si rispetti,conosce le intenzioni ed è infinitamente misericordioso.figuriamoci se si offende per così poco.

          • non tutti siamo uguali, evidentemente…

          • 2coen ti quoto in tutto!!!

          • 2coen hai espresso un bellissimo pensiero, leggendo ho sentito la musica e visto i colori.( sarò grave?)

          • quando si può condividere…

          • ::::glitter,ci conosciamo da tanto tempo:dammi pure della coen.
            +ho l’impressione che tu senta particolarmente questo argomento.
            +tu non sei mai grave,glitter;hai solo un nocciolo sensibile,nascosto in un’armatura d’acciaio.
            +poi,certo,una bottiglia di chianti avrà il suo perché.

          • io non giudico nessuno.
            Mi sono trovato di fronte ad un dilemma morale, recentemente.
            Ero in chiesa, dovevo scegliere se andare a fare la fila per la comunione.
            Tutti se lo aspettavano, per una serie di motivi.
            Alla fine non mi sono alzato, perché per fare la comunione bisognerebbe da un lato credere, dall’altro, se non ci si confessa da un po, confessarsi entro la settimana successiva.
            Non ho potuto farlo, mi sarei sentito in difetto rispetto alla persona per cui si stava facendo tutto questo.
            Però credo che ognuno faccia quel che gli pare e che dipenda molto dall’occasione.
            Non credo che mi sposerei in chiesa, ma anche su questo ognuno fa quel che si sente.

  2. vostro onore,signori della corte
    vi è stato detto che un’emozzzione pesa più di una zappa da zappatore
    vi è stato detto che un compagno futuro cremato val meno di un compagno futuro interrato
    vi è stato detto che colei non fosse la mamma dall’occhio ceruleo di mee-ee,uscita allo scoperto
    vi è stato detto che quaranta euro equivalgono ai vecchi trenta denari
    vi è stato detto che ued val bene una messa.
    vostro onore,signori della corte,mi oppongo.

  3. che noia sto trono over. Saper che Giorgio è anche su siti d’incontri nn mi fa piacere, ma quando durerà sto siparietto assurdo motivo in più per cui Gemma dovrebbe rimanerci male

  4. sakurakoji1973

    Si! Con quanta classe Maria guardava come si guarda un sorcio quel Giampietro che rinnegava se stesso. Ah..che piacere..

  5. La Chiesa non vieta la cremazione, quindi, mi sa tanto di pretesto.

  6. Ho ricevuto una solidissima educazione cattolica, attenta ai dettagli ed alle sfumature.
    Mia madre ha un rapporto sentimentale con Dio, è biologa, è l’angelo del focolare.
    Mio padre un rapporto razionale con Dio, fu materialista e poi fu folgorato, come San Paolo.
    Abbiamo parlato di tutto, facendo comparazioni con altre fedi, dibattendo sulle apparenti contraddizioni, sul senso da attribuire e la gerarchia dei contenuti.
    Quello che però davvero mi hanno lasciato dentro, aldilà delle mie scelte personali, è il carattere inclusivo della religione cattolica. Non è un destino, ogni religione ha suoi interpreti più selettivi ed altri meno respingenti.
    Loro fanno parte di un movimento di apertura alla vita, apparentemente qualcosa di molto vicino all’integralismo, sono circondati da fratelli e sorelle, per questo.
    Eppure quello che mi è chiaro è che la fede non è né un destino né un fardello né una tacca sulla cintura, la fede è un dono.
    Quello che mi è chiaro è che Gesù parlando dei farisei li chiama ipocriti, li chiama ‘sepolcri imbiancati’, nessuno riflette abbastanza sul significato di questa definizione, è pesante quanto la furia contro i mercanti del tempio.
    Può esistere effettivamente un problema per quel che riguarda l’educazione dei figli, ma quel di cui parlava la signora era qualcosa di molto meno importante. Un buon cattolico non solo cerca di coltivare la misericordia (perché l’assenza di fede per un cattolico è una ferita per chi la vive), ma anche l’umiltà (tutti siamo peccatori) e la tolleranza (non a lui è affidato il giudizio e la salvezza delle anime).
    Mia nonna è atea, mio nonno credente. Lei lo accompagna a messa perché gli vuole bene. Un’oretta alla settimana si può pure sopportare per la persona che ami. Questi problemi sono falsi problemi, sono ostentazioni, sono paura del giudizio altrui, sono come quelli che il digiuno lo ostentavano.
    Ma è scritto che se lo ostenti la tua ricompensa l’hai già ricevuta e non ce ne saranno altre.
    Questo per quel che riguarda la fervente.

  7. Maria ha detto tutto quel che ci serviva, parlando con Cinzia.
    L’ateo al 90% (quindi l’agnostico) ha cercato, in maniera forse un po confusa data l’età e la complessità dell’argomentazione, di sintetizzare un assunto di base della visione riduzionista (la velocità nonostante l’apparente quiete) con l’apertura mentale tipica della migliore visione olistica.
    Qual è la velocità di un elettrone? Esiste una reale separazione o siamo schegge del tutto che si illudono di potersi emancipare?
    Le intenzioni era buone, nonostante la resa.
    Ogni tanto la trasmissione consente degli slanci arditi, ma è importante che passino sottotraccia, qualcosa che viene consentito, ma non avallato, mai sottolineato. Non è quello il palcoscenico adatto, non è quello che cerchiamo. Un lampo e poi torna il sereno, così deve essere.
    Samuel sta perdendo di credibilità, io non credo al suo interesse per quella lì, non ricordo il nome, ma avete capito.
    Parla di se in terza persona.

  8. “Per te io sono ateo, per Dio sono una leale opposizione”.

    Scusate, non ho resistito. Una battuta di Woody Allen.

    Penso che l’intelligenza e il buon senso oggi latitassero. La brava signora, un po’ bacchettona, ha perso qualcosa.

  9. Luckylove2015, l’attore a tempo perso, dev’essere ad un certo punto sanzionato.
    Non è domani? Non è dopodomani? Ma non pensiate di poterlo graziare, anche perché sta diventando noioso.
    Oltre a patetico.
    Presto o tardi anche le vecchine lo verranno a sapere, le casalinghe lo verranno a sapere e chi non avrà fatto nulla a tal proposito? Voi.

    • le casalinghe del sud lo capirono;le vecchie non accettarono la realtà.bisognerà decidere la sanzione,prima che vada in prescrizione.ma a qualcuno parve utile e,allora,si perse tempo.

      • non è che parve utile, fu utile.

        • certo ,certo.fu utile e fu dilettevole.ora Voi siam tenute a sfancularlo .come? con la caduta della curva?con l’abbattimento dello share?con la supplica mariana?

          • poniamo si parli male degli studenti italiani, io non mi offenderei, se fossi uno studente. A maggior ragione quando non si parla male degli studenti.
            Semplicemente Internet non è diffuso in maniera uniforme tra le varie categorie. Poi magari possono saperlo anche senza prove, ma le prove tolgono il dubbio.
            Comunque George ha una sua proposta: il rogo in piazza, a Firenze, per entrambi.
            Forse un po severo con se stesso, ma chi siamo noi per andare contro la sua volontà?

          • il rogo in piazza della signoria ne farebbe dei martiri;e chi si libererà mai dei martiri?lo sfanculamento mediatico mi sa di monetine lanciate al poveraccio ,poi,esule in africa.penso che li sosterrò.fan dell’involtino diventai.e la jena fucsia ispiratrice del mio futuro amoroso,diventò.
            +sarebbe utile e dilettevole il supporto di una mia vecchia conoscenza.ma non lo sa.

          • ma perché mi sono impelagato in tutto questo?
            Di certo non sono un sacerdote, non so nulla di nulla, mi piace il suono delle mie dita che battono sulla tastiera!
            Cerca di essere anche costruttiva, oltre che critica, 2coen: come sanzionarli? O, prendendoti in parola: come sostenerli?

          • Che cos’è un nome? Quella che chiamiamo “rosa” anche con un altro nome avrebbe il suo profumo.

          • eppoi ,cominciasti tu.tu creasti il caso di coscienza;tu proponesti roghi e crucifigge.tu dovrai andar a dormire.io continuerò a vivere per almeno altre due ore.

          • ok, ok, ma quella rosa è morta tanti anni fa.
            Non sto facendo nulla per celarmi, ho solo un nuovo marchio, la rosa sta come stava prima, solo che mi pare meno compromessa.
            E non mi rispondi.

          • e poi è il contrario, te dovresti andare a dormire Nina.
            Ma tanto i ruoli sono tali per cui non posso certo dirti quel che devi fare, mentre il contrario è possibile.

          • io sono una che si affeziona e che non piange sulle tombe dei viventi.
            +avevo contemplato due spiegazioni.ma avevo la bella citazione solo per una.
            aspè: la via di Emmaus.ecco.potrebbe andar per la seconda.
            +io rispondo alle tre lettere che scrivo solo io.non parlo agli sconosciuti.è la regola.

    • Lasciamo che Gemmona si trastulli un altro po’.

  10. L’ho specificato subito che la reazione della signora è stata probabilmente un tantino esagerata dato che vista l’età certi problemi non si presenteranno più, io ho parlato per me, di quello che penso io, non ho certo preteso di insegnare niente a nessuno, nè tantomeno ho cercato di scrivere belle parole che potessero impressionare chissà chi, ho solo espresso un pensiero rispettando chi la pensa diversamente da me.

    • Io personalmente mi riferivo alla signora, mica a te. Te non hai visto la puntata ed hai espresso un concetto in generale, la fede non è una partita di pallone e possono sorgere delle problematiche in altre occasioni.
      Ma la signora c’avrà ottant’anni, il suo problema era legato a come il signore voleva essere trattato una volta morto.

      • e sembrava pure a tratti quasi schifata.

      • E su questo concordo con voi, mi pare che la signora si sia posta problemi che a lei, data l’età non dovrebbero interessare, io ho fatto un esempio riguardante ragazzi giovani che volessero metter su famiglia, il discorso della cremazione é una cavolate, la Chiesa la accetta ormai da un po’ quindi forse era una scusa. Detto questo mi era parso che mi si stesse accusando di non accettare un pensiero diverso dal mio senza averne testimonianza diretta, purtroppo appena si parla di fede cattolica si viene subito accomunati a fanatici, esaltati, invasati e corrotti , per fortuna ci sono persone normali che accettano e rispettano il credo o non credo di tutti, su una cosa hai ragione, la fede è un dono

        • beh il tuo messaggio mi sembrava ragionevole …
          l’atteggiamento della signora invece non mi è piaciuto.

          • La signora probabilmente cercava scuse, ha pensato che tirando fuori la storia della religione ne usciva pulita…lì dentro il più pulito ha la rogna

        • il fatto del dono io non l’ho ma capito.se la fede è un dono e a me non fu donato ,fui costretta,mio malgrado, a vivere nel buio della mia mancanza di fede e sentirmi una penalizzata,una svantaggiata.una figlia di un dio minore e ingiusto.com’è?

          • è complicato. Ma c’è una risposta, che ovviamente non può essere LA risposta.
            Se ne riparlerà nel primo post su Suor Cristina.

          • No, ci saranno un sacco di risposte. In effetti.
            Ma ci sono anche un sacco di altre domande.
            Sopratutto ci sono tanti contenuti intrattenenti!

        • Non guardo l’over da un anno e passa,(alle volte leggo comunque le opinioni di IsaeChia), non voglio assolutamente intervenire nel dibattito anche perché essendo dal telefono vedo 1/4dei messaggi, voglio solo dire che l’espressione “La fede è un dono” mi è piaciuta molto perché anch’io la penso e la vivo un po’ così,come un dono!Scusate l’intrusione 😉

    • capisco la tua precisazione, ma per me eri stata chiara anche prima.

  11. Secondo me ognuno ha l’apertura mentale che il suo vissuto gli permette. Non mi sento di condannare la signora contraria alla cremazione, sicuramente nel suo piccolo mondo, queste sono questioni basilari.

    • Non mi sembra il caso di lapidarla, certo, ed hai ragione.
      Ma se passasse questo principio allora non si dovrebbe più parlare di nessuno in nessun modo.
      Voglio vedere che c’inventiamo, a quel punto, per commentare …

    • la cremazione come la fabbrica delle sigarette.io non contesterei l’opinione,se non annusassi malafede.se uno non piace,basta dirlo.non succede niente.

    • Voglio dire, questa signora ha avuto tutta la vita per capire ciò che andava blaterando, la distanza tra il suo atteggiamento e quello del suo profeta di riferimento. Teresa Cilia ha perso il padre da piccolo ed è scampata da un tumore in giovane età, eppure non mi sembra che ci sia stata nessuna volontà di comprenderla.
      Andrea, l’uomo morto che cammina, nonostante tutti i difetti che ancora non gli sono stati attribuiti, ha perso la madre da meno di un anno, ma tu gli tireresti comunque i pomodori. E fai bene eh, a fare questo come a fare quello, perché è quello che ti senti di fare. Anche perché servono tutte le opinioni.
      Però mi chiedo: davvero la cautela bisognerebbe adoperarla proprio in questo caso? Per la signora finto ingioiellata?
      E allora perché non per Cipolla?

      • ahahahah mi hai fatto morire!

        Io rispetto i principi con cui ha vissuto finora questa signora, ma secondo me la mentalità chiusa va sempre condannata. Soprattutto se non si sta parlando di una vecchietta che non oltrepassa il confine del suo piccolo paesino di provincia, mentre questa signora mi pare voglia fare la nonnetta sprint che a 70 anni va in tv a cercare un compagno di vita e poi fa la timorata di Dio.

      • @delta figurati se la cautela nei confronti della signora ingioiellata sia stata dettata da una qualche simpatia personale. Diciamo che su temi come religione-ignoranza mi sento di essere piú tollerante. I pomodori ai Cetrio-affianco poi, mi chiedo anch’io perché ho tanta voglia di tirarglieli, in effetti entrambi hanno i loro problemi ed io dovrei essere piú empatica-caritatevole-tollerante ma con loro non mi fuoriesce nulla!! Lapidatemi.

  12. 3. QUAL É LA DIFFERENZA TRA IL DONO CARISMATICO DELLA FEDE E CIÒ CHE NOI INTENDIAMO PER FEDE?

    La fede come noi la intendiamo è una condizione della mente, attraverso la quale la persona è disposta a prestar fede o ad assentire a quanto viene detto o a quanto accade. Così, quando ascoltiamo il racconto di un’avvenuta guarigione la persona potrà crederci, data la credibilità di chi racconta l’evento.

    ll dono carismatico della fede non è una condizione della mente, e neppure uno stato mentale della persona stessa o al quale essa possa giungere. É un dono divino elargito in un momento determinato e al quale la persona si arrende. É proprio questo tipo di fede, e nessun altro, che non manca mai di produrre risultati.
    +ecco cos’è.non mi sono ancora arresa.

  13. Io non condanno la signora, perche’ alla sua eta’ cerca giustamente un uomo che condivide il suo pensiero, non ha ne voglia ne tempo per esplorare altri pensieri, maggiormente se la fede e’ cosi’ importante per lei.
    Da parte mia, ho una religione personale, diversa da molti, un mix di tutte le religioni e devo dire che avevo molte difficolta’ a relazionarmi con uomini che non accettavano il mio pensiero, e con il passare del tempo diventa veramente difficile convivere, avendo opinioni completamente diverse della vita, concordo pero’ che dipende sempre dalla persona che ti trovi davanti, si puo’ fare, ma ci vuole tanta compresione, pazienza e amore.

    • Il sincretismo si sta lentamente diffondendo, ma rischi di ridurre di gran lunga le opzioni a tua disposizione.
      La signora può scegliere di fare quel che vuole, non è questo il punto.
      Basta che ci si intenda sul perché e sul come decide di troncare.

      • In tutte queste elucubrazioni (cit)(lasciami passare scherzosamente il termine )notturne… una sola cosa non mi è chiara…
        Perché sei passato all’anagrafe?

        • così … in rete non ho più quel nick da secoli.
          Solo qui lo ero ancora.
          Chia dice che era rassicurante. Per lei forse, ma per me?
          Il pubblico comunque è conservatore, non accetta mai le novità, si è fidelizzato, rifletterò nel caso di un crollo della curva!

          • sakurakoji1973

            Caro hype leggendo le prime righe del tuo primo commento ho pensato,ma questo è Twen!
            Ieri mi sono addormentata in preda a una crisi mistica,a causa vostra.
            Io non credo,purtroppo,che le sofferenze saranno in qualche modo riscattate e che le lacrime dei bambini che vivono una vita d’inferno possano acquistare un senso all’interno di un piano. Nei Fratelli Karamazov c’è un intero meraviglioso capitolo che parla di questo. Però una volta San Giuda Taddeo mi ha teso la mano,è giusto che io lo scriva.

          • Grande Fëdor, il mio preferito del periodo, uno di quelli a cui sono più affezionato.
            Quando ero alle medie ero proprio appassionato!

          • Ma no delta…figurati…potresti cambiare nome ogni giorno…l’odore di rosa, di cui sopra ,lo sentiremmo comunque.

  14. Prima di tutto: record d’ascolti in share
    23,14%
    Nonostante ci siano stati molti meno spettatori rispetto a lunedì, se abbiamo stabilito che conta più lo share, grande successo!
    Miglior risultato escluse le scelte.
    Vi faccio un riassunto;
    miglior risultato in valori assoluti: la scelta di Teresa 3.589.000
    miglior risultato in share: la scelta di Jonas 24,05%
    miglior risultato in valori assoluti (escluse le scelte): lunedì 3.237.000 (21,20)
    miglior risultato in share: ieri (2980k)
    Martedi’ invece ha fatto 3037 21.27

    Quello che volevo chiedervi è questo: lunedì che tempo faceva? Ha piovuto dalle vostre parti?
    Perché un aumento della platea così significativo nel giro di qualche giorno di solito ha a che fare con le festività, i drammi, il clima, oppure un evento. Non mi pare che lunedì pomeriggio però ci fosse un evento, c’era una partita, forse?

    • Per quel che riguarda il target commerciale (è su questo target che Mediaset basa i prezzi degli slot pubblicitari)
      Il record è la scelta di Jonas 28,86%, quella di Teresa 28,05%
      La Munafo supero il muro del 30%, per la precisione 3.839.000 ed il 31,74% sul target commerciale.
      http://www.mediaset.it/quimediaset/comunicati/dati-auditel-mediaset_17227.shtml

    • A Napoli che tempo faceva?
      In Sicilia?
      Nel Lazio?
      In generale nel Sud italia?
      Chiedo di queste perché della Lombardia (regione più popolosa d’Italia, oltre 9 milioni di abitanti) so già, e sul Nord italia pure.
      Lunedì al Nord c’era l’allerta della protezione civile, leggo. Dalle mie parti brutto tempo. Niente di terribile, ma brutto.

    • Rivoglio Twe!
      Non è più la stessa cosa così…

      • Pensi di non poterti abituare?

        • Non so… Riesco a passare di qui sempre meno e quando finalmente vi leggo trovo tutti questi cambiamenti che mi destabilizzano…

          Ho bisogno di sicurezze!

          • … E poi ‘sto Delta mi è troppo filosofico/introspettivo… Io facevo le fusa al cinico maschio statistico inferenziale

          • Ahimè. ..di sicuro c’è solo una cosa. E non si è tanto sicuri nemmeno sul come

          • decisi:farò come se uno dei miei figli avesse cambiato sesso.per me resterebbe sempre il sesso dei pannolini,ma accetterei il suo nuovo marchio.lo prenderei come uno che si è fatto da sé.
            +ciao tah.

          • Vi avviso … Se la prossima settimana passo e trovo pure coen con l’avatar comicio a marcare il territorio come solo un gatto sa fare.
            Terró saldo e fermo il territorio!

          • :::gatto,oggi è la tua futura festa.o è la festa in corso?contenta di vederti ,comunque.
            +i miei avatar affissi,furono.e,come i manifesti elettorali,cambiarono ad ogni spiffero di vento.

          • Bach è uno dei miei personaggi dello spettacolo preferiti, lo davano qualche tempo fa.
            S’interessava alla metafisica, alla matematica, all’arte.
            Il suo stile era fatto di contaminazioni, ma il risultato aveva una sua perfezione, tipica dei sistemi chiusi.
            Gemma del Sud si dimenava come un’indemoniata, ultimamente ha cambiato il suo volto e si è resa ancora più scandalosa, ma a qualcuno poi interessa?
            In sintesi un caos controllato, ambizioso, ma ingenuo.
            Vi ho già detto no, aldilà del significato, per quale motivo ho scelto il vecchio nick?
            È amichevole da battere sulla tastiera, la n fa da interludio tra due composizioni per principianti.
            Hype è rognoso, Coen l’ha tradotto in un triangolo scaleno, per prendermi in giro. Delta peggio mi sento, inizia illudendoti e poi si dimostra l’infame che è.

          • Coen è, sempre prendendo come riferimento la tastiera qwerty, italiana, un affronto, quasi perfetto.
            Se non va bene tornerò indietro, però a me da un lato piacerebbe cambiare.

          • 2coen… Forse festeggerò il prossimo anno… Per ora i lavori sono in corso… 🙂

          • sakurakoji1973

            LaFayette,ma lì dentro c’è un pisello o una patatina?

  15. non fu una presa in giro.fu il marchio che metto sui marchi.è il nina,tah.

  16. E nessuno che mi abbia detto che tempo faceva lunedì!
    Tutti a dire: nooooooooooo torna lo statistico inferenziale di un tempo!
    E poi non mi passate i dati.
    Siete gatti sputavermi!

Inserisci un commento

Not using HHVM