Andrea Spadoni: “Striscia la notizia e Masterchef: scoop e scandali che non interessano a nessuno!”

Vip

Nel suo spazio sul settimanale Vip, l’ex gieffino e giornalista Andrea Spadoni commenta gli eventi mediatici e televisivi attuali. Questa volta, Andrea ha commentato la questione relativa al programma Masterchef, che secondo Striscia la notizia, sarebbe truccato. “Striscia ci ha abituati ormai da vent’anni a scoop, scandali e notizie che generano curiosità. A chi accusa il programma di Antonio Ricci di esser diventato monocorde, ripetitivo e con un linguaggio televisivo ormai superato, la risposta è arrivata proprio dalla finale del programma più popolare di Sky, Masterchef. Il tg satirico di Canale 5 ha rivelato il nome del vincitore in anticipo ed ha addirittura stilato il podio completo: primo Stefano Callegaro, secondo Nicolò Prati e terza Amelia Falco. E questo è stato l’esito. Quindi chi aveva ragione? Nessuno a nostro avviso: Ricci e la sua banda hanno anticipato vincitori e vinti, ma niente è cambiato per Sky e la società di produzione Magnolia, che, anzi, hanno raccolto il più alto risultato d’ascolti di sempre, e niente è cambiato per il pubblico, che continua ad apprezzare il cook talent, senza porsi problemi, come quello di Nicolò, che secondo Striscia, avrebbe già lavorato come cuoco sia da Sadler, un famoso ristorante milanese, sia alle dipendenze del giudice Carlo Cracco, andando così contro  al regolamento che obbliga a scegliere concorrenti non professionisti. La notizia è stata smentita da tutti, ma Striscia ha mantenuto la posizione, mandando anche in onda un’intervista dello chef Claudio Sadler (che poi ha spiegato di esser stato raggirato). Ovviamente, si è alzato un polverone, che ora vede Mediaset, Sky e Magnolia contendenti della verità. “Quello che conta sono stati i risultati della finale e siamo stati molto soddisfatti dall’affetto dimostrato dal pubblico. Per quanto riguarda Striscia la notizia, valuteranno i nostri uffici legali se procedere per vie legali” ha detto Andrea Scrosati, responsabile intrattenimento, cinema e news di Sky. “Vorrei anche aggiungere che in nessuna trasmissione al mondo è mai successa una cosa del genere prima” ha detto Fabrizio Iavolella, direttore generale dei contenuti di Magnolia. Tutti felici? Striscia ha attirato l’attenzione su di sé, Masterchef ha raccolto i consensi del pubblico. Però in tutto questo ci viene da fare una domanda. Perché questi veleni? Qual è il vero obiettivo della televisione italiana? A noi interessa divertirci, dimenticarci per qualche ora che il commercialista ci aveva inviato una mail con le scadenze dell’Iva. Ci interessa identificarci con questi ragazzi che sognano di diventare chef e pensare che un giorno anche noi potremo realizzare i nostri sogni. Ci interessa che la tv generi leggerezza e serenità. Di chi ha ragione tra Mediaset e Sky ci penseremo nella prossima vita. Oppure mai“.

Fonte: Vip

About Edicola

Un commento

  1. Come ha detto il buon Bastianich:
    ” Solo in Italia poteva far scalpore la notizia del vincitore di Masterchef.. in America, con un team di 300 persone, è normale che qualcuno si lasci scappare il nome ma la gente non ci fa caso e guarda lo stesso il programma senza incriminare nessuno!”

Inserisci un commento

Not using HHVM