Pasquale Di Nuzzo: “Dopo Maria De Filippi e Raffaella Carrà, continuerò a danzare e…a recitare!”

Vip

Balla da quando aveva cinque anni, ha partecipato ad Amici 12 arrivando ad un passo dalla finale ed ha avuto già alcune parti da attore. Eppure, Pasquale Di Nuzzo ha deciso di rimettersi in gioco con un nuovo talent, Forte forte forte, ideato da Raffaella Carrà, dove si è classificato secondo, dietro Stefano Simmaco. “Perché ho scelto di partecipare? Per me è un privilegio farne parte. Ho sempre cercato il perfezionamento, la mia carriera era sì avviata, ma avere una palestra così formativa che mi ha permesso di trascorrere ogni giorno tante ore di lezione tra ballo, canto e intrattenimento non mi capitava da tempo. Fin dal primo provino ce l’ho messa tutta affinché quel posto fosse mio ed eravamo in migliaia a giocarcelo. L’opportunità di formarsi a 360° come un vero artista e con un team targato Carrà credo sia da stupidi lasciarsela scappare!“. Quando gli si fa notare la differenza tra le due signore della tv, Raffaella Carrà e Maria De Filippi, il bel 22enne casertano nota: “Io le trovo molto simili tra loro: due grandi stakanoviste attente a tutto, dalla messa in scena all’assegnazione del pezzo. E poi hanno una cosa in comune: la grande umanità e sensibilità. Hanno una parola per tutti e questo è un grande insegnamento: nonostante siano donne arrivate, restano umili e piene di voglia di fare“. Quando gli si fa notare che Forte forte forte è stato fin da subito bersaglio delle critiche, Pasquale risponde: “Sono dispiaciuto che la gente che non abbia capito la formula innovativa del programma. Si parla sempre di dare spazio ai giovani e questo è un talent fatto proprio per i giovani che non hanno tante vetrine in prima puntata e non possono aspirare ad un contratto in Rai. E’ un format diverso, mai fatto in Italia: credo esista qualcosa di simile solo in America. Asia Argento è una donna molto forte, decisa e attenta e il ruolo di giudice mi sembra davvero azzeccato. Joaquin Cortes è sempre stato uno dei miei miti e vederlo di fronte mi ha stimolato a non sbagliare neanche un passo. Philipp Plein è stato una scoperta: io sono molto attento al mio look perché io sono positivo e lui insegna proprio questo modo di fare“. Quando gli si chiede, invece, se essere già conosciuto sia stato un vantaggio per lui, risponde: “Non nego che il sostegno dei fan possa essermi stato d’aiuto. Ma è altrettanto vero che, seguendomi da tanto, ogni volta si aspettano da me uno show perfetto e pieno di emozioni per sostenermi al massimo, quindi la mia attenzione cresce di volta in volta. Amici e Forte forte forte sono due esperienze simili, ma che vivo con maturità diversa: ad Amici mi sembrava di aver toccato il cielo, era il mio sogno di sempre. Una volta passata la gloria di quest’esperienza mi sono dato a nuovi obiettivi e Forte forte forte sembrava la palestra formativa che cercavo. Sono rimasto contatto con alcuni concorrenti di Amici, come Emanuele Corvaglia, Lorella Boccia, Angela Semerano, Anthony Donadio che era nel corpo di ballo e Moreno Donadoni“. Infine, quando gli si chiede dei progetti futuri, Pasquale risponde: “La proiezione da grande mi spaventa, ma di certo continuo a studiare recitazione, senza dimenticare il mio primo amore, la danza. Grazie a Forte forte forte mi sto rendendo conto di tante cose che mi piacerebbe fare, come cantare e intrattenere e mi sento ambizioso e determinato. Vorrei trovare un giusto equilibrio tra vita professionale e privata, al momento non privilegio nessuna delle due. Inutile dire che raggiungere una stabilità professionale mi aiuterà a vivere serenamente il mio privato“.

Fonte: Vip

About Edicola

Un commento

  1. molto carino Pasquale..sia come modi di fare sia esteticamente

Inserisci un commento

Not using HHVM