Massimiliano Rosolino: “Io e Natalia Titova ci sposiamo, ma non vi dico quando!”

Nuovo

Massimiliano Rosolino e Natalia Titova si sono conosciuti nove anni fa a Ballando con le stelle e da allora non si sono più lasciati. Anzi, hanno coronato il loro amore con la nascita di due figlie. Eppure, nonostante se ne parli da un po’, le nozze non si sono ancora celebrate. Adesso però, pare che il nuotatore, anche vincitore di Pechino Express 2 si sia deciso e si parla di una cerimonia a giugno: “Non è proprio così. E’ ovvio che ci sposeremo, l’ho detto anche quando me l’hanno chiesto a bruciapelo. Però non sappiamo quando. In estate è difficile, se non impossibile. Tutti quelli che conoscono le organizzano un anno prima, come riusciremmo noi ad essere pronti per giugno? La nostra attività lavorativa termina proprio in quel periodo. Per organizzare una festa per i bambini ci vuole un mese, figuriamoci per un matrimonio! A momenti non riusciamo neanche ad organizzare un’uscita di coppia! Noi dobbiamo riunire ben tre famiglie: la mia, che viene da Napoli, quella di Natalia, dalla Russia e la mia famiglia romana, cioè gli amici che vivono nella nostra stessa città” racconta lui. Quando gli si fa notare che sembra non ci stia pensando veramente, lo sportivo risponde: “Forse è vero, del resto stiamo benissimo anche così. Però mi dispiace se le mie figlie, una volta cresciute, non avessero dei genitori sposati, anche perché siamo molto credenti. Se fosse per me, trasformerei le nostre nozze in una festa per una ventina di persone. Probabilmente è anche un po’ la pigrizia che ci condiziona. Se si pensa ai battesimi delle nostre figlie, anche quelli li abbiamo celebrati in ritardo: a 18 mesi la prima, a 22 la seconda. Nel caso di Vittoria Sydney lo abbiamo deciso il giovedì per la domenica, sapendo che mia suocera sarebbe venuta a trovarci dalla Russia! Le nozze a sorpresa? Potrebbe essere un’idea! Ma non credo che nel giorno del matrimonio, Natalia non vorrà coinvolgere sua mamma, la zia e il papà, che non è mai venuto in Italia, perché è andata lei da sola in Russia con le bambine. Prima delle nozze mi pare giusto conoscerlo! Spero di celebrare il matrimonio d’estate e che le mie figlie possano essere protagoniste e ricordarlo. Affinché ciò accada, bisogna che la più piccola abbia almeno 3 anni, quindi ci vuole ancora tempo!“. Infine, quando gli si chiede se stanno pensando anche di allargare la famiglia, magari con un maschietto, Massimiliano risponde: “Non si può avere tutto! Sono vincolato dai peluche delle mie figlie, ma ogni tanto vorrei qualche giorno da maschio! Al momento, comunque, direi di no. Le famiglie numerose sono belle, ma ci vuole organizzazione. Già così siamo molto presi. Un paio di giorni alla settimana siamo a Napoli, dove siamo direttori tecnici per il nuoto e per la danza di un grande centro sportivo, e seguiamo alcuni progetti anche a Roma!“.

Fonte: Nuovo

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM