Keep Calm and Love Coach: che tristezza gli uomini!

Temptation Island 2

Ciao a tutte! E’ domenica, l’Italia è presa dalla morsa di un caldo torrido, e io invece di stare a crogiolarmi al sole sono qui che penso a Temptation Island! Per un attimo ho smesso di essere una spettatrice e mi sono immedesimata nei panni di Isabella Falasconi e di Alessandra De Angelis, perché purtroppo quello che è capitato a loro è un caro vecchio cliché.

Iniziamo dai maschi come Mauro Donà, quelli che prima -quando tu li consideri fastidiosi come una zanzara che ti ronza nell’orecchio tutta la notte- ti fanno mille moine pur farti cadere nella loro rete, e poi… Gli uomini come Mauro puntano a prenderci per stanchezza, sperando che noi, invece di andare a immergerci nell’Autan, iniziamo a intenerirci e a pensare che quella fastidiosa zanzara in realtà sia così carina ed ecco che, senza saperlo, siamo fritte.

Eh già, perché gli uomini alla Mauro si insinuano nella nostra vita, nella nostra mente così come una fastidiosa zanzara si insinua nella nostra camera da letto in una afosa sera d’estate e poi, quando siamo rilassate, prima di addormentarci… zac!, sferrano il colpo letale. Agiscono tutti allo stesso modo: prima ci corteggiano, ci riempiono di fiori, di regali di promesse e belle parole, ed alla fine quando cederemo e inizieremo a provare del sincero interesse per loro, ecco che inizieranno i dubbi, le paranoie e le fughe in Venezuela.

Così Mauro si è insinuato nella mente e nel cuore della bellissima Isabella – che, a proposito, è così tanto bella che a 41 anni dà una serie di piste a parecchie tentatrici e non solo, chapeau! – dovendo persino regalarle un anello in diretta su Canale 5, pur di convincerla della serietà delle sue intenzioni.

Ed era così che li avevo lasciati a Uomini e Donne, innamorati e felici, ma dopo i loro primi secondi a Temptation Island avevo capito che per la Falasconi si preannunciavano tempi durissimi. Perché gli uomini come Mauro promettono mari, monti e pure pianure e città, ma al dunque non mantengono nemmeno un misero sanpietrino. Tremendi davvero.

Mauro, poi, all’inizio si lagnava perché se Isabella si fosse trasferita a casa sua lui avrebbe dovuto cambiare la sua vita… LUI???Cioè lei avrebbe dovuto lasciare il suo lavoro, la sua casa, la sua famiglia, la sua città, i suoi amici… e il problema era di lui??? Ma stiamo scherzando, vero?

Ecco, come finirà questa storia ancora non lo sappiamo con certezza, anche se è abbastanza palese e io mi auguro che Isabella non degni Mauro nemmeno di troppe spiegazioni e all’ultimo falò gli assesti un bel calcio nel sedere, di quelli che poi non deve nemmeno fare il biglietto aereo!

Stessa sorte che io auguro pure al caro Emanuele D’Avanzo, anche se stando a tutti gli spoiler che sono usciti negli ultimi tempi dubito che Alessandra alla fine abbia seguito i buoni propositi di sbarazzarsi di lui. Lo so che iniziare a criticarlo è come sparare sulla croce rossa, ma sarà che Emanuele mi ricorda tanto tanto il mio primo fidanzato – stesso accento napoletano, stesse labbra sottili, stessa inaffidabilità – ma io a non unirmi al coro del ‘buuu Emanuele buuu‘ proprio non ci riesco.

Ora io sono proprio curiosa di ascoltare il delizioso rumore delle sue unghie sul vetro, quando il prossimo martedì dovrà spiegare ad Alessandra il suo comportamento… perché non ho proprio idea di come -dopo tutto quello che abbiamo visto- Emanuele riuscirà a farsi perdonare. Nel caso prendiamo appunti, perché non si sa mai!

Una cosa voglio dirla ed è brava Alessandra, che a differenza di parecchie tue colleghe fidanzate hai subito tolto a Fabiola Cimminella ogni responsabilità. Se il vostro uomo non si comporta bene con voi è colpa solo sua – al massimo anche un po’ vostra – ma mai dell’altra, a meno che non sia una vostra cara amica, ma non è questo il caso.

Meno male che a TI ci sono gli uomini come Dario Loda, che sotto ai pettorali nascondono un cuore che batte, che nonostante gli errori si è rimesso in carreggiata! Complimenti davvero… ah già, c’è anche il suo gemello separato alla nascita Amedeo Andreozzi, che per ora non commento, perché il mio sesto senso mi dice che ci stupirà con effetti speciali, esattamente come ai tempi della scelta!

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto sul mio blog (QUI) e sulla mia pagina Facebook (QUI)… ci sentiamo la prossima settimana! Madeleine H.

About Chia

23 commenti

  1. E dallo spot su wittt si vede Mauro baciare la tentatrice!! >.<

  2. Non riesco a considerare Mauro Donà uno stratega, lo vedo più come un cappone che nonostante gli anni e la cresta ingrigita, continua a comportarsi come un giovane galletto con la gallina più carina ( e più sciocchina).

  3. la signora coriandoli prometteva ,solo,di non rubare gli ombretti.e di lasciar stare il piegaciglia.tutto il resto,erano voci.
    +se d’aosta ci stupirà ci piacerà.
    +gli inutili .e che ne parliamo a fa.
    +la puntata la faranno emanuele e la guagliona.un bel ciack.buona tutta.

  4. Per inquadrare sufficientemente in fretta gli uomini in generale (e anche le donne, però) basterebbe guardare sempre un po’ di più ai fatti che alle parole: nello sfogo di Isabella (cui va comunque la mia simpatia) all’ultimo falò, si capisce che di fregature ne ha prese parecchie, e dato che non è più giovanissima mi chiedo come mai alcuni soggetti pare resettino sempre tutto senza fare tesoro delle esperienze pregresse. Speriamo che alla prossima le capiti subito Mr.Giusto, altrimenti lei il marciume non lo distingue dai fiori e prende sviste seriali.

    Quanto ad Emanuele, di certo ridimensionerà i propri trascorsi con Fabiola, dicendo che dopotutto non c’è stato alcun contatto fisico malizioso fra loro (e in effetti come dargli torto? A me – sostenitrice della tesi gelosia/rappresaglia – non appare granché erotico nemmeno il fatto che abbia dormito vicino alla tentatrice sulla panca, dove si sono svegliati parecchio rattrappiti – alla faccia delle endorfine che un’infatuazione dovrebbe liberare 😀 – per poi dirigersi zoppicando e senza tanti complimenti ciascuno al proprio letto), e si sa che questo è un punto d’onore per la mentalità maschile, che di regola considera un bacio a stampo più grave di cento pensieri voluttuosi non consumati. Poi dirà che si è messo in gioco per capire davvero… e bla bla bla bla…. What else!?

  5. @Lulu13, Isabella all’inizio della sua conoscenza con Mauro a ued, era molto insicura e impaurita e quello era un chiaro campanello d’allarme per lei. Poi, quella cara faccia di angioletto di lui ha convinto il pubblico che a sua volta ha convinto Isabella la quale si è lasciata andare… purtroppo il pubblico alcune volte, inconsapevolmente, fa danni, perché se al centro dello studio si trova una donna un po’ fragile e insicura a causa delle esperienze passate e un pubblico che ti incita a prenderti un Mauro che agli occhi di tutti appare innamorato perso, lei inevitabilmente si convincerà che le sue paure sono infondate e che se tanta gente è dalla parte un Mauro evidentemente è lei che è accecata dal suo passato e non riesce a vedere in lui, quello che gli altri vedono…interesse sincero…e il danno è fatto…

    • E’ vero che all’inizio della loro conoscenza Isabella appariva molto titubante, ma più che per timori vari, a me sembrava che Mauro non l’attizzasse proprio (però può darsi che la mia impressione fosse influenzata dal fatto che lo vedevo davvero troppo “coriandoloso”… 😀 ). Nel cambio di rotta che poi c’è stato, è probabile quello che dici tu, mariussina: non solamente l’insistenza di Zanzyman (cit. Madeleine-coach), ma anche il parere esterno del pubblico deve aver avuto un peso (…sì, funge spesso da indicatore quando le idee non sono chiare!), spingendo Isabella a lasciarsi coinvolgere e ad investire in una storia più d’apparenza che di sostanza (perché tale, purtroppo, è la natura del Donà).

  6. Su Emanuele non mi esprimo, per me ha recitato la parte. Su Mauro, si potebbero scrivere poemi epici sulle sue ciglia, il suo incedere ondeggiante e le manine svolazzanti. Potremmo analizzare la psiche di un 40 che perde la testa per una di 20 pagata per sedurlo, soddisfacendo il suo ego sopito da lustri. Uno che si fa pavone e si vuol sentire dire quanto è bello, quanto mi ingrifi. Uno che per pucciare il biscoto con un’altra donna, forse la terza o al max quarta della sua vita, passa sopra ai sentimenti della donna che si suppone ami. Basta una parola per Mauro.Poraccio.

  7. Mauro è ridicolo, sciocco ed eterno Peter Pan. Cosa c’è da aggiungere? Mi fa ribrezzo e tanta tristezza .. La cosa peggiore è che lui, alla sua età, ha dimostrato il peggio.. proprio non me lo aspettavo, dicevo sempre ” vabbè che vuoi che faccia Mauro, adone non è, l’età ce l’ha e non ci sono donne che si avvicinano alla sua età”. Ed invece, taaaaac, il peggiore. Dobbiamo imparare a diffidare di questo uomini che parlano tanto, si riempiono la bocca di parole importanti all’inizio di una storia… i fatti, signore, contano i fatti ! A onor del vero, voglio anche dire che Isabella, bellissima e donna intelligente, come mai ha sopportato in questi mesi lui che era sempre indeciso sulla convivenza, sull’andare a trovarla nella sua città…cioè, dico, a 40 anni non capisci che se un uomo ti vuole non ci sono distanze che tengano ? che se un uomo ti vuole non ha dubbi, non mette al primo posto la paura di cambiare stile di vita -.-”
    Per quanto riguarda Emanuele, invece, non mi sento di far parte né del team ” buuuu Emanuele” né del team “vabbé si è lasciato un po’ andare” Ha esagerato, con le parole e coi fatti ( non per forza deve esserci il bacio), non l’ho mai sentito nominare Alessandra ( a parte il ” Ti amoooo” strozzato dopo 3 giorni di villeggiatura), ma al tempo stesso, la sua defaiance è dovuta all’embolo, attrazione fisica, non vedo niente di più tra loro. Certo, se solo dopo 20 giorni hai queste eccessive carenze, immaginiamoci se dovesse stare 3 mesi via per lavoro senza la ragazza… ma c’è anche da dire che la tentatrice ha fatto molto bene il suo lavoro. Insomma, al posto di Alessandra non saprei cosa fare……

  8. purtroppo a 40 anni molte donne si convincono di essere all’ultima occasione, si convincono di essere anziane e hanno fretta di concludere, l’ultima occasione per avere un figlio…. e forse Isabella è rimasta accecata anche da questo e non ha saputo valutare bene…

Inserisci un commento

Not using HHVM