Up&Down, spazio alla moda: Alessandra De Angelis

Eccoci all’appuntamento settimanale con la rubrica Up&Down curata dalla nostra Love Coach Madeleine H. (per visitare il suo blog ricco di consigli di moda, amore e non solo cliccate QUI) che esaminerà il look di un personaggio dello spettacolo, indicando una mise Up ed un outfit assolutamente ed inesorabilmente Down! A lei la parola:

Up&Down - Alessandra De Angelis

Mie care, oggi vi parlerò della bellissima Alessandra De Angelis, fidanzata di Emanuele D’Avanzo, tra le protagoniste indiscusse di quest’ultima edizione di Temptation Island. Voglio fare una premessa, che mi è d’obbligo: a me Alessandra piace e piace molto. La trovo bella, elegante, seria e al tempo stesso simpatica e divertente. Il suo è uno dei casi – se non il caso – in cui ho faticato di più a trovare un outfit down. Alla fine ce l’ho fatta, ma non vi nascondo che ci ho messo parecchio!

DOWN: Già lo so che Alessandra mi odierà, perché a giudicare dalla quantità di foto che ho trovato sul suo profilo Facebook mi sa proprio che a lei questo look piaceva molto, invece secondo me è un po’ un disastro. Si dice che ai matrimoni non ci si debba vestire né di bianco né di nero: io dopo questa foto inserirei anche il marrone, soprattutto questa nuance che è perfetta per una mattinata in campagna con un cappello di paglia in testa, gli stivaloni di gomma e le treccine stile amica di Heidi, non per un matrimonio di sera. A rendere il tutto ancora più atroce è il taglio del vestito troppo lungo (se non sei la sposa evita lo strascico, rischi di cascarci sopra e di pulire i pavimenti di Chiesa e location)… e di quella spirale di applicazioni stile centrino della nonna (che fa tanto – troppo – tenda della cucina) ne vogliamo parlare? Perché Alessandra abbia deciso di comprare quel vestito è un mistero che forse solo Salvo Sottile potrebbe risolvere. Voto: 5, ma solo perché Alessandra sa fare molto di meglio!

UP: Qui, invece, ho avuto l’imbarazzo della scelta. Ale sa come vestirsi, sa non esagerare, sa scegliere i capi che le donano di più. In questa foto mi piace particolarmente perché amo il rosso e come già sapete – perché lo scrivo spesso sia qui, sia nel mio blog – amo la pelle. ll pantalone slim rosso, con il chiodo e il sandalo gioiello sono sempre una scelta giusta e molto seduttiva. In più devo dire che Alessandra la preferisco più bionda, i capelli chiari le illuminano il viso e le rendono più giustizia rispetto al castano della foto precedente. L’accessorio che, però, preferisco in questo outfit è senza dubbio il sorriso. Ragazze ricordatevi che non c’è abito costoso che valga quanto un vostro sorriso! Voto: 9, di classe, sexy, ma senza ostentare troppo!

Ps. Ma quanto sta male da uno a 10 Emanuele D’Avanzo con i pantaloni in stile ‘mi si è allagata casa’ e il maglioncino con quella inspiegabile applicazione a righe? Meno male che ha più buon gusto in fatto di donne che di moda!

About Chia

10 commenti

  1. avrò gusti strani ma non mi piace neanche un po’ in nessuno dei due casi, forse nel secondo ancora meno. Eppure Alessandra non si veste male solitamente da quello che ho potuto vedere, ci sono decine di foto su instagram in cui indossa cose carine.

  2. Nella prima foto, nonostante tutto, sembra un femminone.
    Nella seconda foto, nonostante tutto, sembra un nano. La lunghezza del pantalone accorcia, la lunghezza del chiodo accorcia, il modello del sandalo accorcia. Le proporzioni sono tutte sbagliate. Il suo bel fisico non viene valorizzato neanche un po’.

  3. Mi piace il vestito nella prima foto e anche il colore, mentre invece i pantaloni rossi corti, con quel giubbetto e quei sandali li trovo volgari.Per non parlare di quelle patatone rosse che si trova al posto delle unghie e che sarebbero state meglio di un altro colore, magari nete.

  4. Lei ha un corpo bellissimo. Qualsiasi cosa le starebbe bene. Ho notato pero’ che si veste spesso “da donna” piuttosto che “da ragazza”. Credo che un’ outfit piu’ giovanile le starebbe a meraviglia!

  5. come al solito scambierei le mises 🙂

    l’unica cosa che non mi piace del primo vestito è la scollatura troppo profonda, leggermente più alta non avrebbe fatto quell’effetto femminone (tranqui 😉 )
    e poi sì, magari il capello non mi convince e ci voleva un rossetto
    e ah, la collana: avrei visto meglio qualcosa a goccia, specie per un matrimonio
    per il resto a me il colore piace tantissimo, le applicazioni tutto sommato anche
    insomma, poteva far di meglio ma non butterei tutto, specie in un confronto in questione

    il look a destra infatti non mi convince per niente: a me il rosso e il nero-pelle piace tantissimo, insieme ancor di più, ma trovo anch’io che siano sbagliate le proporzioni:
    il pantalone alto sulla caviglia mi pare accettabile solo d’estate avanzata senza giubbini vari che li accorcino e che trovo anche logicamente poco compatibili (mi si dirà che è la moda, ma a me la moda fa un baffo 😀 )
    e con scarpe che li slancino (ri-concordo con tranqui)
    e soprattutto: il rosso e il nero li adoro insieme, ma assolutamente da soli, richiamandosi contrastandosi ed esaltandosi a vicenda. cosa c’incastrava invece quel sandalo gioiello rosa? grigio? mi ammoscia il tutto 🙁
    eppure credo anch’io che con alessandra si sarebbe potuto trovar di meglio, ma de gustibus 🙂

    concordo invece sull’indescrivibile outlook del d’avanzo…brrrrr 🙂

  6. a sinistra, lor signore possono ammirare un cono caffè cappuccino.deliziosamente ornato da uno sbaffo di panna caduto da una saint honorè troppo squagliata per esser ancora honorè.
    a destra,lor signore dovrebbero indicare a coloro il bagno.la posizione delle loro mani è un’ inequivocabile richiesta di tale informazione.
    +gli occhi di emanuele.candeggina al posto di gocce oculari?

  7. per un matrimonio la stola bianca no, dato non è un colore adatto e lo strascico soprattutto se di giorno e in chiesa e da evitare.
    Il secondo look direi molto semplice.
    Il look di lui non mi piace proprio.

Inserisci un commento

Not using HHVM