‘Pechino Express 4’: l’opinione di Isa sulle coppie in gara

Pechino Express

Punto primo: Pechino Express si conferma di gran lunga (ma proprio di gran, gran, gran lunga) il miglior reality proposto dalla tv italiana. Magari dopo un anno uno se lo scorda e finisce per pensare che in fondo un reality a caso condotto dalla Marcuzzi possa essere meglio, ma poi basta mezza puntata, basta vedere i luoghi spettacolari che faranno da sfondo al viaggio, basta vedere Costantino Della Gherardesca intento a terrorizzare la suore di clausura ecuadoriane con la sua prorompente virilità, basta vedere i concorrenti in gara chiedere ospitalità alla popolazione locale aggiungendo una ‘s’ finale a ogni parola (perché per noi italiani lo spagnolo è questo. UnaS esseS allaS fineS di ogniS parolaS ed è fattaS!) ed ecco che improvvisamente al confronto con Pechino gli altri reality sembrano delle poracciate che il tanfo di poraccio arriva persino nella nobile dimora del principino George.

Punto secondo: io voglio, ma che dico voglio, io ESIGO, PRETENDO assolutamente che dalla settimana prossima parta uno spin off sulla vita di Hermana Maria. Non credo assolutamente che la mia esistenza possa andare avanti senza di lei. Lei con il suo sorriso conturbante (QUI), con la capacità di sparare pipponi più interminabili (ma ugualmente incomprensibili) di quelli di Pierluigi Diaco all’Isola dei Famosi, lei con quell’ottimismo straripante che ti prende, ti coinvolge e ti fa venire voglia di cantare (vedi immagine in alto). Fate quello che vi pare, chiudetela nella casa del Grande Fratello, fatela naufragare in qualche isola esotica a scelta, scritturatela per una parte ne Il segreto ma io non posso fare a meno di Hermana Maria. E basta con i fake che siete soliti rifilarci in Italia…

Hermana Maria e Loredana Bertè

io voglio l’originale!

Detto ciò, veniamo a noi e ad un commento sulle coppie in gara. Ecco, io direi che così, tanto per iniziare, se siamo tutti d’accordo si potrebbero subito silurare le Persiane. Dai, su, due che si vantano all’idea di farsi chiamare Le Kardashian non possono respirare la mia stessa aria. L’unico punto a loro favore è che stanno sulle palle (oltre che al resto del mondo) anche alle Professoresse. Ecco questa potrebbe essere l’unica ragione che mi può spingere a non desiderare di vederle disperdersi per sempre tra le rocce ecuadoriane. Già, perché anche le Professoresse, ai miei occhi, partono con l’handicap. Perché io la scorsa edizione di Temptation Island l’ho seguita fin troppo bene e di Laura Forgia in versione tentatrice non posso dimenticarmi. Insomma, io guardo Laura Forgia e vedo Gabriele Caiazzo, e non è una cosa bella. Anche perché lei, con quella ricrescita nera di un mese sotto il capello biondo platino, aiuta a farmi pensare che sotto di lei si nasconda qualcun’altro. Inquietante.

Inquietante, ma mai quanto la coppia dei Fulmina… ops, degli Illuminati. Oh, io ve lo dico, se a nascere figli di artisti si diventa come Yari Carrisi e Pico Rama forse tutti noi dobbiamo un attimo rivalutare le nostre vite, eh. Yari sembra perennemente in preda ai fumi del Tavernello e senza rendersene conto parla come l’autrice di 50 Sfumature di Grigio: “Bisogna riempirsi di tutto il mondo e poi svuotarsi”. Disse Mr Grey dopo un mese di astinenza.

Pico, poi, è un mix assurdo di roba improponibile: la voce di papà Enrico Ruggeri, i capelli di Bob Marley, la barba di Jafar, gli abiti del Mago Otelma, la sanità mentale di Antonella Elia e la lucidità di Francesca Cipriani. Io se li incontrassi per strada avrei tanta paura. E secondo me quando Pico ha esclamato: “Non vedo l’ora di bere la vostra saliva“, si sono messi paura anche gli ecuadoriani che dopo la sua visita si saranno distrutti di riti di purificazione. Anyway loro nel meccanismo del gioco ci stanno a pennello. Adottati.

Adozione prioritaria, poi, per Andrea Fachinetti. No, scusate, ma perché Ornella Muti fa figli gnocchi e nessuno mi dice niente? Perché per anni ci siamo dovuti sciroppare solo Naike Rivelli e le sue mosse unconventional (zzzzzz) quando a casa tenevano nascosto tutto quel popò di roBBa? Signora Muti, se ha altra prole gnocca la tiri fuori subito e nessuno si farà male!

Adozione necessaria anche per gli Antipodi. Loro mi fanno morire dal ridere. C’è più “cattiveria” nei 40 chili di addominali flosci di Andrea Pinna che in quella montagna di Roberto Bertolini la cui tenerezza e sensibilità è pari solo al gonfiore dei suoi bicipiti. Insomma, nel corso di una rissa magari Roberto, messo alle strette, potrebbe dire la sua, ma davanti a un film d’amore dal finale struggente troveremmo lui in una valle di lacrime con il fido contenitore di kleenex a fianco e Andrea intento a fissarlo con aria disgustata e pronto a sfornare #perlediPinna per almeno un decennio. Adorabili.

Un po’ sottotono rispetto alle mie aspettative, invece, gli Artisti. L’accoppiata Barale – Tommassini era quella che più mi incuriosiva alla vigilia, ma ieri non hanno spiccato. In realtà ancora la Barale è troppo sulle sue, troppo divah. Datele il tempo di iniziare a stancarsi, a insudiciarsi, fatele comparire la ricrescita e fatele spuntare le occhiaie. Poi sì che ci sarà da divertirsi.

Giudizio positivo anche per la coppia degli Espatriati. Il sosia di Tiziano Ferro, visto che Tizianone in Italia aveva già sbancato su tutti i fronti, è andato a fare successo in Kazakistan. Inutile dire che da domani tutti i secondi, terzi, quarti, decimi classificati ai vari talent show italiani inizieranno a mandare copie dei loro EP in Kurdistan, Bielorussia, Azerbaigian… non si sa mai che ce cascano (ah, e detto tra noi, se i cari amici kazaki mentre ci sono volessero prendere con loro anche Gigi D’Alessio saremmo felici di fargli e farci questo regalo)!

E adesso la mia coppia preferita. Quelli che ho amato in assoluto e che guaiachimelitocca:  i Compagni! No, dico, ma quanto possono essere splendidi loro? Posto che quando Giovanni Scialpi era un sex symbol (non ridete, erano altri tempi. Mia mamma sbavava per Little Tony, pace all’anima sua!) io bevevo ancora il latte in polvere, non avevo alcun parere particolare su di lui e ancora meno sul suo compagno, Roberto Blasi, sconosciuto fino a ieri. Ed invece, per quanto mi riguarda, sono stati la più grande sorpresa! A parte che il sentimento che li lega è così forte e cementato che si percepisce in maniera prepotente anche da casa ma poi, dai, sono uno spasso! Scialpi precisino e pacato, Roberto che cerca di adeguarsi a lui e che quando lo richiama cerca di farlo nella maniera più delicata possibile anche se la sua espressione emana ‘ma li mortacci tua‘ da tutte le latitudini. S-t-u-p-e-n-d-i!

Ora spero solo si diano una mossa nelle prossime tappe perché ieri ce la siamo scampata per un pelo ma se Giovannino prima di mettersi in marcia non la smette di rassettare tutte le case in cui viene ospitato qui stiamo messi male. Anche perché nella prossima puntata (in onda mercoledì) i Compagni dovranno gareggiare portando con loro un personaggio misterioso che potrebbe rallentarli nella gara. Ieri ci hanno solo fatto vedere il suo zaino ed il nome del personaggio in questione è Giancarlo, nel promo della nuova puntata si parla di volto della tv italiana… ed il pensiero non può non correre all’unico, solo ed inimitabile Giancarlo Magalli. Punto a sfavore della tesi Magalli: lo zaino che appartiene al personaggio misterioso che ci hanno mostrato è troppo grande, nell’insieme è più lungo di Giancarlone nostro… no, non potrebbe mai indossarlo. Punto a favore della tesi Magalli: lo zaino sembrava semi-vuoto quindi dentro poteva benissimo nascondere un mini zainetto di Masha e Orso perfetto per il nostro candidato (a furor di popolo!) Presidente della Repubblica, o, direttamente, poteva contenere lo stesso Magalli per intero. Ogni tesi è valida e tutto potrebbe accadere però, io ve lo dico, se nella prossima puntata dovesse davvero esserci l’accoppiata ScialpiMagalli io abbandonerò tutto e darò vita a una nuova religione. Chi li ama li segua.

About Isa

37 commenti

  1. Incollata alla tv.
    Bellissimi i posti.
    I partecipanti, Professoresse e Artisti esclusi, mi piacciono. Personalità particolari
    Le somiglianze proposte da Isa le sposo in pieno. Jafar e Tiziano Ferro sono tra noi!.
    Su Costantino che dire…perfetto. E’ poco?

  2. Concordo in pieno,anche se sulle professoresse non mi sbilancio ancora perchè la moretta non è antipatica e Laura ieri l’ho vista diversa dal solito.Gli antipodi e i fratelli sono tra i miei preferiti,ho adorato Facchinetti nel godersi ogni singola emozione;poi ci sono loro i compagni, che dire, fantastici,in una società che ancora non si apre alle coppie omosessuali loro sono la miglior risposta!

  3. ma bentornata isa.bentornata.
    +gli espatrio hanno vinto.qualsiasi fine facciano,per me hanno vinto.di già.
    +spero che giancarlo sia una puzzola.così.per vedere di nascosto l’effetto che fa.

    • la persiana vecchia mi ricorda la magnani in bellissima.una testa da miss che fa da shining al corpo senza testa della figlia.la figlia della muti si è scordata di far la ribelle secondo manuale.menumal.che suo fratello c’è.ma anche no.quello è il fulcro di ogni propria sensibilità.che sarà la parola di quest’edizione.ammappala .quanta ce n’è.sparsa in ogni dove.aridatemi della gherardesca.steso sul tetto di un camion.a sputar veleno distillato con l’ironia.lo rivoglio.me lo merito.

  4. Anche io ieri ero incollata alla TV! 🙂
    Cioè, ho già scelto i miei preferiti, anzi.. il mio preferito: SCIALPI! Quando ha esclamato :” sono ià restaurato!” ero completamente sua e quando correva e ha urlato al compagno” Prendi la Maria ( Hermana!) ” mi stavo rotolando – con la mia bambina in pancia – sul divano! Questo è la nuova Eva Grimaldi! #goSCIALPIgo
    La Barale mi ha leggermente ricordato la Celentano dell’anno passato, spero di ricredermi.. sottotono entrambi. Che poi, non vuole dire che conosce Tommassini da 30 anni ma non si fa problemi a sottolineare che non fa più i conti a mano dal lontano’ 75.. Paoletta, i conti noi li sappiamo fare, al contrario tuo, eh.
    Cos’altro.. ieri mi pare di aver visto “tanta virilità” nello show, tra Tommassini, Scialpi Co., e Mimì e Cocò ( il nano malefico e Vin Diesel de noaltri ) ma se l’alternativa fisica erano Yari e Pico tant’è.. 🙂 Mi stanno un sacco simpatici, ad una certa il Carrisi ha pure esclamato:” Io ho solo il 65% dell’uso dei polmoni, mentre gli altri hanno pure il 35%” ma Yari.. altro che piantagioni!
    Le Pofessoresse si scannerranno per una telecamera e le Bastardshian, oddio! La Madre passerrebbe sul cadavere di chiunque per vincere ed è tutta riclicabile, però – cavolo – quanto successo ha con i maschi del posto!
    La Forgia indossa le magliette della sorella di 5 anni, mentre lustrava le scarpe, le facevano foto alle bocce 🙂 e nel frambusto locale.. FIGO il figlio sensibile della Muti, sciroccata la sorella e … W HERMANA MARIA!!!!!!!

    • Georgie, perfetto, hai scritto già tutto tu anche per me! 😉

      Aggiungo solo che il misterioso Giancarlo dovrebbe costituire un handicap… perciò è facile che si tratti davvero di Magalli!

      Quanto a Pinna, al momento non mi convince fino in fondo… ancora rimpiango le occhiate furibonde e le perle al veleno di Alessandra Angeli….

  5. Ma la Forgia non è un ingegnere? Com’è che faceva tanta fatica coi numeri?
    Comunque anche per me resterà, nel mio immaginario, indissolubilmente associata al Caiazzo. Come Calimero e Ava.

    • È la prima volta che seguo questo programma spinta dai vostri commenti e dal pensiero che fosservi l’unico reality non tarocco ma scusatemi la presenza della finta innamorata del Caiozzo (finto fedigrafo di una finta relazione in crisi con finta rottura di fidanzamento e successiva finta riappacificazione tutto by Maria, Raffaella and company mi ha deluso un sacco….)

  6. Sottoscrivo tutto..e vorrei solo aggiungere che Scialpi ,per me, is the new Corinne Clèry per come sbrocca a volte con il compagno-
    Comunque sono pazza di loro e degli antipodi.Pazza.

  7. E’ impossibile non amare Pechino , impossibile non amare Costa. temevo il cambio di continente, ma no, avvincente uguale, se da un lato si perde il comico dell’incomunicabilità dall’altro si vede gente bere bava delle dee! Amo Scialpy,lo voglio vincitore! Attendo la Barale con ansia, mi piace un sacco, e che vi devo dire a me le persiane piacciono, son carogne e mi fanno ridere, ci vuole un po’ di bastardagine.
    Le professoresse non le reggo, niente Laura pensa di fare ancora la tentatrice, con le zinne de fora, e pure gli antipodi non mi piaciono un gran che.
    Il figlio della Muti è sdraibilisimo e meno male, perchè senza di lui il più virile sarebbe stato Costantino.
    I due fumati boh, gli espatriati boh. A mercoledì per la sentenza definitiva.

  8. Maria Hermana che in pratica ha dato della peripatetica alla Rivelli è stato un momento top!

  9. Mi date della perversa se vi dico che faccio sogni erotici su Roberto Bertolini?
    Lui non può essere gay, è un’ ingiustizia, un maschio così deve far felici noi donne (e capitemi cosa intendo con “far felici”). In un uomo così non può esistere l’omosessualità 🙁
    Guardatelo https://www.google.it/search?q=Roberto+Bertolini&rlz=1C1VFKB_enIT598IT598&es_sm=122&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0CAcQ_AUoAWoVChMIi5LCxq_nxwIVBPEUCh1AxQpw&biw=1280&bih=923#imgrc=_
    L’unica cosa che penso guardando queste immagini è :letto (ma le emoticon?) non riesco a pensare ad altro, ho la mente offuscata

  10. Il mio programma preferito, l’unico che mi fa emozionare, ridere e piangere. Meglio di un documentario, dei post instagram dei fighetti con sfondi paradisiaci, di qualunque travel guide.

    Ma che cuore che ha la gente di Quito? Ma che amori! Tutti col sorriso sulla bocca nonostante le condizioni economiche non floridissime. Ammetto che fino a ieri sapevo vagamente dove fosse l’Equador (cioè da qualche parte nella parte settentrionale del sudamerica) ma mi è proprio venuta voglia di visitarlo mannaggia!

    Parlando della puntata in sé premetto che ieri sera ho sentito tanto la mancanza delle mie adorate Cougar e anche degli Sposini.

    Al solito il programma è confezionato benissimo, c’è ritmo, suspance e c’è Costantino! Ad oggi le mie coppie preferite sono le seguenti:
    – Fratellio e sorella
    – Le persiane

    Fratello e sorella mi hanno sorpreso per la sensibilità, sono anche belli affiatati, cosa rara tra familiari (di solito sono le coppie peggiori perché litigano in continuazione portando nel programma i problemi familiari), vedremo come andranno avanti.

    Le persiane mi sono piaciute dal punto di vista trash. Già il fatto che si facciano chiamare Kardashian dice molto su quali sono le massime aspirazioni di mamma e figlia, però proprio per questo non vedo l’ora di vederle sporcarsi di brutto, mangiare interiora di serpenti o insetti. Ci daranno soddisfazioni.

    Dagli artisti mi aspettavo un po’ di più, penso anch’io come Isa che la Barale non si sia ancora lasciata andare ma se lo farà ci sarà da divertirsi. Compagni a parte per me le altre coppie sono abbastanza piatte, mi sono indifferenti, c’è poca personalità.

    Mentre odio Pinna e spero sia il primo eliminato. Le sue “perle” non mi hanno mai fatta ridere, anzi nemmeno sorridere ed è un acidone di prima categoria.

    Tempo fa si parlava di Magalli a Pechino, per cui secondo me è molto probabile che sia lui (anche nel trailer Costantino parla di una colonna della tv italiana) e ci spero davvero perché è uno dei pochi “vecchi” della tv che ha trovato una chiave di lettura per poter davvero comunicare con i giovani senza annoiare.

    • D’accordissimo, soprattutto su Pinna. Non so perché la gente lo ritenga un cinico cattivone, per me è antipatico e basta!. Già i suoi aforismi mi lasciavano indifferente, ieri ero curiosa di vedere se di persona fosse più provocatorio e invece non ha nemmeno un pelo della meravigliosa cattiveria di Angelina o della marchesa!
      Anche le altre coppie, a parte le Persiane, i Fratelli e gli Illuminati(che a me stanno simpatici, soprattutto il figlio di Ruggeri) non mi hanno incuriosita più di tanto!
      Ho riso da morire di fronte all’ingegnera bloccata dall’espressione algebrica. Uno spottone alle università italiane eh!

      • Angelina manca anche a me, spero che possa essere una delle penalità come lo fu l’anno scorso la marchesa.

        L’ingegnera ha fatto una pessima figura, manco le avessero chiesto di risolvere una funzione integrale. Tra l’altro né le veline né le immigrate e nemmeno le modelle (parlando delle coppie “frivole” delle passate edizioni) erano andate in giro con scollature così vertiginose, quando il tizio le ha fatto la foto mentre lei gli puliva le scarpe ho provato pena per lei. A me non sta antipatica e non ho pregiudizi per quanto accaduto a TI (Caiazzo è il traditore, punto), però trovo che sia lei sia la collega sono un po’ anonime e finte.

  11. ho aspettato 10 lunghi mesi per rivedere il mio programma preferito. solo con pechino mi emoziono e mi diverto.
    il nuovo continente per ora mi ha deluso, spero che spostandosi nelle foreste e nei deserti diventi migliore. mi sembrano molto più evoluti degli asiatici (macchine nuove, cellulari, case di cemento) mentre nella mia amata Asia avevano da offrire solo cuore e sorrisi.
    adoro i compagni (mi fanno morire dal ridere), gli antipodi (pinna un mito) e fratello e sorella (più il fratello perché Naike non mi ha colpito molto per ora).
    non sopporto le professoresse (anche io vedo il caiazzo nella forgia) e le persiane (ma abbassare le ali e tornare sul pianeta terra?).
    nel limbo gli illuminati (devo ancora inquadrarli, per ora nei loro cervelli aleggia ancora la maria “hermana”) e gli espatriati (mi sembra di averli davvero visti poco rispetto agli altri).
    sottotono rispetto alle mie aspettative, gli artisti. ma su di loro sono fiduciosa.
    costantino the best, io lo amo. ma lo amo alla follia!!

  12. Costa mi mancava.. quanto ho riso per i compagni, esilaranti.. il gesu bambino decapitato, scialpi che lustrava una scarpa all’ora, la predicatrice..
    puntavo sulla Barale, invece per adesso e’ un po’ un flop, speriamo si dia da fare..

  13. Alla 4 puntata, quando saranno sfiancati dalla fame e dal sonno, tutto questo YEAH, EVVIVA, PRENDIAMO INSIEME IL BUS, DORMIAMO TUTTI ASSIEME si trasformerà in una ecatombe.. vedremo le reali persone con tutte le loro debolezze e fragilità, partirà il vero gioco.. quel fragile attimo in cui, chi sembra cattivo diventa buono e viceversa.
    Adoro Pechino anche per questo! 🙂

  14. vorrei proporre due somiglianze ma non a livello estetico ma vocale…appena ho sentito parlare il mio amato Pinna m’è sembrato di sentire Marco Carta ma sarà per l’accento sardo…ma la tonalità era uguale a parer mio…e poi Pica Rama ha la stessa voce di Davide Silvestri (il Marco Falcon di Vivere)

  15. Ahahahahahahhaha Isa, mi hai fatto crepare alla fine con Magalli, ma come fai?
    Comunque concordo su tutto.
    Io adoro Pascal, lo seguo da tempo e quindi punto molto sulla coppia degli espatriati, però la serata l’hanno vinta i compagni.
    Li trovo meravigliosi, affiatati, divertenti, per niente seriosi e mi è dispiaciuto alla fine vederli ad un passo dall’eliminazione ed ho esultato, manco fosse la finale, per il contenuto della busta.

    Detto ciò auguro alle nuove coppie di non farmi sentire la mancanza degli sposini, dei coinquilini e dei fratelli, coppie che io ho adorato lo scorso anno.

  16. Aspettavo con trepidazione la nuova edizione di PE, ma per ora la trovo un po’ sottotono rispetto agli anni passati.
    Non so se questa impressione sia dovuta al cast o alla location, certo non a Costa che è sempre fantastico. 🙂

Inserisci un commento

Not using HHVM