Gemma Galgani: con Giorgio ‘George’ Manetti è finita, adesso c’è…Fiorello!

Top

Colpo di scena senza precedenti al Trono Over: quando si parla di Gemma Galgani, le cose non sono mai del tutto scontate, a maggior ragione se si parla d’amore. La dama torinese ha rincorso Giorgio Manetti finché ha potuto, per poi  arrendersi nelle ultime puntate di fronte alle dichiarazioni di lui, che dopo un’estate trascorsa insieme, ha detto di non essersi ancora innamorato. Così, durante le registrazioni di Uomini e Donne, infatti, Gemma ha sconvolto e spiazzato tutti lasciando, senza neppure un ripensamento, quello che fino a poco prima era il suo George, di cui si era follemente innamorata. E a nulla sono valse le giustificazioni dell’uomo che ha confidato a Gemma i suoi sentimenti troppo vicini all’amicizia e lontanissimi da quell’idea super-romantica di amore che la Galgani porta nel cuore fin da bambina. E adesso? Almeno fuori dal piccolo schermo si ricomincia… da Fiorello. Esatto, lo showman più amato d’Italia il 19 ottobre prossimo debutterà al Teatro Colosseo di Torino (dove Gemma lavora come direttrice di sala) con il suo nuovo spettacolo L’ora del Rosario. Sul palcoscenico torinese Fiorello rimarrà una settimana e starà a stretto contatto con la Galgani. “E’ una lavoratrice instancabile“, sottolineano le persone che operano al suo fianco all’interno del Teatro Colosseo. Gemma non si risparmia pur di fare sentire a proprio agio gli spettatori, molti dei quali arrivano a teatro solo per incontrarla. Una seria collaboratrice che si fa in quattro per soddisfare ogni vezzo degli artisti. E chissà quale siparietto preparerà Fiorello con Gemma: difficile pensare che Rosario non sia a conoscenza del successo della torinese alla corte di Maria De Filippi. C’è chi non vede l’ora di paparazzarli insieme e gli amici più stretti sperano che lo showman siciliano possa aiutare la Galgani a ritrovare il sorriso dopo la fine della storia con George: “Lei lo amava davvero. Anche se con noi non parla mai della sua vita privata, noi avevamo capito da tempo che era infelice con George. In ogni caso non ci aspettavamo che lo lasciasse così, praticamente all’improvviso” commentano i suoi amici e colleghi. Eppure durante l’estate Gemma e George hanno continuato a frequentarsi, come dimostrano i post su Facebook. Dal relax sulle spiagge toscane alle visite a Firenze, i tre mesi estivi sono trascorsi fra dolcezza e passione. Gemma è arrivata persino a parlare nei post più del suo George che di Piripicchio, il gattino che riempie da anni la sua vita, il suo primo amore. Tutto liscio, fino al maledetto 27 agosto, il giorno dell’ultimo post di Gemma su George. Una dedica, la canzone Solo per te dei Negramaro, struggente e romantica, proprio come i sentimenti di Gemma per Giorgio. Un ultimo tentativo di scaldare quel cuore da Casanova che tanto l’ha fatta soffrire. Poi più nulla, solo qualche confidenza alle fan, un incoraggiamento alla sua squadra del cuore, il Torino (in occasione dell’esordio in Campionato il 3o di agosto) e al suo calciatore granata preferito, Fabio Quagliarella. Poi, niente più dediche, niente più dichiarazioni, soltanto silenzio. Lo stesso silenzio che è stato rotto il 14 settembre in tv con la decisione sofferta ma definitiva. Non si può amare chi non ti ama, Gemma lo sa, e con questa consapevolezza ricomincerà ancora una volta a vivere, magari, grazie a Fiorello!

Fonte: Top

About Edicola

3 commenti

  1. Ahahahahahah ma di chi è sto articolo???
    ”Gemma è arrivata persino a parlare nei post più del suo George che di Piripicchio, il gattino che riempie da anni la sua vita, il suo primo amore.”
    Sto rotolando ahahahahahah come se la sfottonosfottono:) 🙂 🙂

  2. Ecco, finalmente realizzato il suo sogno!!!
    Non già trovare l’AMORE che ci dice rincorrere da anni….
    ma assurgere al ruolo di eroina su giornalucoli per aneuronici.
    Brava Gemma ce l’hai fatta alfine!!!

  3. Il gabbiano ha le ore contate, la vera star è sempre Gemma. Lui dovrà darsi da fare con qualche carampana dell’over per restare a galla.

Inserisci un commento

Not using HHVM