‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata di oggi del Trono over

Trono over

Devo capire se mi mancavano di più le sfilate degli Over, la sabbia nel sotto del costume quando passi la giornata al lido o l’attacco di cagotto quando sei in viaggio e il primo bagno disponibile è lontano cinque chilometri a piedi.

Che poi, rendiamoci conto, sono riusciti a trasformare anche la sfilata nell’ennesimo pretesto per dare spazio allo psicodramma di Gemma Galgani e Giorgio Manetti con la dama punzecchiata tutto il tempo sul voto (8) dato a Giorgio e con sto benedetto voto paragonato di continuo a tutti gli altri voti dati dalla Galgani. MA CHE PALLE. Ora, va bene che Gemma è contraddittoria e che sicuramente lo scorso anno gli avrebbe messo 10 e lode e anche se fosse uscito in sandali aperti e calzini di spugna bianchi però… CHE PALLE! Basta, abbiamo capito che ha fatto retromarcia, che rinnega il passato, che non è coerente ma BASTA, non ci ammorbate più.

Che poi basta anche con sto fatto che Giorgio deve essere per tutte l’uomo dei sogni, che è un figo indiscutibile e che meritava tutti i 10… ma dove e quando? Per me oggi il voto di Gemma è stato pure troppo generoso considerando che la giacchetta color Gabibbo era almeno una taglia più piccola rispetto a quella che servirebbe al Manetti (bisogna rassegnarsi all’aumento di peso, io a volte ci provo a farmi entrare i miei jeans una taglia più piccola ma poi l’effetto cotechino è così lampante che devo farmene una ragione), che quella camicia dentro i pantaloni gli fa uscire la panza e che le scarpe -come effettivamente diceva Gemma– non erano perfettamente coordinate con tutto il resto. Ma poi, voglio dire, Giorgio è uscito in pedana dopo Alessio e sinceramente, almeno per me, l’effetto è stato pari a quello che potrei avere se mi presentassero un piatto di semolino dopo avermi fatto vedere una bella teglia di lasagne fumanti.

Eh sì, perché Alessio, come ho avuto modo di dire, a me sembra lì per tutto meno che per trovare l’amore però sul piano esclusivamente estetico, oh, ma che gli vuoi dire? E’ veramente un bellissimo uomo, con un fisico alto e slanciato (alto e slanciato, hai presente George? 😀 ), con uno sguardo particolare e con un sorriso davvero accattivante. Vittoria meritatissima la sua anche se al look total white ho preferito la prova dell’abito scuro con camicia bianca che ha fatto al momento dell’incontro con Anahi Ricca.

Gianluca è ufficialmente diventato la nuova macchietta di questa edizione e nelle sfilate ha un po’ preso il posto che fu del compianto Giuliano Giuliani. Verrà sfruttato finché tornerà utile e farà ridere la DeFy, poi verrà eliminato con una telefonata della redazione e anche lui passerà il resto dei suoi anni sui gruppi Facebook dedicati al Trono over a farsi assalire dalla malinconia per i bei tempi andati.

Note finali:

– qualcuno dica a Corrado che non è che a Gallipoli vanno tutti al mare così, è che i truzzi vanno al mare così. Sia a Gallipoli che nel resto del mondo.

– il risvoltino nei jeans è uno dei più grandi cancri interni alla società contemporanea. Finché lo sfoggiano i pischelletti posso anche sopportare e convincermi che passerà. Quando li vedo addosso a uomini con più di 50 anni mi rendo conto che oltre a non esserci speranze per il futuro non c’è nemmeno la possibilità di rifugiarsi nel buon gusto del passato.

Video della puntata: Puntata interaEsterna di Leopoldo e RitaUltimi giorni d’estate per… Alessio Ultimi giorni d’estate per… GiorgioUltimi giorni d’estate per… FrancescoUltimi giorni d’estate per… GianlucaPesanti allusioni? Ultimi giorni d’estate per… SandroUltimi giorni d’estate per… Marco – Ultimi giorni d’estate per… CorradoUltimi giorni d’estate per… Claudio Ultimi giorni d’estate per… Francesco S.Ultimi giorni d’estate per… Alfiero

About Isa

98 commenti

  1. … Rosso Gabibbo… ahahahahah!!!

  2. Quoto anche i punti e le virgole. Ma quanto può essere fastidioso Gianni? Adesso li decide lui i voti che devono dare? Manco gli avesse dato 4…
    E’ incredibile il modo in cui riescono a girare la frittata e a far passare dalla parte del torto quelli che hanno ragione…in questo caso Gemma.

  3. Concordo con te sul fatto che a gallipoli non si vestono così…abito in un paesino vicino e quest anno tutto ho visto tranne la gente vestita in quel barbaro modo…ma da dove è uscito questo…roba da matti!!!questa Gemma ha rotto…ma vai a farti una vacanza e non tornare +…

  4. Ho appena visto la puntata (visto si fa per dire… era in sottofondo mentre facevo altro sull’altro PC) e sono corsa immediatamente a leggere l’opinione perche’ avevo necessita’ di sapere se ero l’unica folle ad aver avuto un sussulto alla vista di Alessio… Bello, bello, bello in passerella tanto quanto mi era parso insulso e rozzo con il mini codino. Insomma un Miss Italia al maschile: imbellettato e messo li’ a rappresentare il vuoto faceva davvero la sua degna figura… poi certo, poi apre la bocca e i sogni zozzetti si sgretolano ma almeno per pochi minuti fa sognare….
    Ciao ragazze (e ragazzo nel caso di qualcuno che e’ sempre un piacere leggere)

  5. Alessio a me nn attira molto. Ma x il resto concordo

  6. Vado a periodi, e oggi non ero per niente in vena di psicodrammi, perciò mi ha fatto piacere trovare in onda gli over… ho apprezzato perfino il ritorno delle sfilate! (purché non ce le propinino troppo spesso).

    Gianni e Tina accaniti e fastidiosi nei confronti di Gemma (che per difendersi può finalmente travasare con giusta causa gli eccessi di bile di cui è ben equipaggiata): speriamo che la Defy intimi presto ai due di mollare giù l’osso, altrimenti stufano sul serio.

    Quanto ad Alessio, non ci siamo proprio, lo trovo abbastanza repellente (a cominciare dalla spaziosissima fronte perennemente lucida e bisognosa di tonnellate di cipria). L’apice della sciatteria l’aveva raggiunto sfoggiando il codino, però anche oggi – per quanto sicuramente migliorato grazie agli interventi del team di Anahi – mi dava l’idea del cialtrone vestito a festa. Rispetto a lui, trovo Giorgio mooolto signorile (…ed è tutto dire… con quella giacca rossa poi!); in più, quando parlano, il divario si apre ulteriormente… un buon 7 a 4 per il Gabbiano!

  7. Tijukka lì dove stai tu si dice ci sia molta tolleranza sul vestiario, quanti uomini ne approfittano per poter uscire in mutande? Ma a questo punto perché le mutande? Dico il tizio in studio. Via tutto!
    Io posso capire maglietta e boxer, a casa. Ma camicia ed intimo è un caso, oppure sei una ragazza.
    Io non ne ho mai visti così.

    • ma poi con tanto di occhiali ed orologio in vista. Ma poi ci credeva. Io non ci sto. Adesso vado. Poi torno. Dopo vado.

    • twenthy si dice… ma non e’ proprio vero… ho visto la puntata dopo la nostra cena e (giuro!) uno degli argomenti a tavola era l’esprimere la propria personalita’ attraverso anche i vestiti (cosa che qui non esiste, dato che sono tutti solo pieni di marche e stereotipi) e il mio compagno mi ha fatto la SOLITA battuta che loro non si vestiranno bene ma nessuno di loro (uomini) andrebbe in giro con i pantaloni rosa al contrario degli uomini italiani. Dopo cena ho guardato la puntata e visto il tipo in pantaloni rosa (e sandalo orrido) e mi son sentita morire….
      comunque di questa sfilata ne avrei salvati giusto un paio (nonostante mi sia piaciuto il nono classificato per come indossava e non per il cosa) ma soprattutto NON il salentino… mi ha fatta vergognare di essere pugliese!

    • Tre giorni fa in un supermercato di un quartiere periferico di Firenze c’era un tipo a far la spesa (bottigliette di birra) completamente nudo dalla cintola in giù. Oggi è andata già bene lì in studio, al peggio non c’è mai fine….

        • Sì sì, questa è vera al 100%! (io non ero presente lì, ma la mia fonte è certa).
          Si trattava di un tizio obeso, con la maglietta sporca di sughi vari… e più sotto il nulla quanto a vestiario!)

          • hahahahaha! 😀 spero l’ abbiano rinchiuso dopo….

          • e nessuno ha chiamato le forze dell’ordine???? oh cielo… nemmeno qui (dove la birra la bevono come fosse acqua e hanno il coraggio di andare al supermercato con gli amici per sciare) ho mai assistito a tanto…

          • Macché, si sono scansati tutti quanti inorriditi, in particolare s’è dileguata la fila alla cassa, e il tipo con il vestito dell’imperatore ha potuto procedere presto e bene con il suo acquisto… (uno stratega che non ha tempo da perdere!)

          • Ma non lo so…io fossi stata li’…perche’ mi sono successi casi simili nella vita…glie ne avrei detto di tutti i colori! Di sicuro no starei stata zitta e per di piu’ lasciargli il posto nella fila…roba da matti… 🙂

          • Puzzava pure come il mostro di Lochness… e l’olfatto è il senso più antico che abbiamo… viene istintivo allontanarsi! Però in effetti può essere ci siano alcuni fra i cosiddetti matti cui fa comodo sembrare più fuori di testa di quanto non siano in realtà, ne approfittano per marciarci un po’ sopra… e allora probabilmente una persona come te – che tanto per cominciare li tratta come fossero normali – fa bene a porgli un freno con la dovuta stizza 😉

          • ma guarda…io lo avrei affrontato sicuramente…se avessi capito si trattava di uno che non ha capacita’ mentali per capire, avrei cmq contattato le autorita’ sociali.

            Guarda che una volta mi e’ successo in piena notte tornando a casa da sola, trovarmi di fronte uno squlibrato che mi ha aperto il suo maltello mostrandomi il contenuto. Sono diventata una furia, e’ scappato a gambe elevate…L’ importante in questi casi e’ non aver paura, perche’ la nostra paura fa la loro forza.

          • 😀 graaande guca!!!!!

            Hai ragionissima, però non è da tutti riuscire a reagire così….

            In qualche brutta occasione – in cui in teoria avrei pensato di svenire e basta – di fatto ho visto che pure a me sale il nervoso… o forse è proprio la paura a farmi reagire con veemenza…. Però se mi sembra d’avere qualche alternativa e la situazione è tale per cui mi sento un minimo più tranquilla e meno spaventata, tendo a defilarmi e basta, così come a quanto pare fa la maggioranza….

          • Non a caso tu sei ascendente Cancro, io invece Scorpione… 😉

          • Io di certo l’avrei fatto passare. Tanto doveva comprare due birre.
            Comunque sia stava dando spettacolo. E magari era armato. Oppure ti saltava addosso. E mica perché ti uccideva, magari, invece che schifo.
            Altro che la vendemmia.
            Il sugo, questo che non si lava, le sue vergogne. Tutto addosso.
            Ma anche solo che voleva parlarti. O che ti stava quasi addosso mentre facevi la fila. Ti parlava della sua giornata.
            Un minuto della mia vita lo posso perdere se l’alternativa potrebbe essere questa.
            A me a volte piace socializzare con chi si è perso, però non con tutto di fuori.

          • Io gli avrei di sicuro per prima parlato, lo avrei preso da parte per parlare, visto che si capisce che non e’ in se’. Ma ti giuro che se lui mostrava agressivita’ non mi tirerei indietro, al costo della mia vita. Questa storia di non scontarsi con i bulli perche’ non sai se hanno un’ arma nascosta, non fa per me. Mi sono stancata gia’ da un bel po’ dei bulli e non tollero nessun tipo di violenza!

          • a volte sono decisamente propenso al rischio, tuttavia non mi sembra ci sia nulla da guadagnarsi. Se pure ti passa avanti comunque è in giro senza mutande e compra lattine di birra con la maglietta sporca di sugo, nel senso, puzza pure da far schifo. Ma che me ne frega d’impormi? Non lo vedo come un sopruso. Lui sta molto peggio di me. Ma a me non interessa se sta con il suo coso all’aria o se puzza. Perché dovrei fargli un discorso? Per una questione di principio? Credo che piuttosto sarei andato a cercare qualcosa nel reparto frigo. Magari un energy drink

          • I tuoi discorsi sono nonsense… ma metti che vai con la tua figlia al mercato e ti ritrovi uno cosi’ in fila…ma col cavolo faresti questi discorsi pacifici! Ma un minimo di ordine nella societa’ e’ obbligatorio, mica possiamo andare tutti nudi in mezzo alla strada! E che cavolo!

          • il punto non sarebbe il coso di fuori però. E il giustiziere non sarei io, ma la forza pubblica. Anzi no, la vigilanza privata. Una volta che mi capiterà di essere padre, con una figlia, è constaterò che non si può fare affidamento su nessuno, plausibile, dirò che hai certamente ragione. Ma avendo una figlia affianco dubito che diventerei più propenso al rischio. Altro discorso è la legittima difesa. Ma da cosa? Da un uomo che cammina nudo facendosi i fatti suoi? No, da questo no. Io comunque parlo del supermercato non dell’impermeabile aperto. Sono due situazioni diverse.

          • Ma anch’ io parlo del Mercato. Quindi, secondo te, e’ normale che uno passeggia tranquillamente al reparto della frutta nudo?!

          • qui non è qualcuno che vuole passare la fila. Nemmeno di qualcuno che è nudo sotto l’impermeabile. Qua si tratta di un ubriacone che va in giro con il suo coso di fuori, che lo faccia apposta o meno è secondario.
            Perché non basta accorgersi che funzionerebbe, bisogna pure decidersi a farlo. E se lo fai vuol dire che puoi passare la fila. Come faccio sedere le donne in attesa.

          • no che non è normale. Appunto. Ma neanche mi manda ai matti.
            Dico: vabbè, il disagio.

          • No, vabbeh, mi arrendo…sono senza parole davanti a tanta giustificazione del fatto.
            Visto che sei cosi’ corraggioso, perche’ non ci vai tu domani al mercato a far vedere il tuo coso? sarebbe una vera soddisfazione…magari ci posti anche qualche foto… 😉

          • ma io non lo sto giusticando per niente.

          • sakurakoji1973

            Vabbè la racconto. Anni fa un tizio mi puntò un coltellino alla gola e mi rubò il portafoglio. Non gli bastò e cominciò ad allungare le mani. Io paralizzata attaccata al muro. Avrebbe potuto fare di me qualsiasi cosa,ma ad un tratto si avvicinò per…per baciarmi! Guardai quella bocca sdentata avvicinarsi e allora realizzai in un istante: ma allora è un cretino! Un povero cretino romantico. È finita che l’ho inseguito per menarlo

          • che bella storia sak.

          • Cioè anche orribile. Ma dicevo considerato l’epilogo.
            Io li odio quelli schifosi. C’ho quattro sorelle. Pure una madre.
            E le amiche.

          • Applausi per te! Ci vuole un grande coraggio! Complimenti!
            Questo dico io, si deve reaggire, ma non solo in questi casi estremi, ma soprattutto nella quotidianeita’…

          • sakurakoji1973

            Visto che roba? Era il tema del disagio. Ma questo era pericoloso,quello al supermercato non credo.

          • sakurakoji1973

            Volevo aggiungere. L’ho inseguito per menarlo ma era un fulmine,mi è sfuggito. Sono rimasta con un brandello della sua camicia in mano. L’hanno preso in banca il giorno dopo che si voleva cambiare i miei assegni. Ma la parte divertente è stata il riconoscimento la notte in questura sul librone delle foto segnaletiche. E farmi riaccompagnare a casa a sirene spiegate.

          • una volta ti devo raccontare di un seratone, se non me lo dimentico.
            Ma non oggi. Sono molto contento di questo aneddoto.
            Non tutte le persone riescono a reagire, ma è sempre bello quando qualcuno ce la fa e non ci sono conseguenze.

          • Si, si’, tutta un’ altra cosa. Quello del mercato sara’ pure uno in preda alla fama, ma il concetto e’ lo stesso.

          • A proposito di foto segnaletiche Sak

          • Brava Saku! Tanto di cappello!

          • Il calcolo del rischio rimane fondamentale sempre. Innanzitutto la sopravvivenza, e a seguire le questioni di diritto, giustizia ed etica.

            Certo che pure per te sak, ahi ahi ahi ahi, la bocca sdentata del romanticonedi turno , no alpitour… dice bene twe, altro che vendemmia! 😀

          • Il fatto e’ di come uno reagisce. A volte sarebbe meglio non reagire. Uno si salverebbe la vita, a volte. A volte invece, l’ incontrario.

          • sakurakoji1973

            Che post interessante mi ero persa! Dovrò leggere tutto per bene. Il tipo credo di non averlo mai visto nè sentito nominare.
            Il bello di questa storia è che non ci sono comseguenze,sacrosanto.
            Ho calcolato velocemente,era più basso di me e secco come un chiodo. E mentre scappava si tirava in avanti la camicia larga perchè sentiva la mia mano che cercava di afferrare,bella mossa. Solo per questo non l’ho acchiappato.
            Twen,aspetto di sapere.

          • non volevo vantarmi delle mie scorribande , solo che Lu non si è voluta sbilanciare. Mentre io voglio capire quella foto. Sì, cioè, ha già risposto Coen. Però per me c’è sotto qualcosa. Tipo milioni di commenti. Ne meriterebbe cento, perché con quella faccia può dire quel che vuole.

          • sakurakoji1973

            C’è scritto sirene spiegate anche in quel post!! Mah..
            Notte Guca,Lulu,Twen,Coen

          • Che foto? 🙂
            Vabbeh, devo andare…notte carissimi!… 🙂

          • (la foto di beruschi)

            Notte a tutti, ciao! 🙂

          • Notte GC, notte Jukka, notte Tranqui, notte Lu, notte Sak, notte Coen.

          • notte caro!!

  8. Gianluca d’aspetto è un mix fra Roby Facchinetti e Riccardo Fogli: un doppio pooh insomma… 😀

  9. Oggi ho visto la puntata perche’ c’ era la sfilata! 🙂 E che sfilata! Devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa…
    Ad es. il signore con i pantaloni rosa era il top!
    Le provocazioni inutili a Gemma sono diventate ridicole.
    La signora Provvidenza e’ simpatica quanto la mia professoressa di matematica.
    Maria S. la migliore! 😀

  10. Ma avete notato Franceschino quant’è diventato più intonato nel cantare Piccolo Fiore!? Facile che in occasione delle serate estive cui veniva invitato gli chiedessero di cantare, di modo che qualcuno ha pensato bene di fargli prendere qualche lezione di canto….

  11. Più che altro fino al 44esimo minuto capivo. Poi non me ne fregava niente. Perché chi sono queste persone?
    Da un lato mi piacciono le sfilate, per l’intorno, ma se non c’è l’intorno è gente che sfila.
    Francesco forse tra un po può andare via. Ma non perché stia sbagliando qualcosa, solo che ci troveremo ben presto di fronte ad un dilemma. Per tenerlo in onda dev’essere utile e perché sia utile il pubblico dovrebbe ridere e per ridere il pubblico ha bisogno di infierire. Il fatto è che potrebbe avere uno spazio ogni tanto, ma oggi alcuni l’hanno trattato come se non ci fosse nessun piccolo fiore in studio. Gemma poi l’ha proprio usato, mi sembra.
    Sulla spiaggia può andare costume e t-shirt, ma quando sei molto giovane.
    Altrimenti prendi il sole in costume e fai serata con i vestiti.
    Comunque poi lui doveva entrare nello studio. Poi che brutta camicia.
    Per me gli uomini dovrebbero tenere le gambe coperte. Non può valere: mostrale se le hai belle.
    Perché parliamo di gambe. Allora mettiti una maglietta stretta per fare il coatto, tieni le maniche corte.
    Se proprio.
    Ma non così. Come la camicia mezza aperta, io non sono molto d’accordo.
    Le sfilate sono un modo per presentare i nuovi pupazzi, comunque.
    Poi ad un certo punto c’era pure Rose Rosse.
    Io penso che un uomo dovrebbe canticchiare vecchie canzoni d’amore aspettando la fine del mondo, canzoni più vecchie di lui. Tra 36 giorni avrò Fallout 4. Chissà cosa potrebbero canticchiare loro.

  12. No, io vorrei che il piccolo fiore rimanesse. Compatibilmente a tutto il resto. Se no ok.
    Certo, il tutto dev’essere utile, però deve il più del tempo sentirsi apprezzato. Da qualcuno.
    Io lo apprezzo. Gianluca ne potrei dire un sacco. Ma è tutto fin troppo evidente. Non è che se aggiungo cose che non sono state dette cambia il quadro. Non è che ci sia un dibattito. L’unica cosa da chiarire è: siccome risulta utile bisogna sostenerlo? Non esattamente. Nel senso che figuriamoci come ragazzo, ma pure come amico, ma chi lo vorrebbe uno così? Bisogna proprio ridicolizzarlo.
    Bisogna solo capire quanto regge e se non regge più non serve più. Ma la cosa bella è che possono silurarlo da un momento all’altro. Basterebbe togliere i siparietti comici e stare a quello che dice.

  13. N° 14

    tina ti regalerò una rosa perché benedetto sia il virus della pazzia che aleggia nello studio.benedetto sia che la provvidenza toglie e poi dà.benedetto sia che Giorgio con la giacchetta a pois.benedetto sia neroconiglio che pare un bambino incantato dal serpente.benedetto sia che rita che pare la masina con la voce della pampanini ha vendicato angelina mia.benedetto sia che lo scorbuto è qui e vive.tina ti regalerò una rosa perché la pazzia non è contagiosa.perchè rosa rosae rosae.perchè tutti a chinare la testa dinnanzi alla curva che salirà a dispetto di qualunque ragione.di qualunque razionalità.

Inserisci un commento

Not using HHVM