Lorena Bianchetti: “Sono nata per fare figli. Ma per ora abbiamo…Leone!”

Top

A  volte la vita riserva sorprese meravigliose. Lo sa bene Lorena Bianchetti, che nel giro di un anno ha conosciuto il ristoratore metà italiano metà inglese Bernardo De Luca e l’ha sposato lo scorso 9 settembre. “E’ arrivato come un dono dal cielo. E’ l’uomo che cercavo da tutta una vita. Ora che sono passati due mesi dal matrimonio mi fa un certo effetto. Quando trovi la persona che ami è tutto così naturale. In effetti non mi era mai capitato di provare certe emozioni. Ci siamo conosciuti un anno fa, tramite un’amica comune che era convinta fossimo fatti l’uno per l’altra. I primi tempi ero prevenuta nei suoi confronti perché stavo vivendo un periodo di grande serenità interiore. Quando poi ha cominciato a farmi ridere, ho capito che mi piaceva. Non ho mai cercato un uomo a tutti i costi, ma certo, quando ho capito che era quello giusto, non me lo sono fatto scappare! Praticamente siamo ancora in luna di miele, anche se in realtà non l’abbiamo fatta ancora veramente, visto che per motivo di lavoro entrambi non ci siamo potuti concedere il classico viaggio di nozze. Ma in fondo, quando si sta bene con una persona, è come essere sempre in vacanza, anche la routine quotidiana è entusiasmante. E con Bernardo non esiste routine: è un vero vulcano. Ne è valsa proprio la pena sposarlo!  Il nostro è stato un innamoramento lampo: il 30 novembre sarà un anno che ci conosciamo. Vista così, questa unione può sembrare una follia però siamo entrambi grandi abbastanza per capire di aver trovato la persona giusta! Siamo stati bravi ad avere pazienza, ad aspettarci. Non ci siamo fatti prendere dall’ansia dell’età che passa e degli amici che si sposano: non siamo stati fagocitati dalle convenzioni. E’ un messaggio per tutti i single: non bisogna lasciarsi prendere dal panico. A chi non trova l’amore della sua vita consiglio di non cercarlo: io ho incontrato Bernardo quando avevo quasi rinunciato alla vita di coppia. E questo è il momento migliore perché quando non hai aspettative, hai più probabilità di innamorarti della persona, non dell’idea dell’amore. Durante il periodo da single bisogna lavorare su se stessi, sui propri desideri. Mi dicevano che se stai troppo da sola, poi è difficile far entrare qualcuno nella tua vita, ma non è vero: con la persona giusta è tutto facile ed è così che la riconosci subito. Non devi rivoluzionare la tua vita come invece capita quando si ha una relazione con la persona sbagliata“. Tra di loro, insomma, sembra tutto perfetto, anche se la conduttrice di A sua immagine precisa: “Non siamo perfetti, tutt’altro, siamo pasticcioni. Certo, a volte c’è qualche screzio, ma dura 30 secondi. Alla fine uno prende la mano dell’altra, ci si fa la linguaccia ed è finita. L’orgoglio non serve a niente e anche quando si pensa di avere ragione, meglio sdrammatizzare e riderci su. Un rapporto è fatto anche di razionalità: è un progetto che si vuole portare avanti e bisogna impegnarsi“. Quando le si chiede chi è più goloso e se l’aiuta in casa, Lorena racconta: “Tutti e due! Tra l’altro Bernardo cucina molto bene. Ogni tanto ci proponiamo ‘Adesso mangiamo senza sale’ oppure ‘Facciamo la dieta’ ma dopo tre o quattro giorni ricominciamo a mangiare! Siccome lui cucina, sono io che sparecchio e sistemo. Ma se mi vede al telefono o stanca, non è che sta con le mani in mano!“. Inoltre, i due condividono la casa con un cane, Leone: “E’ un labrador che è entrato nella mia vita con Bernardo, perché era suo, ma ora è nostro. Lo adoriamo, siamo ‘malati’ di lui. A volte lo lasciamo dai miei e poiché torniamo tardi, andiamo a riprenderlo il giorno dopo e ci manca troppo! Ha due anni, è intelligente, coccolone e abbaia solo se percepisce una persona estranea. Una volta ci ha fatto prendere uno spavento: ero in un parco e c’era un signore con un cane sciolto. Siccome era un maschio come Leone, chiesi al signore di legarlo, ma lui disse che era vecchio e buono. E invece, appena i cani si sono incontrati, si sono azzuffati! Per fortuna che avevo Leone al guinzaglio e l’ho tirato via: l’altro cane lo aveva morso e aveva tutto il muso pieno di sangue! L’altro signore è stato un cafone, ha preso il cane e se n’è andato. Io ero terrorizzata, avevo le gambe piegate dalla paura. Alla fine lo portai dal veterinario: l’altro cane l’aveva solo morso all’orecchio e il sangue era colato sul muso“. Infine, quando si nota che i cani vanno d’accordo con i bambini e le si chiede se pensa ad averne, la Bianchetti risponde: “Il mio desiderio più grande è un figlio: siamo nati per procreare. L’intenzione c’è, ma non nell’immediato: ci siamo appena sposati e per ora ci godiamo questa situazione“.

Fonte: Top, Nuovo tv

About Edicola

Un commento

  1. Che coraggio a sposarsi dopo pochi mesi! E se poi quest’idillio di cui parla sparirà?
    Devo ammettere, però, che su una cosa ha ragione: se non devi stravolgere la tua vita per lui/lei, è perché è la persona giusta.
    Ps. Lei è sempre più bella, migliora con gli anni!!!

Inserisci un commento

Not using HHVM