‘L’Isola dei Famosi 11′: l’opinione di Isa sulla sesta puntata

L'Isola dei Famosi 11

Ma come? Ma non c’era tutto un disegno superiore che avrebbe dovuto portare Simona Ventura alla vittoria? Ma come? Non era tutto pilotato e organizzato per proteggere SuperSimo e farla arrivare indisturbata fino alla finalissima? Ma… ma… come se la spiegano adesso tutti i complottisti?

No, perché adesso, a carte svelate, è facile rimangiarsi tutto e far finta di niente godendosi semplicemente l’eliminazione dell’odiata Simona, ma sostanzialmente è dalla prima puntata dell’Isola che sento frignare su quanto tutto sia stato architettato ed escogitato per proteggere quel mostro cattivo della Ventura. Simona vince la prova leader? Ci sono irregolarità, brogli, brogli! L’hanno fatta vincere per darle l’immunità! Simona va in nomination con Jonás Berami? “Lo hanno fatto apposta così può andare a Playa Soledad e riscattare la sua immagine!” (come se, peraltro, non fossero stati gli stessi piani alti a lavorare, sin dalla prima puntata, sin da quando ancora non conoscevamo nemmeno i nomi di tutti i membri del cast, per dipingerla come il mostro manipolatore di tutte queste povere menti deboli). Aristide Malnati si ritira? “E’ stato costretto per permettere a Simona di non andare al televoto!“. Ieri viene eliminato Stefano Orfei e partono i pianti preventivi: “Ecco, ora guarda caso rifiuterà di rimanere per lasciare spazio a Simona, tutto programmato!“. Stefano non si ritira, va al televoto. “Vabbé, certo, fanno il televoto perché tanto contro Stefano Simona vincerà e nel frattempo le fanno pure aumentare l’autostima, è tutta una strategia“. Simona viene eliminata, peraltro con una percentuale ridicola (differenza di mille voti) ed ecco che: “Ahhhhh, giustizia è fatta! Il volere del pubblico non si può cambiare!“. Ma come? Ma se fino a un secondo fa il televoto avrebbe dovuto dare ragione a Simona? E della differenza di mille voti ne vogliamo parlare? Roba che, se solo ci fosse stato mezzo magheggio dietro, sarebbe bastato che Roberto Cenci, dalla regia, allertasse un paio di amici per spararsi i 50 voti gratis a favore di Simona e l’avrebbero salvata. Che poi, davvero, sarebbe stato esilarante vedere quali sarebbero state le reazioni del web se quella manciata di voti che ha decretato l’uscita della Ventura avesse invece decretato la sua permanenza… “Imbroglio!!! Sotterfugio!!!! GomboDDo! I call center, i call center, colpa del papà di Chicca Rocco!

La verità è che la Ventura non avrebbe mai e poi mai dovuto accettare di partecipare a questo programma. E’ indiscutibile che tutto il clamore intorno a questa edizione lo abbiano costruito sfruttando il suo nome. Simona di certo non ha un carattere che ispira simpatia universale ma, sinceramente, se vi andate a riguardare le prime due puntate è stato sfacciato il modo in cui, in studio e quando non c’erano i collegamenti diretti (le cose in faccia mai, per carità!) tutti, da Signorini, alla Marcuzzi, alla Venier lasciassero sempre intendere che ogni magagna verificatasi in Honduras e paesi limitrofi fosse causata dalla Ventura. E’ stata dipinta come un mostro (perché, capiamoci bene, se già nei reality in generale il lavoro di produzione incide molto sul modo in cui un personaggio viene fuori, all’Isola, dove manca il live h 24 e dove sostanzialmente si decide cosa mandare in onda e cosa no, la possibilità di indirizzare la “descrizione” di un personaggio è ancora più alta), è stata eliminata e DOPO averla fatta fuori con tanto di umiliazione (perché perdere col 70% di voti contro quando il tuo avversario non è Carlo Conti ma un ex tronista di Uomini e Donne è a tutti gli effetti un’umiliazione), ecco che improvvisamente è partita l’opera di beatificazione fastidiosa e faziosa almeno tanto quanto l’opera di distruzione iniziale. Hanno sfruttato il suo nome fino all’ultimo e, probabilmente, sono rimasti spiazzati loro stessi quando Simona è stata sconfitta persino dall’inutile Stefano (è chiaro che il voto sia stato contro Simona e non a favore del circense) e hanno dovuto realizzare che l’opera di redenzione non è riuscita perché il mostro che avevano creato era ormai troppo ingombrante per farlo digerire al pubblico.

In tutto ciò, per fortuna, parlano sempre i numeri. La puntata di settimana, scorsa, infatti, giocata TUTTA sul televoto tra Simona e Jonás (una finale anticipata alla quinta puntata, in pratica) era riuscita a fare un buon balzo in avanti ottenendo quasi il 24% di share (che, però, lo ricordiamo, sono sempre briciole rispetto ai numeroni realizzati dalla concorrenza di RaiUno con le repliche delle repliche delle repliche de Il Commissario Montalbano). La puntata di ieri, avvincente al punto tale che siamo stati 20 minuti a discutere dell’appellativo di ‘checca isterica’ che Paola Caruso avrebbe utilizzato in riferimento a Marco Carta (cosa peraltro smentita dalle clip 15 secondi dopo l’inizio della polemica), ha perso mezzo milione di telespettatori e oltre due punti percentuali di share. Un caso? Io non credo 😀

E, sinceramente, Simona o non Simona, penso che sia questo il destino dei reality show finché non verrà immediatamente eliminata questa possibilità dei 50 voti gratuiti a persona (che poi diventano dieci volte tanti se si considera che ci sono persone, ragazzini, ma anche signore e signori con evidentemente pochi impegni nel corso della giornata 😀 , che si creano 10/20/30 account fittizi per votare ancora di più). Non dico assolutamente che la Ventura sia uscita per colpa dei voti gratuiti, sia chiaro. La percezione che alla maggioranza degli italiani non sia piaciuta e che sarebbe uscita in ogni caso era una percezione reale (mi riferisco, però, alla prima votazione, quella contro Jonás, in quella contro Stefano, in situazioni normali e con voti singoli e a pagamento per me avrebbe vinto). Ma certe percentuali bulgare senza nemmeno un minimo di competizione mi fanno ridere. Ci fate caso che tra Grande Fratello e Isola sono più i “milioni di voti” arrivati che i “milioni di spettatori” sintonizzati? Al GF14, poi, era l’apoteosi: per fare tre milioni di ascoltatori c’era bisogno della benedizione di San Pietro, dell’oscuramento degli altri canali e di tutte le ventisei generazioni di parenti dei vari concorrenti sintonizzare su Canale 5, poi però la Marcuzzi leggeva gli esiti delle votazioni ed erano arrivati “sei milioni di voti”… ma siete seri?!

Con questa metodologia di voto non avremo mai nomination combattute e mai risultati a sorpresa. In ogni reality sin dall’inizio ci sarà il Mauro Marin della situazione che toglierà ogni suspense a tutto il proseguo del programma, con la differenza, però, che Mauro Marin fu un vero fenomeno di costume e aveva davvero milioni di persone reali che lo seguivano e si “accanivano” dietro alle sue vicende, adesso basta un fanclub con 500 membri attivi e, con i 50 voti gratuiti a disposizione, al personaggio X si assegnerebbe pure la Presidenza del Consiglio.

Diciamo che, ad oggi, se dovessi indicare chi mi piacerebbe veder trionfare non avrei dubbi nell’indicare Giacobbe Fragomeni che in mezzo a tanti pseudo personaggi inutili e TUTTI con le loro strategie (portate avanti con più o meno furbizia) mi sembra davvero uno dei più puri ma, ad oggi, le mie speranze di vederlo premiato sono quasi nulle. Tendo più che altro a pronosticare una finale tra i fanclub più forti ovvero quelli di Carta, Berami e Gallella. Qualcun altro potrebbe trionfare solo nel caso in cui alcuni dei fanclub sconfitti si accordassero per votare contro il fanlcub sopravvissuto e, di conseguenza, a favore di chiunque si troverà contro. Vi rendete conto della situazione, vero? Che amarezza!

About Isa

57 commenti

  1. Isa la vita passata di Giacobbe l’hai sentita? mi è dispiaciuto molto per lui! dalle violenze domestiche da parte di suo padre su sua madre, i problemi che si sono ripercossi su sua sorella, morta di overdose, e che hanno portato lui a cadere nel vortice della droga..menomale che grazie alla boxe è riuscito ad uscirne

  2. ah spero che lunedì prossimo esca Gracia perchè non la sopporto

  3. le parole di Bettarini dopo l’eliminazione della Ventura?
    “La partecipazione di Simona all’Isola mi ha deluso. Conosco la mia ex moglie e posso dire che, dopo anni da protagonista, questo ruolo da comprimaria non è adatto..la sua presunta umiltà non è stata premiata.“
    “Purtroppo quest’Isola ha tirato fuori il peggio di lei..ha prevalso il suo protagonismo, non doveva lasciare la Rai e ha fatto scelte non in linea con il suo personaggio”

  4. Però Bettarini poteva stare zitto, affossare qualcuno che é già in difficoltà non é proprio da gentiluomo

  5. io non sono d’accordo. io ho sempre visto la Ventura-presentatrice dai tempi di Mai dire goal e l’ho sempre apprezzata: non mi è mai capitato di guardare o non guardare un programma perché era lei a condurlo. Non mi attirava in se la sua conduzione ma negli anni ha fatto cose divertenti e piacevoli (alcune veramente partite in sordina e poi risollevate strada facendo con le unghie e con i denti).
    Non avevo in realtà un’idea precisa su quale fosse il suo carattere fuori dal ruolo (generosa? avida? permalosa? malinconica?ironica?). ma ero certa che fosse una cinquantenne matura. Vederla poi mettersi a fare i giochini capeggiando un gruppetto di gente senza arte ne parte, fare dispettucci, sceneggiate a uso telecamere, vittimismo inutile mi ha stupito. Ma MAI e dico MAI

    • mi sarei aspettata di vederla frignare per aver perso un televoto. seppur contro un ex tronista. ma non era lei a condurre l’isola dei famosi contro “i non famosi”, dei “figli e parenti di?”
      Si è mai posto il problema che qualcuno si togliesse la vita per aver perso un televoto addirittura contro uno sconosciuto?
      Doveva partecipare per fare un’esperienza e non con l’obiettivo di vincere. doveva smarcarsi. evitare mezzucci. perché se lei non era la capo banda (come l’hanno fatta passare) era comunque un bassotto

  6. io non sono di quelle che gridava al favoritismo proVentura, ma ho sempre notato un’ isola ventura-centrica, alcune volte per criticarla (la settimana scorsa Signorini l’ha massacrata) altre per idolatrarla (ieri sera). E questo è già sbagliato in quanto in un cast di 15 persone non puoi passare intere puntate a parlare di un solo concorrente! E il fatto che gli altri non siano semisconosciuti non significa nulla…anche Belèn quando è andata all’Isola non la conosceva nessuno poi ha fatto parlare di sè creando… . Non a caso da quando è andata via la Ventura sembra sia iniziata la vera Isola: si sono susseguite dinamiche di gruppo e litigi persino l’anonima Reato ha gettato benzina sul fuoco parlando di persone che l’hanno fatta star male. Un potenziale enorme sfruttato malissimo dato la maniera approssimativa con cui il programma è gestito.
    Comunque quest’anno in studio sono peggio dell’anno scorso la Marcuzzi si conferma una che non sa fare il suo lavoro, la Venier e Signorini che l’anno scorso mi piacevano quest’anno li trovo troppo di parte e poco credibili, una puntata crocifiggono e l’altra santificano (vedi cosa hanno combinato con la Ventura). Ieri è stato è toccato a Gracia essere messa sul rogo…vedremo la prossima settimana, magari la idolatreranno. E a proposito di Gracia…certo la ragazza è parecchio polemica ma non mi sembra questo giustifichi tutta quell’acredine, anche la Caruso e Mercedez, pur non essendo cattive, spesso sono irritanti (la prima per i suoi modo da oca giuliva, la seconda perchè ride in faccia a chi le rimprovera qualcosa) ma non hanno ricevuto lo stesso trattamento di Gracia.
    Continua a non convincermi Jonas con quell’espressione da ragazzino ingenuo (fra l’altro anche io ho notato, come diceva già qualcuno qui, che da quando la Ventura è uscita lui è improvvisamente diventato mansueto).
    Mi stanno piacendo Giacobbe, Cristhian e Carta (si espone e sembra sincero, anche sul checca isterica poteva evitare di impuntarsi). Sulla vittoria non ho ancora il mio preferito, forse Giacobbe, ma dovrebbe prendere più spesso posizione.

  7. ma guardate se uno deve dare ragione a facchinetti junior, oh

    io ho visto poco, ma per quel che ho visto e per quel che erano le mi previsioni a bocce ferme, fossi stata in lei non sarei MAI, MAI, MAI andata a fare la concorrente, peraltro dopo un periodo fuori dai grossi giri (non così lungo come lo si dipinge, eh), di un’isola mediaset, piena zeppa di concorrenti prodotti mediaset, condotta in un modo che stando leggere potremmo definire approssimativo da alessia marcuzzi e con la presenza di signorini e della suocera (e qui, dite quel che vi pare, ma io delle suocere non mi fiderei mai del tutto)
    simona è l’isola e si è posta nella condizione di sporcare questa immagine dalla concorrenza che l’ha sempre sofferta e che addirittura è capace di fare un gran puzzo per un “ma di che cosa stiamo parlando”

    neanche ne avesse avuto davvero bisogno: a sky ha fatto (male, ma resta) xfactor, c’era ballando e sfiderei una rete generalista a non ricorrere a una ventura a spasso per la conduzione di qualsiasi cosa

    assolutamente indicativa poi è, come ben detto da isa, la percentuale con cui supersimo ha perso contro questo stefanochi, peraltro abbastanza inviso a quanto ho capito: non esiste che un concorrente protetto anche solo in minima parte venga sbattuto fuori per una percentuale pari a 0,62%
    lo sappiamo come funziona: si fa stoppare il televoto al momento giusto, su, è l’abc del pongo
    bastava stoppare al momento giusto, farle fare un’altra settimanuccia e farla uscire alla prossima salvando capra e cavoli
    o, meglio ancora, caldeggiando un suo ritiro
    magari a favore del concorrente di turno “che se lo meriterebbe tanto perché bravo e buono, gli voglio regalare una chance (un sogno) e io ho dato tutto quel che potevo, spero che gli italiani abbiano apprezzato”

    simò, ma che contratto hai firmato 😉 ?!

    questo non significa che la ventura non si sia resa antipatica e non sia di per sé abbastanza insopportabile, presuntuosa, schiacciasassi, col carattere dominante, arrogantella e quel che vi viene in mente: io concordo e non la reggo, sia chiaro, non mi stupisce affatto questa antipatia
    lei può stare abbondantemente sui maroni per quegli stessi motivi per cui invece è perfetta come conduttrice di programmi come l’isola
    e ha sbagliato alla grande a fare strategie palesi: fossi stata nel suo entourage le avrei consigliato non di fare carte false per la vittoria, di giocare ma di non perdere mai di vista: 1- che ci sono tipi con un seguito (e un accanimento) social ineguagliabile anche forse per brad pitt, accetta e non fartene influenzare; ma soprattutto 2- ricordati che sei simona ventura e che non te ne può fregare di meno di fare complotti e strategie, non ne hai bisogno rispetto a questi poracci, devi far passare il messaggio che il solo pensare una roba del genere è ridicolo

    la disdetta è che si è trovata con una serie di lacchè che non vedevano l’ora di genuflettersi ed eleggerla grande regina dell’isola e fare sì sì con la testa

    in ogni caso: a me non interessa simona ventura concorrente di un’isola mediaset condotta da alessia marcuzzi con signorini e mara venier
    oltretutto, che mi sta antipatica lo sapevo già
    a me interessa simona ventura degna conduttrice di una degna isola dei famosi non simil-gf
    e quella, in questo specifico ruolo, è assolutamente imbattibile pure per la de filippi

    quindi forza sventy: rientra, marcia come il carro armato che sai essere e spodesta la “regina fasulla dell’isola” (cit. rimaneggiata) ed almeno il suo sir bis

  8. Per la prima volta concordo almeno in parte. C’è stata una riflessione tra un commento e l’altro? Mi pare di sì, ed è cosa buona et giusta. Io stessa sono lievemente destabilizzata da questo inaspettato (da me medesima) ruolo di difensorA della Ventura, dopo averla sfan*ulata per anni. Sotto alcuni aspetti l’ho sempre giudicata con lo stesso metro. E’ una self-made woman. A differenza di una Bloody Mary (per restare al suo livello, le Carmeline che stirano e intanto inciuciano a Panama manco le considero né le madri di Chanel che sposano IL Capitano dopo aver sculettato a Striscia) che si è appolipata ad un sexy Costanzo, che, all’epoca, faceva il bello ed il cattivo tempo a Mediaset, che fa da trent’anni i soliti due programmi, cucendo insieme format sanguisugati, la Ventura ha sempre rischiato, ha portato lei al successo programmi innovativi e quindi rischiosi lasciandoli poi ad altri all’apice del successo. Sempre. Per me, ha sbagliato non sull’Isola, ma prima, quando ha pensato di poter lasciare tutto sulla base di una carriera unica e di poter tornare a piacer suo. O che Mediaset non le facesse pagare l’abbandono di un’Isola declassata dal passaggio.

  9. p.s.
    Mi ero persa il sublime Bettarini. Gentleman come sempre. Già da toy boy “messo incinto” a sua insaputa che raccontava come mammà gli dicesse fin sui gradini dell’altare:”Non sposarla!Non sposarla!”, e che, essendo un mediocre giocatore, aveva ed ha avuto tutto da guadagnarci. Anche dopo, le esternazioni – più perdeva capelli e maggiormente diminuiva l’età delle sgallettate a cui si accompagnava – sono sempre arrivate da lui. Tra l’altro, da single, la moglie ha adottato la bambina più piccola e l’ha tirata su senza la sua imperdibile figura paterna. Lei lo piazza in tivvvù e, come ringraziamento, lui si fa sbattere fuori per la storiaccia scommesse. Un minimo di decenza prima di parlare di “delusione”, no, eh?

  10. Ieri ho visto il day di martedì (o era quello di lunedì? Non ricordo :-S) ho notato che Jonas, Mercedes e company sono stati tutti il tempo a parlare di nomination, ha iniziato Jonas dicendo “ricordiamoci che Marco Carta mi ha più volte nominato” a mo’ di monito…altri che puri e casti!!!

Inserisci un commento

Not using HHVM