‘Uomini e Donne’, Gemma Galgani affranta per la scomparsa del suo gatto Pinturicchio: “La morte è niente a confronto con l’amore che provo per te!”

Trono over - Gemma Galgani

L’abbiamo vista – nuovamente – versare lacrime amare per Giorgio Manetti nel corso della puntata speciale di Uomini e Donne andata in onda lo scorso tre giugno in prima serata su Canale 5, quando Gemma Galgani sperava che con le sue parole racchiuse in una lettera potesse riconquistare il cavaliere fiorentino e, invece, il gabbiano è stato irremovibile.

Dopo 8 mesi di frequentazione negli studi di Maria De Filippi, era stata Gemma a chiudere la loro relazione, visto che il suo amore nei confronti del toscano non era ricambiato come avrebbe voluto e, anzi, George non smetteva di sentire e frequentare altre donne mentre stava con lei. Così, la bionda dama di Torino, sperando in una reazione da parte del gabbiano, ha messo a malincuore un punto a quella storia, aspettando per mesi che il Manetti si rendesse conto di amarla e tornasse da lei. Inutile dire che l’attesa si è rivelata vana, visto che Giorgio ha ben presto voltato pagina, lasciando la Galgani sempre più addolorata ogni volta che in studio si raccontava di una nuova donna che stava prendendo il suo posto.

A consolarla, però, c’era sempre il suo Pinturicchio, il gatto di cui Gems ha spesso parlato in trasmissione e che negli ultimi mesi stava poco bene. Quel compagno di viaggio, però, nelle scorse ore è venuto mancare e la bionda dama ha speso queste poche tristi parole per lui su Instagram:

Instagram

E poi ha voluto ricordare anche su Facebook il suo Piripicchio con questa dedica:

Facebook

About Franci

25 commenti

  1. mi dispiace, so che la scomparsa di un animale domestico è molto dolorosa. Non vorrei infierire ma…ci voleva un gatto per imparare ad amare se stessi e ciò che di bello si può offrire??

  2. Bellissimo gattone.
    Prolissa anche durante una dipartita.. sintetizza Gems, te prego.

  3. Corri felice sul ponte Piripicchio, al di là troverai alline e crocchette a volontà.
    Capisco Gems, ma cribbio deve per forza dare in pasto tutto a tutti? Una pornografa sentimentale. Le consiglio di darsi al volontariato, le farebbe solo che bene.

  4. ” Lui mi ha insegnato ad amare me stessa” 0_o non direi proprio visto quello che ha fatto vedere di sé in tutti questi anni… ma vabbé…. RIP bel gattone!

  5. Condivido in pieno le belle parole di Gemma verso l’amato Piripicchio.La mia Heidi avrà sempre un posto speciale nei miei ricordi più belli,.

  6. La mia Pixy (bouledogue francese)è arrivata in un momento difficilissimo della mia vita, mi ha dato la forza e la scusa per mettere il naso fuori dalla porta quando proprio non mi andava, grazie alla sua compagnia ho ritrovato la voglia di rimettermi in piedi e ricominciare a vivere, capisco perfettamente Gemma e questa volta non la critico per le sue parole.

  7. Poverina, mi dispiace molto 🙁

  8. no in qs caso la posso capire l animale adorato che se ne va……:(
    micione…..povero

  9. capisco il dolore per la perdita di un animale caro, ma gli ha fatto uno sgarbo, chiamandolo pinturicchio, così come l’aveva ribattezzato il gabbiano. Fuoriluogo.

  10. Io sono in pensiero per Gemma: la sofferenza per l’amore non ricambiato da Giorgio; la morte di Piripicchio. Ho paura che possa fare qualcosa di folle. #PrayForGemma

  11. E si, qua la possiamo capire. L’amore degli animali è infinito e disinteressato. Ma sono d’accordo con Cofee: la solita pornografia dei sentimenti ( che comunque, imperversa sui social).

  12. Ho una gatta da parecchi anni e ormai è un membro della famiglia a tutti gli effetti. Non voglio pensare al giorno in cui non farà più parte della nostra quotidianità.

    Capisco che botta deve essere stata per Gemma che, ne sono convinto, avrà riversato anche più affetto del normale su Piripicchio.

    Quando parla di stanza vuota e silenzio secondo me rende bene l’idea di quanto gli animali possano essere compagni di vita.

    Un abbraccio a Gemma, se ci legge.

  13. Come al solito tutto esibito e mercificato: qualunque intima emozione, anche la più profonda e sofferta come quella della perdita di un amatissimo dispensatore di fusa e non solo, deve venir data in pasto ai social, deve venir ostentata per ricavarne considerazione.
    Gemma, anche in quest’occasione non smentisce la fame di protagonismo miserevole!

  14. mi dispiace 🙁 la capisco anch’io ho sofferto molto quando è morto il mio cane

  15. Bello il gatto, RIP! A Gemma un consiglio: vai al gattile e salva uno dai tanti gatti senza la casa.

  16. Mi dispiace per il gattone, era bellissimo! Concordo con il consiglio di kate300, Gemma, lui sarà felice di sapere che tu hai salvato un gatto sfortunato, o ancora meglio se due!!… Nessuno potrà sostituire il tuo, gli altri saranno diversi, ma tutti meritano una casa, una padrona amorevole e un angelo nel cielo: il tuo Piripicchio….

  17. chi ha perso un’amico pelosino sá quanto dolore possa provarsi in questi momenti, mi spiace sinceramente x Gemma e le consiglio quando se la sentirá di contorniarsi nuovamente di un baffuto da amare e farsi ricambiare.

  18. Ragazze, organizziamoci e mandiamo un gattino a casa di Gems a Torino, così si sentirà meno triste 🙁

  19. Beh… ho cane e gatto… ho già perso altri pelosetti nel tempo… ed è un dolore… grande e profondo. Oggi non mi va di far polemica su come Gemma ha chiamato il suo gatto, se Pinturicchio o Piripicchio, perchè alla fine una creaturina è venuta a mancare. Sono vicina al dolore della Galgani, una fitta al cuore che conosco bene. Coraggio. E non lasciare la tua casa vuota Gemma… ci sono tanti micetti abbandonati e bisognosi di amore e un posto caldo dove vivere! Dai… adotta… Pinty vorrebbe così!

  20. eh ma povero gatto adottando, gli volete male! roba da far intervenire di corsa gli assistenti sociali per toglierlo dalle grinfie di quella vecchia che, più la conosco, più mi convinco che dentro è ancora più brutta che fuori.
    povero Piripicchio, propongo autopsia per escludere il suicidio, ha sofferto le pene dell’inferno con quella svalvolata.
    ditemene di ogni, io ci godo che ha perso l’oggetto dei suoi sentimenti malati, mi spiace solo, ripeto, per il gatto.

Inserisci un commento

Not using HHVM