Elodie Di Patrizi parla del rapporto con Emma Marrone: “Se non ci fosse stata lei, ad ‘Amici 15’ sarebbe andata in maniera sicuramente diversa!”

Elodie Di Patrizi

Ad Amici 15 Elodie Di Patrizi si è classificata solo seconda e a vincere il talent show di Maria De Filippi è stato Sergio Sylvestre, ma è stata indubbiamente lei la concorrente più discussa di quest’edizione: amata o criticata, senza mezze misure, Elodie si è fatta notare per il suo timbro particolare, per il suo look eccentrico e per la sua storia con Lele Esposito, cantante diciannovenne quarto classificato.

Per troppi iper favorita e spocchiosa, per altri delicata e complessa, la Di Patrizi ha più volte diviso il pubblico, ma nella scuola prima e nel serale poi sia i prof, che la giuria che i direttori artistici sono sempre stati prodighi di complimenti nei riguardi della giovane cantante. In particolare ad instaurare con la concorrente della Squadra Bianca un solido rapporto è stata Emma Marrone, sua coach insieme a Elisa Toffoli, come ha ammesso la stessa Elodie nell’intervista che ha rilasciato a TgCom.it:

“È stata sempre molto presente sia moralmente che professionalmente. Se non ci fosse stata lei sarebbe andata sicuramente in maniera diversa. Sono felice che lei abbia prodotto il mio primo album insieme Luca Mattioni. E il singolo ‘Amore Avrai’ è scritto proprio da lei e Luca. È una donna che aiuta un’altra donna. È molto bello. (…) È nata proprio nel talent e nessuno meglio di Emma poteva aiutarmi. L’ha fatto alla sua maniera, è sempre molto schietta e diretta.”

La romana 25enne si è detta pronta ad iniziare questa sua nuova avventura nel mondo della musica:

“Non vedo l’ora. Vivevo già prima con le difficoltà di tutti i giorni. Non ho paura di sbagliare. L’importante è fare le cose con il cuore e il cervello, ma soprattutto con passione. Voglio studiare, mettermi alla prova e crescere!”

E ha raccontato di aver vissuto la finale, così come vive la sua vita, emozionandosi a 360 gradi:

“In finale sono entrata piangendo. Vivo le emozioni a 360 gradi, è il mio modo… non so se è giusto o sbagliato. Non sono mai stata riservata e non mi sono mai preoccupata del parare della gente, avevo bisogno di trovarmi e entrare in un programma del genere mi ha aiutato… sono stata me stessa, con spontaneità. Avevo bisogno di dire delle cose agli altri, cantare per me è comunicare. Con il mio modo e con il carattere.”

L’impatto con la realtà, una volta fuori dal talent, è stato strano, ma indubbiamente positivo:

“Dopo la finale ho fatto il mio primo firma-copie. È stato strano perché sei isolato, chiuso in una casa e vedere la gente mi ha fatto felice. Sapere che qualcuno mi vuole bene così mi riempie di gioia, cerco di abbracciarli tutti, uno ad uno, i miei fan!”

Elodie ha anche spiegato l’origine del suo look che le ha fatto attribuire il soprannome di ‘fenicottero rosa’:

“A 13 anni lavoravo negli show room e la moda mi è sempre piaciuta. Il mio modo di pormi è un modo di dire già chi sono, prima di parlare. Ho trovato un mix giusto. Sono allegra, buffa, non mi prendo sul serio e sono molto semplice. Ed è bello esprimerlo anche con i capelli ad esempio. Li curo come se fossero una aiuola. Quando ho cominciato Amici non erano rosa ma grigi, ma li ho avuti anche verdi. Magari deciderò di andare in giro con le parrucche. Mi diverto. Adoro gli Anni 70, pantaloni a zampa e studio 54…”

La fine di Amici non ha rappresentato che l’inizio di un nuovo importante percorso per la Di Patrizi che ha raccontato l’emozione del suo primo lavoro discografico, Un’Altra Vita (che potete acquistare cliccando su Un’altra Vita (Amici 2016)):

“Cantare un brano nuovo rispetto a una cover è più difficile. Sono molto felice del lavoro e del risultato finale. Adesso so quello che voglio fare dopo e dove devo migliorare. Nelle mie sonorità ad esempio, ora ho capito cosa è più mio e le canzoni più adatte a me. Mi sono affidata al cento per cento e non mi sono sbagliata. Sono stata molto fortunata, il primo brano l’ho avuto da Fabrizio Moro, poi sono arrivati Francesco Renga, Ermal Metal, Emma, Federica Abbate…. allora ho pesato ‘qualcosina giusta la sto facendo’…”

E voi tifavate per Elodie?

About Titta

Inserisci un commento

Not using HHVM