‘Uomini e Donne’, Giulia De Lellis torna sui social dopo la scomparsa della zia nel terremoto di Rieti: “Domani è un altro giorno, e devi vivere anche per chi hai perso ingiustamente…”

Erano le 3.38 del 24 agosto scorso quando in provincia di Rieti la terra ha tremato, radendo al suolo interi paesi e facendo oltre 290 vittime. Tra di loro c’era Wilma, sorella della mamma di Giulia De Lellis, come ha tristemente annunciato la pagina ufficiale Facebook dell’ex corteggiatrice di Uomini e Donne a poche ore dalla tragedia che ha colpito al cuore l’Italia intera.

Facebook

Dopo qualche giorno di doveroso silenzio, in cui Giulia si è stretta nel dolore insieme alla famiglia e al fidanzato Andrea Damante, che ha rimandato anche gli impegni lavorativi in discoteca per starle più vicino possibile in questo momento difficile, l’ex corteggiatrice pochi minuti fa è tornata sui social, e l’ha fatto scrivendo questo intenso pensiero sulla tragedia che l’ha vista coinvolta in prima persona:

Facebook

Andrea Damante e Giulia De Lellis

A Giulia e a tutta la sua famiglia le condoglianze del nostro blog.

About Chia

3 commenti

  1. “non lo augurerei neanche al mio peggior nemico” è una frase che ho utilizzato anche io spesso per descrivere il terremoto. ho vissuto quello dell’Aquila, che dire..è devastante, angosciante, ti rovina psicologicamente per anni, forse per sempre visto che è una cosa che volente o nolente non dimenticherò mai, ritorna tutto alla mente quando meno te lo aspetti. Per me questi giorni sono stati disastrosi per le immagini che continuano a trasmettere in tv. per fortuna non ho perso nessun caro, solo quattro conoscenti, quindi non posso immaginare un dolore così grande come quello vissuto dal cugino di Giulia, che oltre ad essere stato intrappolato sotto le macerie ha perso anche la mamma. non posso immaginare cosa provano le persone che hanno perso tutto. Ma so perfettamente che ci vuole tanta tanta tanta forza per uscire da quello schifo. Giulia sta affrontando bene la situazione, ha capito una cosa che io ci ho messo un bel po’ a capire (forse perchè non l’ha vissuto direttamente) e cioè che bisogna vivere, vivere molto di più di prima, questo è l’unico modo per uscirne, vivere anche per le persone che non ci sono più. Io ogni volta che faccio un brindisi, che vado a ballare, che faccio pranzi in famiglia lo faccio anche per quelle 309 persone che nella mia notte di tragedia hanno perso la vita e tra le quali potevo esserci anche io. Forza Giulia e un “doppio FORZA” al cugino <3 scusate per lo sofgo 🙂

  2. Tragedia incredibile. Mi dispiace per lei e per tutti quanti sono rimasti coinvolti o hanno perso qualcuno. Non ho parole

  3. condoglianze per Giulia e la sua famiglia 🙁

Inserisci un commento

Not using HHVM