‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata di oggi del Trono classico

Trono classico - Alessia Cammarota

La puntata che non avrei mai voluto vedere. La puntata che non avrei mai voluto commentare. E non solo per i fatti in sé ma anche perché mi sarebbe piaciuto che quei fatti, così dolorosi, in Tv non ci finissero mai. C’erano già stati diversi scivoloni sui social, specialmente da parte di Aldo Palmeri, ma poi le acque si erano calmate e il clamore si stava spegnendo. Andare negli studi di Maria De Filippi a raccontare della fine di questo amore, che ha portato con sé un matrimonio e un figlio, mi è sembrata una scelta decisamente sbagliata. L’unica attenuante che posso dare, onestamente, è legata al fatto che Alessia Cammarota in questo momento non sia lucida. Tutt’altro. E’ sopraffatta dal dolore, per lei e per il suo bambino, e dall’impotenza davanti ad una situazione che non può cambiare, e questo può portarti a fare scelte stupide nella speranza che, magari chissà, tornando in quello studio dove tutto è nato, qualcosa possa cambiare.

Ma, mi dispiace, Alessia, per quanto tu possa lottare, per quanto tu possa sperare, per quanto tu possa essere disposta a tutto pur di tenere unita la tua famiglia, l’unica cosa che nessuno di noi può fare è costringere qualcuno ad amarci. Ad amarci ancora.

Ho sempre voluto dire molto poco su questa storia perché, come sapete, conosco entrambi, perché per giudicare bene una situazione del genere ci vorrebbero mille elementi che da fuori non si possono avere, e perché c’è un bambino di mezzo. E quando c’è un bambino di mezzo, specie così piccolo e indifeso, io mi fermo sempre, che si parli di Alessia Cammarota o di Belen Rodriguez, quando nel mezzo c’è la vita e il futuro di un neonato, i commenti stizziti, infervorati e cattivi verso uno dei suoi genitori, o verso entrambi, mi sembrano, indirettamente, una cattiveria verso quella creatura che ha il diritto di pensare che mamma e papà siano sempre degli eroi, almeno finché non avrà l’età giusta per farsi la propria idea.

Vista da fuori la situazione mi sembra piuttosto chiara. Aldo e Alessia, come ha detto lo stesso ex tronista, hanno vissuto un amore folle, totalizzante, stravolgente. Sensazioni così forti da portarli, nel giro di poco tempo, a volere un figlio (lo sottolineo perché posso assicurarvi che Niccolò NON è capitato, come ancora qualcuno si ostina a scrivere. Niccolò è stato voluto e cercato), a volersi unire in matrimonio, ad aprire un’attività insieme e a spostare la loro vita nella stessa città, in questo caso Catania, la città di Aldo. E quando quelle scelte sono state prese erano entrambi pienamente convinti. L’ultima volta che ho avuto modo di vederli erano una coppia felice, innamorata. Poi, però, le cose sono cambiate e da una delle due parti il sentimento che c’era è andato via via ad affievolirsi fino a sparire. Bene, sarò molto schietta e vi dirò come la vedo io: io credo che Aldo non fosse pronto a fare tutte le scelte che ha fatto. Lui non lo sapeva, pensava di esserne convinto, ma in fondo non lo era, o meglio, non sapeva pienamente cosa quelle scelte comportassero. Il loro è stato un troppo e subito. Subito un cambio di vita e di città, subito un figlio (e chi ne ha sa benissimo quanto i primi mesi di vita di un neonato siano impegnativi, specie se si è giovani e, nel contempo, si ha voglia anche di fare, appunto, ‘le cose da giovani’), subito l’apertura di una attività in proprio che porta altro stress e lavoro h 24 per lanciarsi al meglio. Insomma, una combinazione di cambiamenti così importanti, così di peso, che potrebbe mettere in difficoltà anche una coppia più matura e longeva. Per una coppia giovane e meno rodata il mix è stato fatale. E’ chiaro, nessuno ha puntato una pistola in testa ad Aldo per fare tutte quelle scelte, le ha fatte lui, le ha volute lui e avrebbe dovuto farle con maggior consapevolezza. Non lo ha fatto. E oggi si ritrova con una famiglia, che lui stesso ha voluto mettere su, completamente spaccata. Anche Alessia è giovane, anche Alessia ha affrontato le stesse difficoltà (anzi, forse qualcuna in più considerando che è stata lei a lasciare famiglia e affetti per seguirlo) eppure, evidentemente, da parte sua quelle scelte erano state fatte con una consapevolezza maggiore.

Il modo in cui tutta la vicenda è emersa è stato, ovviamente, pessimo. Pessimo perché se anche la storia era già finita, essendoci comunque un bimbo di mezzo, essendo comunque ancora dei personaggi pubblici e non essendo Catania la città più discreta d’Italia, esporsi al rischio che le signore (o meglio, vista l’età, direi ragazzine) con cui Aldo si è accompagnato nei mesi immediatamente successivi alla rottura, mettessero tutto in piazza, era altissimo, ed infatti si è puntualmente realizzato. E non pensare a quello che sarebbe accaduto è stato ancora una volta segno di immaturità. Ed è stato irrispettoso. Irrispettoso non tanto per Alessia, ma per Niccolò, che è l’unico amore che non potrà mai passare, l’unica storia che non potrà mai finire e l’unico essere umano al quale per tutta la vitaAldo e Alessia dovranno rendere conto.

In una situazione come quella che si è verificata tra di loro la maggior parte delle donne avrebbe solo rabbia, astio e livore. Alessia, e lo abbiamo chiaramente visto nella puntata andata in onda oggi, non prova nessuno di questi sentimenti. Solo sofferenza (assurdo, nel web di fronte alle ultime foto della Cammarota ho letto titoli come ‘Alessia in formissima dopo la rottura con Aldo‘, quando parliamo di una ragazza già magra che è diventata scheletrica e che tutto è meno che in formissima, sia fisicamente  sia  psicologicamente) e delusione non solo per la fine di un amore, ma, soprattutto, per il fallimento di un progetto di vita, per un parziale fallimento come genitori che per quanto potranno presenti per il loro bambino (e, conoscendoli, sicuramente lo saranno) non potranno mai regalargli ciò che un figlio desidera più di ogni altra cosa al mondo: vedere mamma e papà insieme e felici.

Nonostante tutto Alessia lo perdonerebbe, nonostante tutto Alessia sarebbe disposta a provarci ancora, nonostante tutto lei vuole crederci ancora e spera in un ritorno. Non so se solo per la forza dell’amore che prova per Aldo o se, soprattutto, per l’amore che prova per Niccolò e per il fortissimo desiderio di avere una famiglia unita. Ma il problema non si pone, perché Aldo non ritornerà. Non tra un mese, non tra un anno. E allora, piano piano, il dolore si cristallizzerà, si imparerà ad andare avanti e magari un giorno, quando meno te lo aspetti, ti sveglierai la mattina e quella sofferenza, magicamente, non ci sarà più. Alessia passerà anche questa, lo so e me lo sento. E so che presto arriverà la persona giusta, quella con la quale il ‘per sempre’ potrà davvero essere tale.

Paradossalmente alla luce di tutto, quasi mi dispiace di più per Aldo. Perché io penso che lui in questo momento non si stia rendendo conto. Credo che, preso com’è da questa sua ritrovata libertà e da questa liberazione da buona parte dei doveri che si era assunto nell’ultimo anno, non abbia la percezione esatta della situazione. Oggi era quasi più preoccupato di dimostrare che in fondo non è così cattivo come è apparso invece di limitarsi a guardare la donna di fronte a lui e chiederle scusa. Scusa per le sofferenze che, alcune indirettamente, alcune, invece, consapevolmente, le ha provocato. Io penso che quando l’euforia di questo ritorno alla vita da ragazzino single gli passerà, quando si sarà stancato di serate in discoteca e di ragazzine intercambiabili, si ritroverà a fare un bilancio della sua vita, guarderà negli occhi suoi figlio e forse rimpiangerà quello che sarebbe potuto essere. Magari non accadrà mai nemmeno questo, eh. Ma per me ci sono buone probabilità che accada, non nel breve periodo, ma magari tra anni. E in quel momento sarà troppo tardi. Perché quel treno, quel bellissimo treno con gli occhi celesti pieni di amore, sarà ormai passato. Definitivamente.

Video della puntata: Puntata intera Il galateo Buona fortuna Esterna di Riccardo e MartinaEsterna di Riccardo e VianEsterna di Riccardo e AnnunziataEsterna di Claudio e Annunziata Il post di Aldo Aldo e Alessia a cuore aperto! Anche questo è amore

About Isa

166 commenti

  1. Mi ha dato un disagio quasi fisico questa puntata.

  2. Anch’io sono d’accordo con chi ha scritto che Alessia e’ consapevole di avere contribuito notevolmente con parole atteggiamenti ed altro a far disamorare Aldo. Penso comunque che lui di contro non la amasse ma fosse soltanto molto molto ‘cotto’ cine disse una volta . Lei forse forse proprio il fatto di averlo perso si accanisce così fatto sta che per sfumare una cosa così in fretta qualcosa di grave è successo. Qui al sud non è inusuale vedere coppie di ragazzi molto giovani con figli che fanno lavori pesanti etc ma non per questo si lasciano. Mi dispiace molto. Fa bene Alesdia a rimanere per il bene del piccolino prima o poi le passarera’ Catania Roma o in capo al mondo se hai una persona nella testa non cambia molto. Prima o poi si rifarà una vita anche lei.

  3. Che brutta situazione, nient che non accada tutti i giorni ma in genere non ne siamo spettatori in maniera cosi plateale.
    Purtroppo sì è trasferita a Catania per lui pensando che sarebbe stato per sempre ma di fatto li lei ad oggi é sola, per cui dovrebbe cercare di riprendersi magari tornando nella sua città dove ha la sua famiglia che di certo da quel poco visto sarà anche preoccupata ed in pena per lei ed il bimbo e lasciarsi aiutare da loro a superare tutta questa brutta storia. Deve ricominciare, prendereble distaNe dai sogni dalle promesse dai castelli in aria che oggi tali sono, riacquisire lucidità e consapevolezza della sua persona che sicuramente avrà commesso errori ma questi no. Giustificano i tradimenti ripetuti e la strafottenza di lui, insomma deve riprendersi e ricominciare. Sarà difficile perché ormai è una persona diversa è una mamma in poco tempo ha vissuto un’alta vita che avrebbe voluto continuare a vivere ma tutto ciò subito che possa essere possibile in un posto dove tutto ruota intorno a lui. E c”e il bimbo che è doveroso veda e aria con il padre certo sarebbe stato doveroso che irato padre si ricordasse di avere un figlio con la koglie quando la cornificava però ormai poco si può fare ma di certo lei in queste condizioni non può tanaettere serenita al piccolo per quanto possanprovarci. Sarebbe doveroso si riprendesse è sicuramente penso che accadrà he tornerà a Roma e poi chiasabvedranno loro come gestire la situazione sicuramente triste per lei per il bimbo e anche per lui nonostante pare sia talmente preso da se stesso che non se ne renda conto.

    Prima o poi lei si riprenderà e se poco poco tornerà ad essere quella ragazza che abbiamo conosciuto seppur cambiata è maturata non vorrei essere nei panni di Aldo perché allora saranno c—- amari!

  4. A CT si vocifera che lei quando stavano insieme lo trattava malissimo gliene diceva spesso di tutti i colori fino a farlo distaccare del tutto. Non giustifico il tradimento (ma non lo giustificava neppure lui) ma penso sia una motivazione plausibile. Questo potrebbe essere il motivo per cui lui ieri nin dimostrava tenerezza e rimorso nei confronti di Alessia.

    • Abbastanza palese se si guarda la puntata senza proiettare le proprie neurosi sui protagonisti. Lei stava quasi per scusarlo in pubblico, sembrava fosse lei la traditrice.
      Quando hanno detto un paio di volte che “con le parole si sono fatti molto male”, si sono guardati lei con espressione mortificata e lui con espressione di malcelato rimprovero.

      2+2 ?

    • Che Alessia fosse una ‘comandina’,che non avesse un carattere facile,che volesse avere sempre tutto e tutti sotto controllo ce ne eravamo abbastanza accorti durante il trono e penso proprio che queste voci siano fondate.
      Mi ricordo come,nella puntata speciale sul matrimonio,mi ero accorta che lei prendeva sempre per prima la parola interrompendo spesso Aldo e che ci teneva a dire sempre la sua.
      D’altronde se lei non si fosse sentita responsabile,almeno al 50 %,dinanzi ad un tradimento Aldo se lo sarebbe mangiato a colazione e ieri non l’avremmo vista cosi implorante e addirittura sottomessa.
      Sicuramente lei avrà sbagliato,anche perchè certe parole sono come coltelli,ma Aldo avrebbe potuto lasciarla in un altro modo,magari non andando a cercar consolazione in altri lidi.
      In ogni caso,che amarezza.

    • Fa proprio brutto dirlo, ma ho lo stesso feeling su questa vicenda. Lui non è affatto indifferente, è rancoroso..

      • Se non ricordo male lui la trattava mslissimo pure quando era sul trono ma non si fidava di lei, eppure era presissimo. Con questo non voglio dire che penso che lui la ami ancora anzi sicuramente no solo che quando il Palmeri si incazza diventa di ghiaccio

        • A riprova dei nostri sospetti c’è quella foto di lui che fa shhh a quelli che lo criticavano dopo il suo post con l’ammissione drl tradimento come per dire “zitti perché non potete sapere…”

        • Sicuramente non l’ho trovato indifferente.. Ma come dici tu molto arrabbiato.
          Per esempio quando Maria gli chiedeva: ti dispiace per loro? Lui rispondeva, soprattutto per Niccolò-come per dire, lei se lo merita, lui no.
          Poi quando ha blaterato sul cavallo da corsa dicendo che lei lo aveva messo in una foresta

          Lui sarebbe potuto tornare se non fosse già innamorato di un’altra, cosa lampante

          • Io il discorso di lui l’ho inteso come “eravamo innnamoratissimi io dal momento jn cui sono uscito fa qui ho fatto tutto per noi per cistruite jns famiglia pur avendo 23 anni jnvrcr di pensare alle cose a cui pensano i miei coetanei moto e riba varia ho spesi tutto quello che guadagnavo per la famiglia correvo in un’unica direzione e in cambio avevo solo sgambetti ossia forse mortificazioni o altro alla fine mi è passato pure il sentimento”. Lei comunque nonostante il dolore du adesso sini certa che dopo questa lezione di vita migliorerà tantissimo anzi già l’ho vista quasi perfetta. Mivdispusce solo per il piccolino ma a quanto pare sono bravi genitori e danno stanno cercando di ridurlo al minimo..

      • Se ci fosse stata qualche possibilità credo che la Defi, voglio sperare, avrebbe cercato di far sciogliere Aldo, da quello che ho visto Maria era sicura che ad Aldo non frega proprio nulla.

  5. Il suo effettivamente è un atteggiamento classico di chi sa di avere delle responsabilità. ..magari è stata pluriavvisata di cambiare rotta….è verissimo che mortificare l’altro/a a parole continuamente sia devastante per la coppia….e parlo per esperienza diretta

    • Sicuramente anche lei è colpevole, usando un termine forte.
      È sicuramente la giovane etá non ha aiutato, anzi!Nè aver fatto tutto di corsa..
      Aldo però secondo me ha proprio sbagliato i modi, non so dire.Lei non mi è mai stata simpatica particolarmente, ma lui sembrava più preoccupato di uscirne “pulito”.
      Nessuno colpevolizza nessuno se “è finito l’amore”, però c’è modo e modo di approcciarsi alla faccenda.

    • Ena ma su aldo concordo al 100%…altrove ho già scritto che l’amore non è la passione iniziale…Non è solo spensieratezza, anzi…responsabilità, bollette da pagare, casa da gestire, figli….bisogna essere molto equilibrati e pazienti per tenere botta …evidentemente lui è comunque più immaturo di lei e non ha retto…e questo per me è altamente squalificante ….insomma i veri uomini che intendo io sono altri…detto questo ribadisco che leggere di “usare” il figlio per colpire lui mi a vomitare. ..e molte donne così fanno…ed aggiungo che queste pseudo donne che fafanno così non si meritano di avere la fortuna di essere madri

  6. E da brivido leggere chebin una città si vocifera dj come uno tratti il proprio marito o moglie in privata sede in casa proprio perché le opzioni sono due o queste voci sono state messe in giro da qualcuno di molto vicino( strano direi…è casuale visto il momento) o come capita spesso le voci sono voci e pensare di farle passare come valide è assurdo su cose successe nelle mura domestiche più…

    lei è innamorata di lui e lui non più e questo non dovrebbe necessitare ne attenuanti ne polemiche purtroppo succede certo se avessero atteso di conoscersi meglio magari l’avrebbero scoperto però non ha senso ragionate così anche perché comunque è nato un bambino che rimarrà pur sempre una gioia immensa.

    Quello che invece richiede giustificazioni r scusanti é il tradimento e il chiacchiericcio di cui come in questo caso si leggeva sul web in città in merito ai suoi tradimenti, ed ora questo, che tristezza!

    Se uno trafisce qualche avvisaglia ci deve pur essere palese o meno, quindi di certo avranno avuto discussioni e problemi da risolvere e di certo a quanto pare non si saranno accarezzati con le parole e questo determina una corresponsabilità nel rapporto si litiga in due, ma questo non giustifica il tradimento non giustifica il modo in cui lui ieri si è comportato ed il suo ego pompato manco avesse vinto il nobel per la pace.

    Non si se ci si rende conto di cosa significhi e comporti la nascita di un figlio Aldo la della gioia e di tutto ciò che di bello apporta ma per la coppia è un momento delicatissimo e non solo per la coppia, per la persona madre e padre cambia tutto cambiano le priorità che tu voglia o no se hai fame. Anlui piange prima pensi a tuo figlio e poi mangerai e questo può non essere facile da accettare almeno non per tutti. Quando diventi genitori ti metti in discussione per forza di cose, il mondo che conoscevi non può continuare ad esistere con i tempi ed i ritmi che avevi prima e se non sei lucidamente proto è disposto a rinunciare al tuo egocentrismo ma con amore e gioia senza rancore e allora sono problemi ma problemi seri e grossi. Se lui ha sentito il peso delle responsabilità percheforse il non fare serate con amici io non potersi andare a fare una pizza solo perché ti vabinnqiel momento o anche una doccia alla lunga diventano un peso e si sarà accorto che gli mancava fare quel che faceva prima secondo me, ma succede tantissime volte e non solo ai padri ed in quel caso si può solo dire dovevi pensarci bene prima perché forse aveva bisogno di godersi un po’ di più i suoi 24 anni i suoi spazi da single o findazato ma senza impegni importanti come un matrimonio e soprattutto un figlio, insomma sarebbe stato meglio accertarsi e capire che non è un gioco sposarsi e fare figli.

    Detto questo rimane la persona se lui fosse stato poco poco più maturo non l’avrebbe tradita avrebbe chiuso civilmente la relazione e poi sarebbe passato a farsibinfattinsuoi e non ci sono parole pesanti che tengano e giusitifichinonun atto che è soltanto di grande egoismo e vigliaccheria ed il fatto che lei lo guardi sperando altro non. Che la mancata lucidità di chi è ancora innamorato .

    • In città si vocifera come vociferiamo noi stesse qui su tuttio e su tutti (addirittura persone che neanche conosciamo ) non c’è nulla da rabbrividire e’ il passatempo più antico del mondo. Sopratutto se alcune cose accadevano pubblicamente è normale che se ne parli. Che poi sia sbagliato è un altro discorso. Alessia ha il carattere che abbiamo sempre visto in TV non si è mai nascosta (io sono una sua fan comunque eh)

  7. Maria! Se ci leggi, ascoltami!
    Basta con le puntate strappalacrime e la Cammarota penitente, preparaci il puntatone serale tra un po’… quando la Camma autentica rientrarà in quel corpicino rinsecchito, riprenderà qualche chiletto distribuendolo con criterio e tornata lucida e in sè si inc*****à!
    Vogliamo il trash!!! Vogliamo che trasmetti la Cammarota che si toglie i tacchi, sradica il baobab in giardino a mani nude e lo rompe in testa all’ometto traffichino!
    Maria! Siamo nelle tue mani.

  8. Cmq per quanto lei possa avere sbagliato dubito che se ci fosse stata la volontà da parte di Aldo e soprattutto un affetto profondo , la storia sarebbe naufragata così in fretta. Sono stati insieme nemmeno tre anni di cui 9 mesi di gravidanza e 15 di primo figlio, ovvero per una donna il momento penso più delicato e difficile per una donna:spesso si perde molta della tenerezza che si aveva per il partner e là si riversa sul figlio, è l’uomo si sente totalmente abbandonato..ci vuole tempo per riaggiustarsi
    Non le ha dato il tempo di capire, ( non erano in crisi da anni, ma solo da qualche mese) l’ha punita e umiliata, sostituita alla velocità della luce questo non è da tutti, bisogna essere molto egoisti e molto poco altruisti per fare una cosa simile.
    Quindi ad Alessia consiglio di girare in fretta la pagina. È’ terribile ma non è una tragedia, l’amore tornerà con qualcuno di più maturo che magari la faccia sentire più donna e meno mamma

    • Lui si è gettato nell’avventura Cammarota in preda agli ormoni, lei già ai tempi del Monte aveva manifestato la volontà di un rapporto “maturo” e di famiglia… solo che affermazioni del genere a Uomini e Donne hanno sempre il sapore della “posa” e nessuno le aveva dato credito.
      Invece evidentemente aveva dei desideri profondi in tal senso e Aldo l’ha seguita accondiscente e inconsapevole scontrandosi poi con la dura realtà di responsabilità, lavoro faticoso e famiglia impegnativa (come sempre accade con un bimbo piccolo). Lei era pronta, lui non aveva capito niente. Sono piuttosto convinto del fatto che la Cammarota lo abbia trattato con durezza ma immagino che fossero richiami alla responsabilità. La reazione di lui ha molto il sapore della ribellione adolescenziale verso la severità dei genitori, sembra il figlio sadico che dice alla madre che lo ha ripreso perchè è stato bocciato “Non ti voglio più bene, me ne vado a vivere col mio amico Peppino che si mantiene aggiustando automobili con pezzi rubati”.
      … poi magari mi sono fatto un film… ma sembravano tanto madre e figlio!

      • E poi ora che ci penso… mi sovviene il loro piccolo “scandalo” via social, dove si erano poste come confidenti di Aldo delle fan che poi riferivano e spettegolavano sulle doglianze di lui verso la Camma… già in tempi non sospetti!

      • ribellione adolescenziale descrive veramente bene quel che si è visto da parte di aldo
        complimenti!

      • Sono d’accordo Gatto su Aldo, perfettamente ; Non lo so non vorrei fare i conti in tasca alla Cammarota-ma oltre ai richiami al dovere io immagino atteggiamenti un pochino ” castranti” come quelli che ho visto in TV: lei che gli parla sopra lei che lo corregge lei che lo piglia in giro in maniera un po’umiliante..
        Ora spero di non scadere nel ridicolo nell’analisi della situazione, abbiamo troppi pochi elementi ma Per me in questa copia lui ha avuto da subito un sentimento di inferiorità: l’aveva messa su un piedistallo. Lei da quel piedistallo un po infieriva..
        Era esigente, non s’accontentava.. Da qui la vendetta.
        Tutto questo lo dico con simpatia perché a 24 anni io facevo pure peggio di lei e ho ottenuto gli stessi risultati..con l’età impari come stare in coppie ( c’è gente che non ha bisogno di imparare ovviamente) e a evitare uomini fragili narcisisticamente..

      • Lafayette ricordi male nel video di presentazione proprio Aldo dichiarò di non essersi mai innamorato ma qualora fosse accaduto si sarebbe voluto sposare con la ragazza in questione quindi era anche lui a volersi impegnare seriamente.

        • Quante belle parole ho sentito nei video di presentazione.. maschietti che cercano la ragazza della porta accanto e poi si beccano la gnocca col fisicaccio, ragazze che NON cercano assolutamente la bellezza in un uomo ma poi si pigliano il bonone palestrato con atteggiamneti da bullo, 21enni che ( giustamente!) non si sono mai innamorati e dichiarano di volersi sposare e impegnarsi seriamente .. insomma, questo è U&D.

  9. io non capisco perchè una persona, oltre a beccarsi le corna, dovrebbe anche sentirsi colpevole.Se le cose non vanno bisogna dirlo prima che la situazione degeneri e non aspettare che l’altro consulti l’indovino per capire come mai il partner ha la ghigna di primo mattino.Se non c’è la volontà di fare andare avanti un rapporto non incolpiamo dopo il portatore di corna.

  10. che brutta roba

    sapevo di non dover guardare i video e invece ho ceduto e mi sento come dopo la visione del viaggio della cilià
    anzi, decisamente peggio

    sul loro rapporto devo dire che da fuori concordo con la lettura di isa
    ah, e che anche il bimbo fosse capitato (e pare non essere così) non ci sarebbe stato nulla di male (anzi, sarebbe da ammirare la voglia comunque di affrontare il tutto in ogni caso)

    però ho trovato terribile l’andare in trasmissione a mettere in piazza questa…questa…questa “cosa”
    e se lei non era lucida (o, secondo me, ha solo voluto tentare la carta del luogo dove si sono innamorati) doveva pensarci lui…specie considerando che questa roba è filmata, documentata e diffusa sul web

    ho trovato in particolare terribile lui che, di fronte ad un evidentissimo disagio di lei che non sta purtroppo bene, ci ha tenuto ha portare acqua al suo mulino e ad elencare tutte le cose positive che aveva fatto (e che evidentemente gli saranno pesate troppo)

    e poi ha sciorinato quelle uscite terribili sul cavallo in corsa e soprattutto sul palese rimpianto dell’auto importante
    terribile rinfacciarlo così a quella che, al lordo di ogni colpa e caratteraccio, ha voluto sposare e ha voluto che abbandonasse tutto per seguire te

    io sono con quelle che quasi sperano lei torni a roma
    non è serena e le ci vorrà tempo e aiuto anche da persone vicine e lontane da quel clima di chiacchireccio e vicino a lui che mi pare sia catania
    esistono gli aerei, esistono gli accordi per far sì che i periodi di visita siano anche più lunghi del solito
    e, se proprio proprio, esiste anche la possibilità che lui si sposti in un luogo più neutro di quel che, per quanto mi è parso di capire, è catania in questo momento per lei
    non è che tutte le responsabilità e le scelte più scomode debbano comunque e sempre toccare a lei, eh

    altrimenti, lei non solo si tiene le sue corna e il suo abbandono
    ma pure l’essere relegata in un luogo “ostile”, dove non ha nessuno e dove avrà parecchie difficoltà a staccarsi
    (e magari a vedere pure la nuova tizia – la cui esistenza è evidente – nel giro di qualche settimana)

  11. ma anche il discorso lavoro, stress e quant’altro è stato terribiluccio, eh

    vi sembrerà strano, ma la gente fuori da ued e dalle serate lavora, studia, si stressa e, davvero, è la quotidianeità di ogni rapporto normale
    da come ne ha parlato aldo sembrava qualcosa di strano
    voglio dire, era una scelta da lodare quella di aprire un’attività e pensare al loro futuro, ma nemmeno questa cosa da razza in estinzione

    • Mi sono sembrate tutte giustificazioni per l’atto che ha fatto.
      Come a dire, sono scivolato…ma ho la corona del bravo lavoratore, mi sono fatto un mazzo per dare da mangiare a queste povere creature ( al freddo e al gelo, magari!).
      La Cammarota c’avrà pure il suo caratterino ma mica si meritava le corna o l’infelicità a vita, come se ora la colpa fosse sua!

  12. La Cammarota versione terminator mi attrae purché si procuri azoto liquido a sufficienza per lui e le sue confidenti

Inserisci un commento

Not using HHVM