‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata di oggi del Trono classico

trono-classico-28

Qualcuno mi dia subito il numero del pusher che si aggira nei ditorni degli studi Elios, perché a occhio c’ha roba buona. Altrimenti non si spiega l’assurdità dilagante a cui abbiamo assistito in questa puntata doppia del Trono classico di Uomini e Donne.

Partiamo da Riccardo Gismondi. Tanto caruccio e tanto simpatico, e spesso ringrazio che ci sia anche lui in quello studio a sdrammatizzare un po’ la situazione (che alcuni suoi colleghi rischiano di rendere spesso pesantuccia, onestamente…), però oggi non mi è piaciuto per niente.

E sì, sto parlando dell’esterna con Martina Luchena, l’ennesima bella esterna che ha visto loro due protagonisti, l’ennesima bella esterna dove entrambi sono stati evidentemente molto bene, l’ennesima bella esterna dove tronista e corteggiatrice si sono avvicinati e non poco… e la prima dove è scattato un bacio. I due si trovavano stesi sui cuscinoni, i loro visi erano vicinissimi, i bacetti qua e là si sprecavano, ed è successo. Un innocentissimo e fugace bacio a stampo, niente di più e niente di meno. Sentire quindi il Gismondi dire a Martina oggi in puntata ‘Hai fatto qualcosa che non mi è piaciuto, e ora l’ho voluto dire‘ stonava abbastanza. Primo, perché per l’appunto non è stato altro che un bacetto a stampo che persino la mia cuginetta di 2 anni ne da con più affetto. Secondo perché, SE errore c’è stato, è stato di entrambi, che io non ho visto certo il tronista legato mentre si dimenava pur di sottrarsi alle attenzioni della sua corteggiatrice. Sarebbe bastato retrocedere di una decina di centimetri, se a parer suo la situazione si stava facendo troppo compromettente, e avrebbe risolto facilmente. Terzo perché, come ha detto la stessa Martina in studio, se l’aveva vissuta così male poteva alzarsi, dirglielo in faccia ed interrompere l’esterna direttamente, che la scusa del ‘non volevo rovinare un bel momento‘ regge poco visto che col senno del poi l’ha guastato comunque.

Capisco che uno che si ritrova seduto sul trono di Uomini e Donne nel 2016 voglia sfruttare un’esperienza del genere anche per conoscere delle persone in maniera diversa rispetto a come fanno solitamente i ragazzi di oggi nella vita di tutti i giorni, capisco il desiderio di gustarsi più a fondo il corteggiamento facendo piccoli passettini senza bruciare le tappe, capisco tutto… Ma se non avessimo visto l’esterna con i nostri occhi, a sentire Riccardo pareva che l’avessero violentato, eh. Na via di mezzo no, eh?

Sul trono di Claudio Sona devo fare coming out: io impazzisco per Michelangelo Cecilia (anche se è palese che più che un amico non potrebbe essere, per il tronista), adoro Mario Serpa (oggi pure l’esterna coi cagnoli, roba che il mio televisore -tra quelle pallottole di pelo e gli occhioni del corteggiatore- trasudava pucciosità da tutti i pixel) ma NON detesto Francesco Zecchini. Sì, lo so che quando si parteggia per un corteggiatore prassi uominiedonniana vorrebbe che si criticasse aspramente l’altro, ma io con lui non ce la faccio. Tra Sonia Lorenzini e Ginevra Pisani, per esempio, non fatico a dire che -pure con tutta la sua decantata pesantezza- preferisco senza dubbio la prima e trovo una convintona mica da scherzo la seconda. Tra i corteggiatori di Sona non ce la faccio proprio, pazzesco. Mario è sicuramente il mio preferito, mi piace troppo la sua estrema empatia e lo scambio di sguardi che fin da subito è nato tra lui ed il tronista, ma Francesco oggettivamente non ha nulla che non vada. E’ un bel ragazzo, è posato, non sbraita per attirare l’attenzione, non forza il suo modo d’essere per adattarsi alle esigenze del tronista, e a modo suo l’interesse che prova lo palesa eccome, anche se in modo sicuramente meno vistoso di quello a cui siamo abituati lì dentro. Lo so che è pazzesco, soprattutto per una come me che notoriamente non fa fatica a trovare qualcuno da punzecchiare in quel contesto, ma come dicevo già la scorsa settimana a Claudio con i corteggiatori è andata proprio di lusso, c’è poco da fa.

E anche se mi sono dilungata, fatemi concludere spendendo due parole su Clarissa Marchese. Che qua se c’è qualcuno che s’era preso una bella fregatura, quella sono io. Appena ho visto il suo video di presentazione avevo apprezzato tantissimo che una ragazza incredibilmente bella come lei si mostrasse anche tanto educata, semplice e alla mano. Oggi, dopo un mese di puntate, tocca rivedere il giudizio: la bellezza, per sua fortuna, rimane, ovviamente, ma sul resto è meglio stendere un velo pietoso. Due ore passate a fare pelo e contropelo a Miguel Garau, che avrà sicuramente i suoi difetti e non disdegnerà la visibilità ma in questo non è certo diverso da chiunque altro lì dentro, quando l’unica verità era che a lei non piaceva abbastanza. Semplicemente. E l’avrei apprezzata di più se lo avesse ammesso, invece di andare alla spasmodica ricerca del cavillo pur di silurarlo. Anche perché la differenza di approccio con uno che palesemente le piace come Simone Cipolloni, temutissimi abbracci compresi, l’abbiamo vista tutti.

Ps. Qualcuno dica a Maria De Filippi che forse agli occhi di una come la sottoscritta un tipo alla Luca Onestini potrebbe apparire ‘troppo perfetto’. E infatti per me esteticamente è un no. Ma che a dirlo sia Clarissa #MissItalia Marchese, quella con la coda impeccabile e la posa plastica, e alla base la stessa dose di vanità ed egocentrismo del suo perfettissimo corteggiatore, fatemelo dire ma è francamente ridicolo, cià.

Video inediti: Riccardo e le nuove corteggiatriciClaudio e le nuove corteggiatrici

Video dalla puntata: Puntata interaParole durissimeEsterna di Clarissa e LucaEsterna di Claudio e FrancescoEsterna di Claudio e MarioEsterna di Claudio e MichelangeloChe inizio!Esterna di Riccardo e MartinaUn bacio di troppo

About Chia

Inserisci un commento

Not using HHVM